Concorso Scuola 2020, News

Concorsi insegnanti: hai tutti i requisiti?

bando-di-concorso-scuola

Il 2020 è l’anno dei Concorsi Insegnanti: il decreto del 28 aprile 2020 ha infatti stabilito quali sono i titoli di accesso agli imminenti concorsi che porteranno ad assunzioni e all’abilitazione di nuovi insegnanti di scuola dell’infanzia, primaria e secondaria.

Scopriamo insieme quali sono i requisiti ufficiali per concorrere nel concorso docenti in autunno 2020… e se ne sei in possesso!

 

Concorsi insegnanti: quali sono nel 2020

Il 28 aprile 2020 sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiale i tre bandi di concorso docenti, le cui prove si svolgeranno a ottobre 2020.

 

Il primo è il concorso ordinario per l’infanzia e la primaria, istituito per reclutare personale docente per la copertura di posti comuni e di sostegno nel biennio scolastico 2020-2021 e 2021-2022. Esso è finalizzato all’immissione in ruolo di ben 12.863 insegnanti.

 

Il concorso ordinario per la secondaria, invece, prevede il reclutamento di personale docente per la scuola secondaria di primo e secondo grado, su posto comune e di sostegno. Inizialmente, il concorso prevedeva 25.000 posti disponibili a cui, a seguito del Decreto Rilancio del 19 maggio 2020, se ne sono aggiunti altri 8.000, per un totale di 33.000.

 

Il concorso straordinario secondaria è abilitante per gli insegnanti nelle scuole secondarie sia di I sia di II grado. Anche in questo caso, il Decreto Rilancio ha ampliato la platea di posti disponibili, passati da 24.000 iniziali a 32.000.

 

A questi concorsi si aggiunge anche una procedura straordinaria per garantire l’accesso all’abilitazione all’insegnamento sulle classi di concorso della scuola secondaria di primo e di secondo grado.

concorsi-insegnanti-requisiti

Requisiti per il concorso ordinario primaria e infanzia

Per poter accedere al bando di concorso scuola primaria e per l’infanzia, devi possedere come requisiti di accesso:
– Laurea in scienze della formazione primaria;
– Valgono anche il diploma magistrale abilitante o il diploma sperimentale a indirizzo linguistico;
– Sono inclusi analoghi titoli di abilitazione conseguiti all’estero e riconosciuto in Italia.

 

Questo vale però solo per i posti comuni. Per i posti di sostegno è necessario anche:
– Titolo di specializzazione sul sostegno (conseguito anche all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente);
– Il Decreto Scuola permette ora la partecipazione con riserva anche ai docenti specializzandi del IV ciclo TFA sostegno. 

Requisiti per il concorso ordinario secondaria

Per il concorso scuola docenti ordinario relativo agli Istituti secondari di I e II grado, i requisiti richiesti ai candidati per i posti comuni sono i seguenti:
Laurea magistrale (o a ciclo unico) oppure diploma di II livello AFAM (alta formazione artistica, musicale e coreutica) oppure titolo equipollente o equiparato;
– Il titolo posseduto deve avere valore abilitante per una specifica Classe di Concorso. Per questo punto è fondamentale la valutazione del piano di studi, che permette di verificare la corrispondenza tra i CFU maturati e la classe di insegnamento per la quali si desidera concorrere;
Possesso dei 24 crediti formativi universitari o accademici nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, che è possibile acquisire con il corso online specifico di Docenti.it realizzato insieme a E-CAMPUS!

 

Per i posti di sostegno si richiede, inoltre, il titolo di specializzazione sul sostegno per lo specifico grado (primo o secondo).

 

Per gli ITP (insegnanti tecnico pratici), invece, è necessario il solo Diploma di Istruzione Secondaria (purché dia accesso alle Classi di Concorso in cui si concorre), senza l’aggiunta dei 24 crediti formativi. Tuttavia, il consiglio di Docenti.it è di integrare anche questi CFU prima dei concorsi docenti, in quanto alcune domande dei test verteranno su queste discipline.

Requisiti per il concorso straordinario secondaria

Più complesso è il quadro dei requisiti per partecipare al concorso straordinario docenti. Per partecipare al bando occorre infatti possedere i seguenti requisiti:
–  tre annualità di servizio svolte tra l’anno scolastico 2008/2009 e il 2019/2020 (su posto comune o di sostegno), anche non consecutive;
– aver svolto almeno un anno di servizio nella specifica classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si concorre;
– possedere, per il posto comune, il titolo di studio coerente con la Classe di Concorso richiesta;
– per i posti ITP è richiesto il possesso di un Diploma che dia accesso alla Classe di Concorso prescelta.

 

Per il posto di sostegno è necessaria l’ulteriore specializzazione per il relativo grado.

concorso-scuola-docenti-primaria

Come scegliere le classi di concorso per i bandi scuola

Ora che sai con certezza quali sono i requisiti, non ti resta che verificare se possiedi tutte le caratteristiche per concorrere ai concorsi scuola docenti del 2020. E ricordati: dovrai farlo entro poco tempo, perché il termine ultime per l’invio delle domande si sta avvicinando. La scadenza, sia per i concorsi ordinari che per quello straordinario, è infatti fissata per il 31 luglio!

 

Inoltre, è bene che tu sappia che per ciascun concorso potrai candidarti soltanto su base regionale e per una sola classe di insegnamento. Prendiamo ad esempio il concorso ordinario: potrai partecipare ad un massimo 4 procedure per il concorso, e specificamente per:
– una classe di concorso per la scuola secondaria di I grado;
– una classe di concorso per la scuola secondaria di II grado;
– sostegno per la scuola secondaria di I grado;
– sostegno per la scuola secondaria II grado.

 

Questo significa che devi valutare attentamente la classe di concorso per la quale vuoi concorrere. Non solo: dovrai anche verificare se nella Regione da te scelta ci sono posti a disposizione per la classe a cui intendi accedere.

 

Come avrai capito, sono tanti i dettagli da prendere in considerazione. Il miglior modo per fare la giusta scelta è partire dalla valutazione del tuo piano studi. Soltanto confrontando i CFU relativi ai settori disciplinari degli esami che hai sostenuto durante il tuo percorso accademico o universitario puoi infatti conoscere quali sono le Classi di Concorso per cui candidarti. Docenti.it può aiutarti in questo, grazie a un team di consulenti pronti ad assisterti nell’analisi del tuo piano studi. Così potrai iscriverti ai concorsi insegnanti con maggior consapevolezza!


Valuta subito il tuo Piano di Studi

Altri articoli che possono interessarti