24 CFU, News, Normativa

Classi di concorso: titoli e requisiti di accesso

classi_di_concorso

Le classi di concorso sono necessarie per l’accesso all’insegnamento di una determinata materia e sono decise dal Miur in base ad una classificazione di tutti i titoli di studio.

Oggi andremo a vedere insieme quali sono i requisiti di accesso alle classi di concorso.

Cosa sono le classi di concorso

Ogni titolo di studio è determinante per l’insegnamento di una materia scolastica e vi abiliterà ad una classe di concorso. Le classi di concorso sono dei codici utilizzati dal Miur per avere una classificazione uniformata di materie e titoli di studio, necessari per ottenere una determinata cattedra. Le classi di concorso possono variare anche in base al grado di istituto in cui è possibile insegnare. 

A cosa servono

Le classi di concorso servono ad accedere all’insegnamento di una determinata materia, tramite i concorsi indetti dal MIUR. Le classi di concorso sono determinanti per l’inserimento nelle varie graduatorie. Inoltre, vengono utilizzate anche per l’invio e la classificazione della Messa a Disposizione delle scuole che ricevono la candidatura.

concorso_scuola

Titoli di ammissione alle classi di concorso

Come si può leggere sul sito del Miur: “I titoli di accesso all’insegnamento costituiscono il requisito base per accedere all’insegnamento nella scuola italiana. Per la scuola secondaria di primo e secondo grado i titoli di accesso all’insegnamento permettono l’iscrizione nella terza fascia delle graduatorie d’istituto”.
I titoli di ammissione alle classi di concorso, e quindi di accesso all’insegnamento, sono: diplomi, lauree, titoli AFAM (Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica ) e altri a questi equivalenti.
Per la scuola dell’infanzia e primaria, è necessaria una Laurea in Scienze della formazione primaria (titolo abilitante all’insegnamento – art. 6, L. 169/2008), oppure un Diploma Magistrale o un Diploma di Liceo Socio-Psico-Pedagogico conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002 (DM 10 marzo 1997).
Per la scuola secondaria di I e II grado invece vi servirà una Laurea di Vecchio Ordinamento DPR 19/2016,Tabella A, oppure una Laurea Specialistica o Magistrale di Nuovo Ordinamento DPR 19/2016, Tabella A, un Diploma accademico di II livello, un Diploma di Conservatorio o di Accademia di Belle Arti Vecchio Ordinamento DPR 19/2016, Tabella A o infine un Diploma di scuola superiore (per gli insegnamenti tecnico pratici) DPR 19/2016, Tabella B.
Infine, i requisiti di accesso per il personale educativo in convitti ed educandati sono: Laurea in Scienze della formazione primaria a ciclo unico quinquennale, Laurea in Scienze della formazione primaria per l’indirizzo di scuola primaria (legge 19/11/90, n. 341 , art.3, comma 2), Laurea triennale in Scienze dell’educazione L-19, Laurea in Scienze pedagogiche, Laurea Vecchio ordinamento in Scienze dell’educazione, LS/65 e LM/57 e infine Diploma Magistrale o Diploma di Liceo Socio-Psico-Pedagogico conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002.

Tabella nuove classi di concorso

Il decreto del 2016, e il conseguente aggiornamento della tabella delle classi di concorso, ha contribuito a semplificare le procedure di accesso all’insegnamento.
Rispetto al passato, sono state accorpate classi di concorso assimilabili, per collocare i docenti in modo più semplice, riducendo il numero delle classi da 168 a 114.
A quale classe di concorso posso accedere con la mia laurea? Questa è senza dubbio la domanda più comune che ci sentiamo rivolgere dagli aspiranti docenti. Ma la semplice corrispondenza del titolo di studio spesso non è sufficiente ed è necessario controllare anche la presenza, nel proprio piano di studi, di determinati crediti formativi in specifiche materie. Sul sito del Miur è possibile consultare la tabella delle nuove classi di concorso, con denominazione della classe, titoli di accesso e insegnamenti relativi. Oppure, se preferite, potrete individuare, in modo semplice e veloce, la vostra classe di concorso anche dal sito Docenti.it. Per farlo sarà sufficiente andare nella pagina dedicata alle Classi di Concorso e inserire il vostro grado di istruzione, i titoli di studio, e avrete a disposizione immediatamente tutti i risultati. 

didattica

Quali sono le nuove classi di concorso

Le nuove classi di concorso inserite nella tabella riguardano soprattutto le discipline musicali e gli indirizzi di moda e comunicazione. Sono undici e si tratta di A-53 – Storia della musica, A-55 – Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado, A-57 – Tecnica della danza classica, A-58 – Tecnica della danza contemporanea, A-59 – Tecniche di accompagnamento alla danza, A-63 – Tecnologie musicali, A-64 – Teoria, analisi e composizione, A-23 – Lingua italiana per discenti di lingua straniera (alloglotti), A-35 – Scienze e tecnologie della calzatura e della moda, A-36 – Scienze e tecnologia della logistica e A-65 – Teoria e tecnica della comunicazione.
Tra i nuovi inserimenti c’è anche la classe A-23 “Lingua italiana per discenti di lingua straniera”, resasi necessaria per via della presenza sempre più rilevante di alunni stranieri nelle classi.

Per partecipare al Concorso Scuola

Se avete intenzione di partecipare al Concorso Scuola è necessario aver conseguito gli esami che vi permetteranno di ottenere i 24 CFU: in discipline antropo – psico – pedagogiche ed in metodologie e tecnologie didattiche, ed essere in possesso del titolo di studio che determina l’accesso alle classi di concorso (laurea magistrale, vecchio ordinamento o titolo equivalente). Ma non solo. Scegliendo una classe di concorso, dovete verificare di essere in possesso di tutti i crediti richiesti da quella classe. Infatti, la sola Laurea non è titolo sufficiente ad accedere alle classi di concorso. Ogni classe di concorso richiede un certo numero di Crediti Formativi Universitari (CFU) in specifici settori disciplinari.
Quindi per poter partecipare occorre essere in possesso entro la data di scadenza delle domande, sia dei requisiti di accesso alla classe di concorso ordinaria (laurea ed esami specifici), sia dei 24 CFU nelle discipline didattiche. Qualora mancasse anche solo uno di questi requisiti non è possibile partecipare. Inoltre, non è possibile iscriversi con riserva di conseguimento dei titoli in un secondo momento.

Controllate sul nostro sito qual è la vostra classe di concorso e usufruite della nostra valutazione del vostro piano di studi.


ottieni la certificazione dei 24CFU per partecipare al Concorso Scuola 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *