Assunzioni docenti 2022: saranno necessarie le domande di Messa a Disposizione
Condividi l'articolo

Per le assunzioni docenti del prossimo anno scolastico il MEF ha autorizzato ben 94mila immissioni in ruolo.

Ma i sindacati hanno già comunicato le loro perplessità sulla reale copertura di questi posti.

Assunzioni docenti: esiste una soluzione?

Saranno 94.130 i posti autorizzati dal MEF per le assunzioni docenti 2022.

Un numero che secondo UIL Scuola sarà coperto solo parzialmente, forse al 50%.

Pino Turi di UIL Scuola ha una visione molto chiara su ciò che potrebbe accadere:

Neanche il ripristino della call veloce (lo scorso anno era stata sospesa), piuttosto che il percorso – fortemente voluto dai sindacati – delle assunzioni con contratto a tempo determinato dalle GPS, anche per posti di sostegno, consentirà di coprire il contingente autorizzato”.

Per UIL ciò che non funziona e che continua a bloccare il naturale percorso di assunzioni docenti è il sistema contorto dei concorsi.

Se dunque il sistema concorsuale crea e ha creato soltanto degli intoppi, congelando posti che devono essere ricoperti da supplenti anche inesperti e alimentando il precariato…

Perchè non si adotta un sistema più efficace?

La motivazione la spiega sempre Pino Turi di UIL:

Ci si ostina a non considerare i docenti con tre e più anni di servizio e inseriti a pieno titolo in graduatorie provinciali, che avranno ancora supplenze annuali, ma gli sarà impedito l’accesso al ruolo”.

Per cui è certo che, anche quest’anno, regioni come Lombardia, Veneto, Piemonte, Emilia Romagna e altre si ritroveranno con migliaia di cattedre scoperte e dovranno ricorrere alla messa a disposizione.

MAD: la soluzione per l’assunzione docenti

Gli istituti scolastici saranno costretti a trovare da soli i supplenti per i posti scoperti,
contattando gli aspiranti docenti che hanno inoltrato correttamente la Messa a Disposizione.

Ma…

Le domande che possono essere considerate dagli istituti sono quelle perfettamente compilate: come ben sai, infatti, un solo piccolo errore… e la MAD viene scartata!

In ogni caso agli aspiranti docenti il cui obiettivo è ricevere un incarico, conviene preparare un piano strategico di MAD, perché anche per questo nuovo anno scolastico saranno molto utilizzate dagli istituti.

Assunzione docenti: e dalle graduatorie?

Un altro bug del sistema sono le graduatorie che non sono ancora state pubblicate, quelle degli ultimi concorsi infanzia, primaria e secondaria di primo e secondo grado.

così commenta il segretario UIL:

Troppe le graduatorie dei concorsi non ancora pubblicate mentre già dal 16 luglio gli USR hanno avviato le procedure online per procedere alle immissioni in ruolo. Si nega quindi un diritto all’assunzione dei vincitori dei concorsi per i tempi della burocrazia ministeriale, insensibile ai dati di realtà. E’ il sistema messo in campo con la riforma del reclutamento che fa acqua da tutte le parti.
Così come sono tanti i docenti che hanno superato il concorso per il sostegno e non potranno sciogliere la riserva per l’inserimento in I fascia GPS proprio a causa della mancata pubblicazione delle graduatorie.
Insomma il governo, questo o un altro hanno il problema di risolvere il precariato nella scuola che non è per nulla risolto”.

assunzioni docenti

Quali le previsioni sulle assunzioni del prossimo anno scolastico?

Ad avere visioni piuttosto realistiche sull’anno scolastico che inizierà a breve sono:

Ivana Barbacci, segretaria generale Cisl Scuola:

È facile prevedere che, come avvenuto negli anni scorsi, si faranno molte meno assunzioni di quelle necessarie – aggiunge. Si dovrà pertanto fare ricorso, ancora una volta, a decine di migliaia di contratti precari per mettere le scuole in condizione di funzionare”.

Ai limiti del paradosso – prosegue la segretaria generale Cisl Scuola – continua a essere la situazione del sostegno, dove emergono con evidenza anche i limiti e gli errori di una programmazione dell’offerta formativa a di poco squilibrata per ciò che riguarda i corsi per il conseguimento dei titoli di specializzazione“.

Elvira Serafini, segretaria generale Snals:

Come ormai accade da anni, le immissioni in ruolo scontano le criticità presenti nelle procedure di determinazione degli organici di diritto, dove il fabbisogno degli insegnanti di sostegno è sempre sottostimato per scelta del Ministero dell’Istruzione e di quello dell’Economia”.

A ciò si aggiunga la particolare situazione che stanno vivendo molti docenti che, a causa di ritardi nella pubblicazione di alcune graduatorie del Concorso straordinario 2020 e di quello ordinario, non riusciranno a rientrare nel numero dei posti previsti per il ruolo.
Ci aspettiamo che il Ministero dia corso ai procedimenti di decadenza dalle altre graduatorie, per i neo immessi in ruolo, solo dopo il superamento dell’anno di prova“.

Assunzioni docenti: il ruolo della MAD

Come abbiamo appena letto, i sindacati sono concordi nel dire che, molto probabilmente…

Le assunzioni in ruolo non saranno sufficienti a coprire i posti vacanti.

Di conseguenza, per le assunzioni docenti giocheranno un ruolo fondamentale le graduatorie e le domande di Messa a Disposizione.

E proprio qui volevamo arrivare.

Come ben sai, la MAD è un utilissimo strumento, in grado di consentirti di ottenere convocazioni, sia che tu sia iscritto in graduatoria e sia che tu non abbia effettuato l’inserimento.

Quest’anno le graduatorie sono state aperte e richiuse: ma sono molti i docenti rimasti fuori.

Per questa ragione, molti aspiranti si ritroveranno ad inviare le loro domande di Messa a Disposizione
di fretta e furia, a settembre.

Ma tu puoi arrivare prima di loro.

Anzi… devi farlo!

Attivando MAD Plus, tu potrai già da ora programmare la tua domanda di Messa a Disposizione per settembre… inoltre, avrai diritto ad altri 2 invii programmati per i 2 periodi migliori dell’anno scolastico!

Programma la tua MAD per settembre qui


Attiva subito MAD Plus!

Al costo aggiuntivo di 16 euro avrai un consulente esperto che si occuperà di contattarti entro 24h lavorative dal pagamento della tua MAD!

Contatta la redazione

Hai dubbi da porci o domande riguardo il servizio di invio Messa a Disposizione?

Puoi contattare la nostra redazione a questo indirizzo: [email protected]

Riceverai una risposta alle tue domande nel breve tempo possibile.

Leggi le ultime notizie:

E seguici su Facebook e Instagram.

Photo credit: Free-Images.com

author-avatar

Francesca Renzetti

Mi occupo di copywriting dal 2007. Inizio il mio viaggio dal web per poi approdare a tutte le sfumature di questa professione: dalla realizzazione di testi per depliant o brochure, all’ideazione di campagne pubblicitarie, ai testi di radiocomunicati e articoli redazionali. In particolare scopro che mi piace comunicare l’anima di un Brand ed usare le parole per farlo vibrare nelle persone!