Qual è il sito migliore per inviare la MAD?
Condividi l'articolo

Come si compila una domanda di Messa a Disposizione?
Chi può farla?
Qual è il sito migliore con cui inviarla e il periodo?

Oggi vediamo questi aspetti.

Chi può fare la Messa a Disposizione?

La domanda di Messa a Disposizione è una candidatura spontanea e informale che un diplomato, laureato o aspirante docente può inviare alle scuole per candidarsi come supplente.

I ruoli per i quali un diplomato o laureato può concorrere sono:

  • ottenere incarichi di supplenza come insegnante;
  • oppure, come Personale ATA (personale amministrativo, tecnico e ausiliario delle scuole).

Durante la fase di compilazione della tua MAD ti viene richiesta, infatti, di sceglierne la tipologia.
E tu dovrai operare la tua scelta, tra:

  • MAD Classica;
  • MAD Personale ATA;
  • e MAD sostegno.

Vediamo brevemente i singoli casi.

Le tipologie di MAD

La MAD Classica viene scelta da tutti quegli aspiranti che intendono candidarsi per insegnare sulla propria Classe di Concorso (ossia: la propria materia).

La MAD Sostegno, invece, viene scelta da coloro che vogliono candidarsi per il ruolo del supplente di sostegno.

Infine, la MAD Personale ATA viene utilizzata da coloro che si candidano come Personale ausiliario, tecnico o amministrativo nelle scuole.

Ognuna di queste ha i suoi requisiti: ma possiamo dire che, in linea generale, per potersi candidare con una domanda di Messa a Disposizione nelle scuole è necessario essere in possesso ALMENO di un Diploma.

Infatti, al di sotto di tale titolo non vengono prese in considerazione candidature.

Un Diploma può essere “sfruttato” anche nei casi in cui un aspirante voglia candidarsi come supplente docente: ovviamente, non per insegnare sulla propria Classe di Concorso (quindi: MAD Classica), ma per ambire a ricoprire ruoli sul sostegno.

Questo perché il ruolo del sostegno è molto ricercato dalle scuole: gli istituti, infatti, tutti gli anni si ritrovano sprovvisti di docenti specializzati per questo ruolo.
E questo li porta a ricercare tale figura in maniera assidua.

Quindi, anche se hai un Diploma o una Laurea triennale, ti consigliamo comunque di tentare la strada del sostegno.

Attenzione però: noi non siamo qui a sminuire tale ruolo, questo è bene dirlo.
Il ruolo del supplente di sostegno è molto delicato: richiede una buona dose di pazienza e di empatia.
Infatti, è bene che un aspirante si riconosca in maniera approfondita in queste caratteristiche, prima di candidarsi!

Come si fa la Messa a Disposizione?

Fatte tutte le premesse del caso, vediamo adesso in che modo è possibile fare la domanda di Messa a Disposizione nelle scuole.

Prima di tutto, per inviare la MAD si possono perseguire due strade:

  • ci si può candidare in maniera autonoma: compilando la MAD da soli, senza alcun aiuto esterno;
  • il secondo modo è quello di avvalersi di una piattaforma specializzata, che ti consenta di compilare la MAD sul proprio sito… dopodiché, sarà la piattaforma stessa ad inviarla in maniera automatica a tutti gli istituti della provincia da te scelta!

Il vantaggio del primo caso (inviare la propria MAD da soli) è questo: la procedura è gratuita.
Ma gli svantaggi, ahimè… sono molti di più.

Perché se decidi di compilare in maniera autonoma la tua MAD, dovrai essere tu a cercare ogni singolo istituto: compilare il singolo form e poi… caricare la tua candidatura!
Ma se decidi di candidarti su una provincia grande come Milano, ad esempio?
In questo caso, gli istituti sono migliaia: quanto tempo pensi che ci impiegheresti?

Sicuramente, non un giorno e nemmeno due.
Sprecheresti molte più energie e molto più… tempo.

Ma, dal momento che nessuno di noi ha molto tempo da buttare via…

Inviare la MAD

… Perché ridursi a dover cercare, faticare e compilare infiniti moduli, quando, in realtà, ti basta compilarne uno e lasciare che siano altri ad inviare la MAD al posto tuo?

