Pensione anticipata insegnanti: un docente può andare in pensione prima dei 67 anni?

Pensione anticipata insegnanti: un docente può andare in pensione prima dei 67 anni?
Condividi l'articolo

Con solo 20 anni di contributi versati è possibile parlare comunque di pensione anticipata insegnanti.

Per poter andare in pensione prima dei 67 anni però bisogna soddisfare dei requisiti specifici.

Quali?

Pensione anticipata insegnanti a 64 anni

La legge italiana prevede che, dal 2021, tutti i lavoratori (quindi anche gli insegnanti) debbano poter andare in pensione ai 67 anni.

Ciononostante, l’insegnante può richiedere la pensione anticipata a 64 anni.

Infatti, vi è una determinata tipologia di pensione che permette la quiescenza a 64 anni e con solo 20 anni di contributi versati.

I requisiti sopracitati però non bastano.

Per usufruire della pensione anticipata contributiva bisogna anche che:

  • tutti contributi siano stati versati a partire dal 1996 e nessuno deve essere stato accreditato prima;
  • l’assegno previdenziale spettante sia di importo pari o superiore ai 1311€ mensili.

È sempre bene richiedere una simulazione agli uffici competenti al fine di calcolare e confermare la possibilità di pensionamento anticipato.

La soddisfazione dei requisiti infatti è strettamente necessaria.

Ma esiste un’altra tipologia di pensione anticipata ed è quella che spetta ai docenti con invalidità.

Che cosa succede in questo caso?

Pensione anticipata e invalidità: come funziona

Gli insegnanti del settore privato che possiedono l’invalidità possono avvalersi della pensione di vecchiaia anticipata per lavoratori invalidi.

A questa tipologia di pensione sono esclusi i lavoratori del settore pubblico e i lavoratori autonomi.

I requisiti necessari per ottenere la pensione anticipata per lavorati invalidi sono:

  • minimo 20 anni di contributi
  • 80% dell’invalidità pensionabile certificata
  • almeno 56 anni per le donne e 61 per gli uomini

Non finisce qui: è necessario attendere 12 mesi dal raggiungimento di tali requisiti per ottenere il pensionamento.

Quindi, alla realtà dei fatti, le donne potranno andare in pensione a 57 anni mentre gli uomini a 62.

Leggi anche:

Photo credit: pexels.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.