Concorso straordinario bis: tutte le informazioni utili

Concorso straordinario bis: tutte le informazioni utili
Condividi l'articolo

Il Ministero e i sindacati si sono incontrati per discutere l’informativa riguardante il bando del concorso straordinario bis.

Sembra che la prova si svolgerà entro il 15 giugno 2022.

Ma come si potrà partecipare?

Ecco tutte le informazioni.

Concorso straordinario bis: informazioni utili

Siamo in attesa della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del decreto riguardante il concorso straordinario bis.

Intanto, nel Decreto Milleproroghe si parla dello svolgimento della prova entro il 15 giugno 2022.

Questo concorso è atteso già dallo scorso anno:
darà la possibilità di coprire 14 mila posti nella Scuola Secondaria di primo e secondo grado.

I posti saranno banditi a livello regionale, ai quali bisogna sottrarre le supplenze attribuite da GAE e GPS fino al 31 agosto 2022.

Il concorso quindi non riguarda le Scuole dell’Infanzia e la Primaria
e nemmeno i posti di sostegno.

Inoltre, non tutte le Classi di Concorso saranno interessate.

L’unica indicazione ufficiale attualmente emersa parla delle Classi di Concorso STEM (A020, A026, A027, A028, A041) per le quali saranno riservati circa 4.000 posti.

Le rimanenti CdC saranno pubblicate dal Ministero.

Questi sono gli step presunti e le date per chi è interessato al concorso:

  1. uscita bando ad aprile 2022;
  2. 30 giorni per la presentazione delle domande di partecipazione su Istanze On Line;
  3. formazione delle commissioni;
  4. convocazione dei candidati;
  5. svolgimento della prova (orale) entro il 15 giugno;
  6. per i vincitori, incarico a tempo determinato dal 1° settembre 2022;
  7. periodo di formazione in collaborazione con l’Università unitamente all’anno di formazione e prova 2022/23;
  8. con il superamento della prova e della formazione, assunzione a tempo indeterminato dal 1° settembre 2023.

La timeline potrebbe subire delle variazioni con la pubblicazione ufficiale del Decreto.

In ogni caso, l’obiettivo è di avere pronte le graduatorie per il 1° settembre 2022.

Ma chi può partecipare?

Chi può partecipare?

Al concorso straordinario possono partecipare i docenti con questi requisiti:

  • abilitazione specifica o titolo di accesso alla specifica Classe di Concorso, ovvero analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente;
  • non aver partecipato alle procedure di cui al comma 4 del medesimo articolo 59 o, pur avendo partecipato, non essere stati individuati quali destinatari di contratto a tempo determinato, finalizzato all’immissione in ruolo, ai sensi del medesimo comma;
  • avere svolto, a decorrere dall’anno scolastico 2017/2018 ed entro il termine di presentazione delle istanze di partecipazione, un servizio nelle istituzioni scolastiche statali di almeno tre anni anche non consecutivi, valutati ai sensi dell’articolo 11, comma 14, della legge 3 maggio 1999, n. 124.
    Una delle annualità deve essere specifica, cioè svolta per la Classe di Concorso per la quale si richiede di partecipare

Anche il servizio svolto su posto di sostegno è valido ai fini della procedura di partecipazione,
ma una delle tre annualità deve essere svolta comunque su posto comune
e sulla specifica CdC.

Come si è detto, il servizio svolto nelle tre annualità previste deve essere riferito alla scuola statale.
Rientra anche il servizio svolto nell’a.s. 2021/2022.

Ricordiamo inoltre che si può partecipare per una sola Regione
e per una sola Classe di Concorso.

Quale prova deve affrontare l’interessato?

La prova

Riportiamo le informazioni ricavate dalla bozza del regolamento.

La prova prevista dal Ministero è orale e si svolgerà prima del 15 giugno 2022.

La prova orale ha una durata di 30 minuti e sarà volta alla valutazione:

  • delle competenze disciplinari;
  • della capacità di comprensione e conversazione nella lingua inglese di livello B2 (eccetto per le CdC A-24, A-25 e B-02 per la lingua inglese per i quali la prova si svolge interamente in lingua).

La commissione prepara le tracce della prova, ma è il candidato ad estrarre una sola traccia nel momento in cui deve svolgere la medesima prova.

La commissione ha a disposizione un massimo di 100 punti da attribuire al candidato.

I Quadri di riferimento per la valutazione saranno appositamente pubblicati.

Entreranno in graduatoria, nei posti a bando per la CdC scelta,
i candidati che ricevono i punteggi più alti in base al voto della prova orale

e alla valutazione dei titoli.

Non è ancora chiaro se anche i rimanenti candidati saranno inseriti per permettere lo scorrimento in caso di rinuncia.

Le graduatorie formulate sono ad esaurimento fino all’assunzione di tutti i vincitori.

Al momento non è ancora possibile iscriversi la concorso.
Rimaniamo in attesa del bando, che dovrebbe essere pubblicato nel mese di aprile.

Contatta la redazione

Hai dubbi o domande da porci?

Contatta la redazione alla seguente mail: [email protected]

Ti risponderemo nel breve tempo possibile.

Vuoi rimanere aggiornato con le ultime notizie sui concorsi scuola?
Leggi anche:

Photo credit: pixabay.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.