E questo è il secondo modo per inviare la MAD del quale ti abbiamo parlato sopra: compilarla e inviarla grazie all’aiuto di una piattaforma specializzata!

Certo, questa procedura non è gratuita: d’altronde, si parla di un servizio e, come tale… non può essere gratis.
Anche perché, dietro a questa realtà ci sono figure che lavorano per controllare la tua MAD e inviarla automaticamente nei periodi che tu hai scelto…

Qual è il sito migliore per inviare la MAD?

E arriviamo al tema principale di questo articolo.

Qual è il sito migliore per candidarsi con una domanda di Messa a Disposizione?

La realtà che ha aiutato un maggior numero di insegnanti ad ottenere incarichi.
Quella che ti consente di avere un’assistenza telefonica, un accompagnamento lungo il percorso della tua MAD.
La stessa che ti permette di ricevere consigli utili su come fare per aumentare le tue possibilità di ottenere una convocazione.

Banalmente.

Docenti.it è una realtà che si occupa da oltre 7 anni di aiutare laureati e aspiranti docenti ad entrare nel mondo scuola, con la domanda di Messa a Disposizione.

In tutto questo tempo, abbiamo aiutato migliaia di aspiranti docenti ad introdursi nel mondo scuola e ad ottenere supplenze.

Ma questo, non è il solo motivo per il quale dovresti sceglierci.

Vuoi conoscere gli altri?

  • Se scegli di compilare la tua MAD sul nostro form, entro 24h lavorative verrai ricontattato da uno dei nostri consulenti esperti per il riepilogo dei tuoi dati;
  • successivamente, il consulente si occuperà di correggere la tua domanda e ripulirla da qualsiasi errore di compilazione;
  • dopo aver riepilogato i tuoi dati, il consulente invierà automaticamente la tua domanda a tutti gli istituti statali della provincia da te scelta;
  • successivamente, tu riceverai un REPORT di riepilogo con i dati di tutte le scuole che hanno ricevuto la tua candidatura;
  • tu verrai inserito GRATUITAMENTE nell’Elenco Nazionale Supplenti, una piattaforma consultata da più di 12mila istituti, sia pubblici che privati, sempre alla ricerca di supplenti da assumere.

Ovviamente, stiamo parlando di un servizio, quindi (come tale), non può essere gratuito: il suo costo parte da 19 euro per provincia e grado di istruzione.

Qual è il periodo migliore per candidarsi nelle scuole

Oltre a quanto abbiamo già detto, ti occorre sapere un’altra cosa molto importante: il periodo in cui candidarti con una domanda di Messa a Disposizione.

Inviare la MAD è fondamentale per ambire ad ottenere convocazioni…

… Ma, una cosa ancora più importante riguarda proprio il fatto di scegliere con cura il periodo giusto in cui candidarsi.

Che cosa vuol dire, questo?

Vuol dire che non tutti i periodi sono adatti ad inviare la MAD.
Alcuni sono migliori rispetto ad altri.

E uno di questi è proprio gennaio!

Gennaio è un periodo ottimale per ricevere convocazioni: in queste settimane, infatti, le scuole stanno ricercando sempre più supplenti che vadano a sopperire alle cattedre, lasciate scoperte.

È questo il momento di candidarti!

Se vuoi realmente entrare nel mondo scuola… ora ne hai l’opportunità!
Approfittane!

Compila la tua MAD ADESSO

Dopo aver compilato la MAD sulla nostra piattaforma, un consulente ti ricontatterà entro 24h lavorative per il riepilogo dei tuoi dati.

Leggi gli ultimi articoli:

Photo credit: Pixabay

author-avatar

Martina Vaggi

Classe 1991, copywriter e scrittrice. Nata a Sale, un paesino in provincia di Alessandria. Scrive dall’età di 10 anni. Nel 2015 si laurea in Lettere Moderne presso l’università di Pavia. Nel 2020 pubblica il suo primo libro "Il diario del silenzio - Storie reali di quarantena" che descrive il processo di cambiamento della vita di 40 persone ai tempi del Covid. Nel 2022 si trasferisce a San Marino per lavorare come copywriter per Docenti.it