Aumento stipendi docenti e arretrati: quando verranno erogati
Condividi l'articolo

Novità sull’aumento stipendi docenti e sul pagamento degli arretrati: è stato firmato un accordo.

Chi sono i docenti interessati? E di che cosa si tratta?

Aumento stipendi docenti e arretrati: nuovo accordo

Nei giorni scorsi, Ministero e sindacati si sono incontrati per definire un nuovo accordo in merito ai contratti dei docenti italiani.

Il rinnovo del contratto scuola è stato firmato ufficialmente l’11 novembre e presenta delle novità importanti.

Innanzitutto, le disposizioni riguarderanno più di 850mila insegnanti. Ecco di che cosa si tratta:

  • anticipazione di una parte economica del contratto;
  • 100 milioni di euro per il 2022 da destinare alla componente fissa della retribuzione accessoria per l’anno 2022 (nello specifico, 85,8 milioni per i docenti e 14,2 milioni per il Personale ATA);
  • a decorrere dall’anno 2022, un equivalente di 89,4 milioni di euro per gli incrementi del personale docente e 14,2 milioni di incrementi per il Personale ATA.

Infine, il Ministero si impegna a reperire ulteriori risorse economiche da poter destinare al personale scolastico.

Aumenti e arretrati: chi sono i docenti interessati?

Il nuovo accordo riguarderà il personale con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e a tempo determinato dipendente dalle amministrazioni del comparto indicate all’art. 5 del CCNQ.

Nello specifico, i lavoratori delle scuole:

  • Infanzia statali;
  • Primarie e Secondarie;
  • Istituzioni Educative;
  • ogni altro tipo di scuola statale.

Aumenti stipendi docenti: come funziona

Come abbiamo visto, sono interessati ai nuovi aumenti sia i docenti con tratto a tempo indeterminato sia i docenti con contratto a tempo determinato.

Non ci sarà bisogno di fare domanda poiché gli aumenti verranno accreditati in maniera automatica.

Il tutto avverrà a ridosso del 15 dicembre e, teoricamente, l’aumento verrà percepito verso il 25 del mese.

Quando verranno pagati gli arretrati?

Nel corso dei mesi scorsi tantissimi docenti non hanno ricevuto il cedolino di paga: parliamo infatti degli arretrati dal 01/01/2019 al /31/12/2021.

Gli arretrati saranno finalmente liquidati intorno al 15 dicembre. Perciò, la valuta arriverà intorno a Natale.

Leggi le nostre ultime notizie:

E seguici su Facebook e Instagram.

Photo credit: pixabay.com