Carta del docente: il bonus da 500 euro rimane?

Novità riguardo la Carta del docente: il governo fa un passo indietro.
Ma il bonus dei 500 euro rimane?

Lo vediamo in questo articolo.

Cos’è la carta del docente

Il governo fa un passo indietro riguardo la misura che aboliva la Carta del Docente.
Di conseguenza, la Carta non verrà eliminata, ma rimarrà in vigore oltre il 1° settembre 2022.

La Carta del docente permette agli insegnanti di spendere fino a 500 euro da investire per la loro formazione personale.

Si tratta di un’iniziativa del Ministero dell’Istruzione prevista dalla legge Buona Scuola (legge 107/2016), art. 1 comma 121.
La legge ha istituito questa carta elettronica che vuole agevolare la formazione degli insegnanti.

Cosa prevede la legge Buona Scuola

La legge Buona Scuola prevede quanto segue:

121. Al fine di sostenere la formazione continua dei docenti e di valorizzarne le competenze professionali, è istituita, nel rispetto del limite di spesa di cui al comma 123, la Carta elettronica per l’aggiornamento e la formazione del docente di ruolo delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado. La Carta, dell’importo nominale di euro 500 annui per ciascun anno scolastico, può essere utilizzata per l’acquisto di libri e di testi, anche in formato digitale, di pubblicazioni e di riviste comunque utili all’aggiornamento professionale, per l’acquisto di hardware e software, per l’iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali, svolti da enti accreditati presso il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, a corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, inerenti al profilo professionale, ovvero a corsi post lauream o a master universitari inerenti al profilo professionale, per rappresentazioni teatrali e cinematografiche, per l’ingresso a musei, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo, nonchè per iniziative coerenti con le attività individuate nell’ambito del piano triennale dell’offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazione di cui al comma 124.

Fonte: Orizzonte Scuola

Qui potete trovare il link diretto alla Gazzetta Ufficiale.

Chi può avere la carta del docente

I beneficiari della Carta sono i docenti di ruolo a tempo indeterminato delle Istituzioni scolastiche statali, sia a tempo pieno che parziale.

Possono usufruire della Carta anche tutti quei docenti che:

  • Momentaneamente, sono ancora nel periodo di formazione e prova;
  • Sono dichiarati inidonei per motivi di salute;
  • Quelli in posizione di comando;
  • Quelli in posizione di distacco;
  • I docenti fuori ruolo;
  • i docenti nelle scuole all’estero;
  • E, infine, i docenti delle scuole militari.

Cosa acquistare carta del docente

La Carta consente ai docenti di investire il bonus nell’acquisto di:

  • Hardware/software;
  • Libri cartacei e digitali utili per la professione;
  • Iscrizione a corsi di aggiornamento svolti da enti accreditati presso il Miur;
  • Titoli di accesso per rappresentazioni teatrali e cinematografiche, musei, mostre, eventi culturali;
  • Iscrizione a corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico.

Articoli che ti potrebbero interessare:

Photo credit: Pexels.