Cosa succede dopo aver inviato la MAD scuola?
Condividi l'articolo

Spesso abbiamo parlato dell’importanza di inviare la propria MAD scuola per ottenere convocazioni.

Ma cosa succede dopo averla inviata?

MAD scuola: cosa succede dopo l’invio della domanda?

Sappiamo tutti che per candidarsi nelle scuole ed ambire ad ottenere incarichi di supplenza, è fondamentale inviare la propria domanda di Messa a Disposizione.

È l’unica via. Noi non ne conosciamo altre.

Più volte, in numerosi articoli del nostro blog, abbiamo parlato dell’importanza che il ruolo della MAD ricopre: ma non abbiamo mai specificato che cosa succede dopo aver inviato la propria domanda.

Dopo che un candidato ha compilato la sua MAD scuola e l’ha inviata a tutti gli istituti statali delle province da lui scelte… che cosa succede?

Succede che la scuola la riceve.
Insieme ad altre migliaia di candidature.

Ma la scuola che riceve le candidature non è obbligata a rispondere e nemmeno a stilare graduatorie o liste pubbliche che indichino i nominativi di chi ha inviato la propria MAD.

Può decidere di contattare il candidato in questione e di convocarlo per una supplenza.
E, se ciò avviene, la scuola comunica la sua scelta al candidato con una email.

Se il candidato decide di non rispondere a questa email, automaticamente decade la sua convocazione.

Quando iniziano a chiamare con la MAD

La MAD scuola può essere inviata nel corso di tutto l’anno scolastico, senza che vi sia un limite temporale al suo invio.

Ma…

Le convocazioni da MAD non avvengono sempre.
Infatti, ci sono periodi maggiormente indicati dove le scuole hanno una maggiore necessità di supplenti da convocare.
E tali periodi, riguarda, indicativamente…

  • Il periodo che segue l’estate: tra la metà di agosto e ottobre, quando le convocazioni per le assunzioni scuola sono alle stelle;
  • il periodo che segue le vacanze natalizie (le prime due settimane di gennaio);
  • il periodo che segue le vacanze pasquali;
  • giugno, per i recuperi estivi.

Immagino non sfugga alla tua attenzione il fatto che c’è un momento, tra quelli che abbiamo indicato, molto propizio per candidarsi con una MAD scuola, che è molto molto attuale…

Stiamo parlando di gennaio, ovviamente.
Uno dei fulcri maggiori per le convocazioni da MAD, che è dato proprio dall’assenza di numerosi docenti di ruolo che, come ogni anno, subito dopo le vacanze natalizie, tardano il rientro al lavoro.

E questo porta le scuole ad una ricerca continua e strenua di supplenti da convocare.
Specialmente… in questo periodo.

Se vuoi davvero entrare nel mondo scuola come docente… inizia da qui!
Svolgere una supplenza può portarti a maturare esperienza e ad accumulare punteggio utile per le graduatorie scuola!

Invia la tua MAD qui

Dove chiamano di più con la MAD

Non tutte le zone sono uguali e non tutte sono favorevoli ad una candidatura tramite MAD.

Che cosa vogliamo dire con questo?

Vogliamo dire che, come ci sono periodi più favorevoli durante i quali candidarsi con una MAD scuola, esistono anche province maggiormente “adatte” ad ottenere una convocazione.

Ovvero, province dove la richiesta di supplenti è, semplicemente… più alta.

… Ma non vogliamo svelarti troppo.

Se vuoi sapere in quali province puoi avere maggiori chance di ottenere una convocazione… scrivici!

Docenti.it ha ideato dei pacchetti province, adatti a consentirti di inviare la tua MAD su province specifiche.

… Quelle più ricercate dalle scuole!

Desideri avere maggiori informazioni?

Contattaci a: [email protected]

Leggi gli ultimi articoli:

Photo credit: Pixabay

author-avatar

Martina Vaggi

Classe 1991, copywriter e scrittrice. Nata a Sale, un paesino in provincia di Alessandria. Scrive dall’età di 10 anni. Nel 2015 si laurea in Lettere Moderne presso l’università di Pavia. Nel 2020 pubblica il suo primo libro "Il diario del silenzio - Storie reali di quarantena" che descrive il processo di cambiamento della vita di 40 persone ai tempi del Covid. Nel 2022 si trasferisce a San Marino per lavorare come copywriter per Docenti.it