Leggi tutto “Accesso classi di concorso: verifica il tuo piano di studi”

" />

docenti.it

Accesso classi di concorso: verifica il tuo piano di studi

accesso-classi-di-concorso

Insegnare è sempre stato il tuo desiderio?

Quest’anno, avrai una possibilità in più per esaudire il tuo sogno di diventare docente, partecipando ai concorsi scuola. I bandi dei concorsi ordinari e straordinari, infatti, sono usciti il 28 aprile in Gazzetta Ufficiale ed è già tempo di inviare le proprie domande per la partecipazione. Prima di inviare la tua domanda di partecipazione, però, è bene che tu sappia che per partecipare al concorso scuola, uno dei requisiti fondamentali è l’accesso ad una classe di concorso (insieme al conseguimento dei 24 CFU).
L’accesso classi di concorso è un argomento che a prima vista può risultare complesso mentre, in realtà, una volta che viene fatta chiarezza sui concetti principali e sulle ultime normative in ambito scolastico, è più semplice di quanto sembri. 

 

Partiamo dall’inizio…

Cosa sono le classi di concorso e a cosa servono?

Le classi di concorso stabilite dal MIUR sono dei codici che hanno come obiettivo quello di associare le materie di insegnamento scolastiche con i titoli di studio. Ogni aspirante docente, infatti, deve essere in possesso di un titolo di studio che gli dia accesso ad una determinata classe di concorso. Una precisa classificazione dei titoli di studio, stabilita proprio dal MIUR, determina la possibilità di insegnare una materia scolastica. Le classi di concorso possono essere diverse fra loro anche in base al grado di istruzione e risultano molto importanti perché influiscono sull’inserimento degli insegnanti in graduatoria.

 

Facciamo un esempio: se sei in possesso di una Laurea Magistrale, Specialistica, del Vecchio Ordinamento o a Ciclo unico hai affrontato un percorso di studi in determinati settori disciplinari. Questo percorso di studi, attraverso i crediti formativi conseguiti con ogni esame e/o abilitazione, potrebbero dare accesso ad una classe di concorso ma, attenzione! Avere accesso ad una classe di concorso, non significa necessariamente essere abilitati all’insegnamento di una materia. È possibile, infatti, che i crediti formativi debbano essere integrati con esami e/o corsi extracurriculari.

 

Se devi integrare il tuo percorso di studi con dei crediti formativi per avere accesso ad una classe di concorso, lasciati aiutare da Docenti.it. Un team di specialisti e tutor potrà consigliarti come completare la tua formazione.

 

Non sei sicuro di avere un titolo di studio che ti dia accesso ad almeno una classe di concorso?

Quali sono i titoli di accesso alle classi di concorso?

I titoli di accesso all’insegnamento cambiano in base al grado di istruzione (scuola dell’infanzia e primaria e scuola secondaria di I e II grado). Per quanto riguarda la scuola dell’infanzia e primaria valgono come titoli di accesso alle classi:

  • una Laurea in Scienze della formazione primaria, oppure;
  • un Diploma Magistrale, oppure;
  • un Diploma di Liceo Socio-Psico-Pedagogico conseguito entro l’a.s. 2001-2002.

I titoli di accesso alle classi di concorso per la scuola secondaria I e II grado sono:

  • Laurea di Vecchio Ordinamento, oppure;
  • una Laurea Specialistica o Magistrale di Nuovo Ordinamento, oppure;
  • un Diploma accademico di II livello, oppure;
  • un Diploma di Conservatorio, oppure;
  • Accademia di Belle Arti Vecchio Ordinamento, oppure;
  • Diploma di scuola superiore (per gli ITP, ovvero insegnanti tecnico-pratici).

accesso-classi-di-concorso-tabelle

Nuove classi concorso

Negli ultimi anni, ci sono stati dei cambiamenti che hanno coinvolto le classi di concorso con l’intento di renderle più flessibili e facilitare l’assegnazione di cattedre. Con i DPR 19/2016 del 14 Febbraio e del Decreto Ministeriale n. 259 del 9 maggio 2017, le classi di concorso sono state razionalizzate e accorpate, riducendo il loro numero da 168 a 114.

 

La definizione di nuove classi di concorso ed il loro accorpamento ha previsto anche l’aggiunta di 11 classi, prevalentemente di ambito artistico e di comunicazione, con l’obiettivo di abilitare i docenti all’insegnamento nei nuovi licei musicali e coreutici. Le nuove classi di concorso sono Storia della musica (A-53), Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado (A-55), Tecnica della danza classica (A-57), Tecnica della danza contemporanea (A-58), Tecniche di accompagnamento alla danza (A-59), Tecnologie musicali (A-63), Teoria, analisi e composizione (A-64), Lingua italiana per discenti di lingua straniera (A-23), Scienze e tecnologie della calzatura e della moda (A-35), Scienze e tecnologia della logistica (A-36) e Teoria e tecnica della comunicazione (A-65).

 

Il MIUR ha provveduto a fornire tre tabelle delle classi di concorso per verificare la corrispondenza del proprio corso di studi e dei propri crediti formativi con le nuove classi di concorso. La corrispondenza indica a quale classe di concorso si ha accesso.

 

La Tabella A, consultabile dal personale docente con Laurea del nuovo ordinamento –> Tabella A

 

La Tabella A1, consultabile dal personale docente con Laurea del Vecchio Ordinamento –> Tabella A1

 

La Tabella B, consultabile da docenti ITP (Insegnanti Tecnico Pratici) –> Tabella B

 

Consultando le tabelle, non ti è chiaro a quale classe di concorso potresti avere accesso? Il team di Docenti.it è pronto ad aiutarti. Verifica gratuitamente a quali classi di concorso puoi avere accesso con il tuo titolo di studi! Un tool gratuito ti darà immediatamente il risultato.

Verifica il tuo piano di studi

Vuoi sapere se hai tutti i requisiti per insegnare o per partecipare al concorso scuola? Docenti.it offre un servizio per valutare il tuo piano di studi con la verifica dei crediti necessari per l’abilitazione all’insegnamento.
Un consulente specializzato esaminerà il tuo piano di studi e ti restituirà il risultato in 48 ore. Compila un semplice format e richiedi la valutazione del tuo piano di studi!
Docenti.it ti offre un servizio completo e puntuale per capire se e come integrare i tuoi crediti formativi con ulteriori corsi extracurricolari. In tal caso, l’offerta formativa messa a disposizione da Docenti potrà semplificare il tuo percorso verso una carriera da docente.


ottieni la certificazione dei 24CFU per partecipare al Concorso Scuola 2020