Concorso infanzia e primaria: ecco il protocollo per partecipare al concorso

Ultime novità sul concorso infanzia e primaria: ecco il protocollo di sicurezza per partecipare al concorso.

Leggi l’articolo completo per saperne di più.

Concorso infanzia e primaria bando

Al via le prove del bando 2020 per il concorso infanzia e primaria.

Dopo la modifica del Ministero riguardo il bando, ben presto vedremo la pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale.
Nel frattempo, è stato pubblicato il protocollo che riguarda l’accesso in sicurezza al concorso.

Concorsi per il personale scolastico – protocollo per le modalità di svolgimento in sicurezza.

Leggi di più: Concorso primaria e infanzia: come si svolgerà la prova scritta.

Il protocollo di sicurezza

Per partecipare al concorso, i candidati dovranno:

  • indossare la mascherina per tutto il tempo che concerne la durata della prova (pena: l’esclusione dall’esame).
    Le mascherine saranno le FFP2 e verranno messe a disposizione per i candidati. I partecipanti non potranno utilizzare mascherine chirurgiche in loro possesso;
  • in caso presenti uno dei seguenti sintomi, il candidato non potrà partecipare al concorso. Parliamo dei comuni sintomi che manifestino la presenza di Covid-19 (temperatura superiore ai 37.5, brividi, respirazione difficoltosa, tosse, mal di gola, perdita dell’olfatto o del gusto);
  • inoltre, il candidato non potrà partecipare al concorso se sottoposto a: quarantena o isolamento domiciliare fiduciario. Inoltre, non potrà partecipare se sarà sottoposto al divieto di allontanamento dalla propria dimora/abitazione conseguente ad una misura di prevenzione da Covid-19;
  • nel momento in cui avrà accesso al concorso, il candidato dovrà presentare la certificazione del Green Pass. Il candidato si sottoporrà al tampone antigenico rapido o molecolare, in caso non abbia ancora completato il ciclo vaccinale.

Qui puoi prendere visione dell’intero protocollo.
A questo link puoi leggere la relativa precisazione al suddetto protocollo.

Approfondisci l’argomento:

Photo credit: Pixabay.