Obbligo vaccinale: quando decade per il personale scolastico?
Condividi l'articolo

Il 31 marzo 2022 decade l’emergenza sanitaria: ma l’obbligo vaccinale per il personale scolastico potrà persistere fino alla fine delle lezioni?

Obbligo vaccinale: cosa è successo il 15 dicembre 2021

L’obbligo vaccinale per il personale scolastico è stato avviato il 15 dicembre 2021. L’obbligo riguarda il primo ciclo di vaccinazione (prima e seconda dose) unitamente alla terza dose.

Il Decreto Legge ha poi definito, con varie integrazioni, il personale esente da tale obbligo:

  • coloro che non svolgono la propria prestazione di lavoro presso le scuole perché prestano servizio presso altra amministrazione o ente, oppure perché fruiscono di aspettative o congedi che comportano l’astensione piena o continuativa delle attività lavorative a scuola (motivi di assistenza e/o cura familiare o motivi personali);
  • coloro che versano nelle condizioni di infermità, previste dalla normativa vigente e certificate dalle competenti autorità sanitarie, che determinano l’inidoneità temporanea o permanente al lavoro;
  • il personale scolastico il cui rapporto di lavoro risulti sospeso, come nel caso di collocamento fuori ruolo, aspettativa a qualunque titolo, congedo per maternità o parentale;
  • collocamento fuori ruolo, comando, aspettativa per motivi di famiglia, mandato amministrativo, infermità, congedo per maternità, paternità, per dottorato di ricerca, sospensione disciplinare e cautelare;
  • coloro che hanno la documentazione comprovante il differimento o l’esenzione della stessa o comunque l’insussistenza dei presupposti per l’obbligo vaccinale.

Ma fino a quando durerà questo vincolo?

31 marzo o 15 giugno?

Attualmente, la fine dell’emergenza sanitaria è decretata per il 31 marzo 2022.

A partire da questa data, cadrà anche l’obbligo vaccinale per il personale scolastico?

In realtà, il dibattito politico sta ancora riflettendo e non si dimostra ancora aperto al suo decadimento.

Al momento rimangono valide le disposizioni del DL riguardo a coloro che non hanno assolto l’obbligo vaccinale: la sospensione dell’attività lavorativa vale in questo caso per un massimo di 6 mesi a partire dal 15 dicembre 2021.

Per questo, la data del 15 giugno 2022 potrebbe definire la fine dell’obbligo vaccinale per il personale scolastico.

Ma è ancora tutto da definire: ad esempio, non ci sono anticipazioni per quanto riguarda il prossimo anno scolastico.
E non ci sono nemmeno disposizioni per la possibile quarta dose.

Interviene il Sottosegretario Sasso

Il Sottosegretario all’Istruzione, Rossano Sasso, ha rilasciato un’intervista a OrizzonteScuola.

Sasso propone la fine dell’emergenza sanitaria anche per il mondo scuola a partire dall’1 di aprile 2022.

Il Sottosegretario richiede:

  • la fine della DAD per i non vaccinati;
  • la fine delle quarantene;
  • il termine dell’utilizzo delle mascherine.

Il dibattito non è ancora terminato e gli aggiornamenti sono in corso.

Leggi anche:

Photo credit: unsplash.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.