Concorso straordinario Bis: si può rinviare l’anno di prova?
Condividi l'articolo

Essere vincitori del concorso straordinario Bis non significa essere subito assunti in ruolo: bisogna rispettare vari step, fra cui l’anno di prova.

Ma per chi vince il concorso si può rimandare?

Gli step del concorso straordinario Bis

Sono all’avvio alcune delle prove orali del concorso straordinario Bis.

Ma i vincitori del concorso, prima di essere assunti in ruolo, devono superare vari passi.

Ecco come si articola l’iter:

  • prova disciplinare (orale) e valutazione dei titoli;
  • creazione delle Graduatorie di Merito;
  • assunzione a tempo determinato nell’a.s. 2022/23;
  • svolgimento, durante l’anno, di un percorso di formazione universitario con prova conclusiva;
  • svolgimento, sempre durante l’anno, del percorso di formazione iniziale e prova;
  • con esito positivo, assunzione a tempo indeterminato con decorrenza giuridica ed economica dal 1° settembre 2023 o, se successiva, dalla data di inizio del servizio, nella medesima scuola di assunzione a tempo determinato;
  • conseguimento dell’abilitazione all’atto della conferma in ruolo

Cosa succede se non si supera l’anno di prova?

La negativa valutazione del percorso di formazione universitario comporta la reiterazione dell’anno di prova.
Lo stesso vale per il rinvio, a seguito di giustificate motivazioni.

Quindi, il percorso annuale di formazione e prova può essere svolto una sola volta e può essere rinviato per giustificati motivi.

Bisogna specificare che il rinvio può essere richiesto anche se, per motivi giustificati, non si raggiungono i 180 giorni di servizio.

Inoltre, il percorso può essere ripetuto nel caso di impossibilità di svolgimento di una o di più attività previste obbligatorie.

Si può rinviare il percorso formativo universitario?

Non ci sono indicazioni relative al rinvio del percorso formativo universitario.

Nelle disposizioni del Ministero si dice solo che, in caso di valutazione negativa della prova conclusiva, si viene esclusi dalle successive procedure.

Di conseguenza, auspichiamo in un intervento del MIUR in merito ad un possibile rinvio del percorso.

Leggi le ultime notizie:

Photo credit: Pixabay

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.