Concorsi scuola: 70mila nuove assunzioni docenti entro il 2024
Condividi l'articolo

Verranno sbloccati a breve i concorsi scuola per diventare insegnanti: ad annunciarlo è il governo stesso.

Previste 70mila assunzioni di docenti entro il 2024.

Concorsi scuola: quante assunzioni previste

Presto verranno sbloccati i concorsi scuola per diventare insegnanti.

È quanto annunciato dal governo, che si muove in questa direzione con lo scopo preciso di inserire almeno 70mila docenti entro il 2024.

L’idea di partenza è anche quella di aggiornare tutte le regole del Nuovo Reclutamento Docenti, che è sempre stato molto contestato fin da quando ha visto la luce.

Il Miur vuole avviare dei bandi annuali, rispettivamente nel 2023 e del 2024.

Miur e sindacati: l’incontro

Durante il recente incontro, avvenuto tra il Miur e i sindacati, è stato posto l’accento sulle nuove norme per l’assunzione del personale docente.
Sono stati proprio i sindacati a volere l’incontro, dal momento che il sistema scolastico attualmente in vigore sta continuando a lasciare scoperte migliaia di cattedre.

I sindacati sono a favore dei nuovi concorsi scuola, ma vogliono che le sessioni si svolgano con una cadenza più regolare e continua e che si concludano anche in tempi più “umani”.

Inoltre, vogliono che le procedure concorsuali vengano rese più fluide: e, per farlo, è necessario esonerare dall’insegnamento tutti quei docenti che appartengono alle commissioni.

Perché così tanti supplenti?

A settembre 2022 sono state coperte solo il 28% delle cattedre disponibili, ovvero l’1/3 dei posti.

Questo, nonostante ci siano state ben sette diverse procedure di assunzioni, aperte dai governi precedenti.

Anche nel 2021 era successa una cosa simile: su oltre 112mila cattedre autorizzate, solo la metà di queste sono state occupate.

I numeri parlano: e ci dicono chiaramente che un Nuovo sistema di reclutamento docenti è necessario e in maniera urgente, anche.

E per sopperire alle mancanze?

Ci sono stati i supplenti, ovviamente.
Convocati dai Dirigenti Scolastici tramite Interpelli e domande di Messa a Disposizione.

Sono ancora molti i docenti che continuano infatti a ricevere convocazioni tramite l’invio della MAD, il curriculum informale che un aspirante docente può inviare alle scuole per ricevere convocazioni di supplenza.

Quest’anno sono 217mila i precari saliti in cattedra.

La situazione sembra ormai sfuggire ad ogni controllo.
Infatti: se, attualmente, ci sono 850mila docenti in cattedra, il 25% di questi… è un supplente.

Durante l’incontro avvenuto con il Miur, i sindacati hanno, però, avanzato un’altra richiesta…

Che cos’è il “Doppio Canale” richiesto dai sindacati?

I sindacati chiedono il reclutamento tramite il “Doppio canale“.

Di che cosa si tratta?

I sindacati chiedono che le assunzioni dei docenti avvengano tramite due canali:

  • i concorsi scuola;
  • e il reclutamento mediante assunzioni da Graduatorie GPS di I e II fascia.

Il tutto sia per le cattedre di sostegno, che per i posti comune.

La richiesta è lecita: ed è stata fatta per tutelare le migliaia di docenti precari che, ogni anno, vengono assunti e poi… licenziati.

Queste le parole di Marcello Pacifico, presidente ANIEF: “È necessaria per tutti i precari già inseriti nelle prima e seconda fascia Gps; dobbiamo integrare le graduatorie del concorso straordinario, intervenire su quelle del concorso ordinario, semplificare la procedura di reclutamento”. 

A questo punto, la proposta del Doppio Canale deve essere accolta o… rifiutata.
Toccherà al Ministro Valditara decidere.

Seguiranno aggiornamenti.

Leggi gli ultimi articoli:

Photo credit: Pexels

author-avatar

Martina Vaggi

Classe 1991, copywriter e scrittrice. Nata a Sale, un paesino in provincia di Alessandria. Scrive dall’età di 10 anni. Nel 2015 si laurea in Lettere Moderne presso l’università di Pavia. Nel 2020 pubblica il suo primo libro "Il diario del silenzio - Storie reali di quarantena" che descrive il processo di cambiamento della vita di 40 persone ai tempi del Covid. Nel 2022 si trasferisce a San Marino per lavorare come copywriter per Docenti.it