Graduatorie GPS sostegno: in cosa consiste la rinuncia all’incarico
Condividi l'articolo

In una circolare il Ministero dell’Istruzione ha comunicato le indicazioni inerenti anche all’assunzione dalle graduatorie GPS sostegno e all’eventuale rinuncia.

Vediamole.

Procedura assunzioni da graduatoria GPS sostegno I fascia

Come ogni anno il Ministero dell’Istruzione ha fornito tramite circolare le istruzioni sulle supplenze e sulla procedura straordinaria di assunzione da graduatorie GPS sostegno I fascia.

Ed ecco le caratteristiche delle suddette graduatorie:

  • seguono le immissioni in ruolo ordinarie da GaE e GM concorsuali (oltre alla Call veloce);
  • sono costituite, solo se restano posti di sostegno dalle immissioni in ruolo, ad eccezione dei posti destinati al concorso ordinario 2020 (infanzia/primaria e secondaria), le cui graduatorie non siano ancora disponibili;
  • sono inizialmente a tempo determinato (nell’a.s. 2022/23) in seguito a tempo indeterminato, previo superamento dell’iter annuale di formazione iniziale con prova e della prova disciplinare.

Per partecipare alla procedura

Si partecipa alla procedura presentando da IstanzeOnline l’apposita domanda nelle province di inclusione delle graduatorie GPS sostegno I Fascia.

Come per l’attribuzione delle supplenze da GaE e GPS al 30/06 e al 31/08: il sistema elabora prima le istanze per gli incarichi finalizzati al ruolo, poi quelle per le supplenze.

Nell’istanza vengono espresse le preferenze per scuole, comuni e distretti, dove si vuole ottenere l’incarico.

Gli Uffici Scolastici Regionali assignano gli incarichi con procedura automatizzata, considerando la posizione in graduatoria, l’ordine dei tipi di posto indicate e le preferenze indicate.

Se si accetta l’incarico

Essendo una procedura informatizzata, la volontà di accettare l’incarico viene dichiarata prima, in fase di compilazione della domanda quando si inserisce la prefenrenza della sede.

Accettando l’incarico non è più possibile partecipare all’assegnazione delle supplenze per qualunque Classe di Concorso o tipo di posto.

Se si rinuncia all’incarico

La rinuncia all’incarico può dipendare da diversi fattori:

  • mancata presentazione della domanda: chi non presenta la domanda, rinuncia alla partecipazione alla procedura e alla possibilità di ottenere l’incarico per l’immissione in ruolo;
  • Mancata indicazione di alcune sedi: nel caso in cui l’aspirante sia in turno di nomina e siano rimaste disponibili solo le sedi non espresse, non otterrà l’incarico e non potrà partecipare alla procedura;
  • Rinuncia dopo l’assegnazione dell’incarico: l’aspirante che ha ricevuto l’incarico, con conseguente accettazione dello stesso, ha la possibilità di rinunciarvi.

La rinuncia all’incarico permette di partecipare alle supplenze?

Partecipano all’attribuzione delle supplenze:

  • gli aspiranti, che rinunciano per mancata indicazione di alcune sedi: “La mancata assegnazione dell’incarico per le tipologie di posto e per le sedi richieste consente la partecipazione alle successive procedure di conferimento delle nomine a tempo determinato“;
  • gli aspiranti, che rinunciano all’incarico assegnato, a condizione che la stessa rinuncia pervenga entro il termine indicato dall’ufficio competente;
  • gli aspiranti, che non presentano istanza per partecipare agli incarichi finalizzati al ruolo.

Quando non si partecipa alle supplenze?

I partecipanti alla procedura straordinaria di assunzione da graduatoria GPS sostegno I fascia, non partecipano all’attribuzione delle supplenze nel caso in cui:

  • ottengono l’incarico finalizzato al ruolo;
  • non ottengono l’incarico finalizzato al ruolo e non compilano le apposite sezioni della domanda;
  • rinunciano all’incarico assegnato e non comunicano la rinuncia entro i termini stabiliti.

Vuoi diventare un insegnante, ma…

… Hai dubbi su quale sia la strada migliore per te?
Vorresti avere maggiori informazioni sulla tua attuale posizione nel mondo dell’insegnamento e su come fare per poterla migliorare?

Docenti.it ha ideato un nuovo servizio totalmente GRATUITO che ti consente di ottenere una consulenza telefonica personalizzata di 20 minuti con uno dei nostri consulenti esperti.

Il servizio si chiama Progetto Docenti e sta già aiutando moltissimi aspiranti come te, nel capire meglio come muoversi nell’intricato mondo scuola e, diventare, finalmente… un insegnante a tutti gli effetti!

Non perdere altro tempo: attiva subito Progetto Docenti e ottieni la tua consulenza gratuita!

Ottieni la tua consulenza GRATUITA

Leggi anche:

Photo credit: pixabay.com

author-avatar

Francesca Renzetti

Mi occupo di copywriting dal 2007. Inizio il mio viaggio dal web per poi approdare a tutte le sfumature di questa professione: dalla realizzazione di testi per depliant o brochure, all’ideazione di campagne pubblicitarie, ai testi di radiocomunicati e articoli redazionali. In particolare scopro che mi piace comunicare l’anima di un Brand ed usare le parole per farlo vibrare nelle persone!