Graduatorie scuola: come funziona il reclutamento docenti
Condividi l'articolo

In attesa di ricevere notizie sulla data di riapertura delle graduatorie scuola, facciamo un ripasso su come funziona il reclutamento docenti.

Graduatorie scuola: quando ci sarà la riapertura?

Abbiamo discusso a lungo nelle scorse settimane della futura riapertura delle graduatorie provinciali GPS.

Come abbiamo già anticipato,
purtroppo noi non possiamo indicare un periodo di riapertura certo e definitivo,
almeno fino a quando non sarà il Miur a stabilirlo.

Questo è il motivo per il quale, per il momento ci andiamo molto cauti nel parlare del prossimo aggiornamento graduatorie.

Ad oggi, sappiamo solo che Miur e sindacati si sono riuniti nei giorni scorsi per discutere il da farsi.
Mentre il Ministero vorrebbe rinviare l’aggiornamento al prossimo anno, i sindacati sono opposti fermamente a questa decisione.

In particolar modo, ANIEF ha proposto alcune modifiche da apporre al regolamento, con il fine di agevolare i futuri docenti già iscritti o che ancora devo inserirsi in graduatoria (puoi leggere di più cliccando su questo articolo).

Nel frattempo, per aiutare i neo insegnanti che si vogliono inserire per la prima volta in graduatoria, vediamo di fare un breve ripasso su come funziona il reclutamento docenti.

Come funziona il reclutamento docenti

In base alle disposizioni del Ministero dell’Istruzione, il reclutamento dei docenti nelle scuole italiane avviene tramite l’utilizzo di diversi tipi di graduatoria:

– Graduatoria ad Esaurimento;

– Graduatoria di Merito;

– Graduatorie Provinciali;

– Graduatorie di Istituto;

Vediamo adesso le caratteristiche di ognuna:

Le Graduatorie ad Esaurimento (GAE)

Queste graduatorie ospitano i docenti provvisti di abilitazione all’insegnamento, destinate ad esaurirsi poiché dal 2008 non è più possibile iscrivervi. Queste liste vengono infatti aggiornate ogni tre anni ma concernono i soli iscritti e non prevedono l’inserimento di nuovi candidati.

Le Graduatorie di Merito

Si tratta di graduatorie aperte ai docenti vincitori di concorso pubblico a cattedra.

Le Graduatorie Provinciali per le Supplenze (GPS)

Si tratta di graduatorie che vengono aggiornate ogni due anni, e si dividono in due fasce:

la Ia fascia è aperta agli aspiranti in possesso di abilitazione o, nel caso delle graduatorie di sostegno, di specializzazione;

la IIa fascia riguarda gli aspiranti non abilitati, in particolare:

Per la scuola primaria e infanzia gli studenti del terzo, quarto e quinto anno del corso di laurea di Scienze della Formazione Primaria che abbiano assolto 150, 200 e 250 CFU; per la scuola secondaria gli aspiranti che siano in possesso del titolo di accesso unitamente ai 24 CFU, o che siano in possesso del titolo di accesso su altra classe di concorso o gradi, o che siano già inseriti nelle graduatorie d’istituto per la medesima classe di concorso.”

Fonte: Miur, sito ufficiale

Per il sostegno i candidati devono avere il titolo o l’abilitazione di accesso e maturato tre anni di servizio su posto di sostegno in uno stesso grado.

Le Graduatorie di Istituto

Contestualmente alla domanda di iscrizione alle GPS, l’aspirante può candidarsi per l’inserimento delle Graduatorie di Istituto.

Qui può indicare sino a venti istituzioni scolastiche della medesima provincia scelta nella GPS, ma per più Classi di Concorso.
Queste graduatorie vengono utilizzate per le supplenze brevi.

Come avvengono le nomine?

Le nomine avvengono sempre seguendo le posizioni di graduatoria: prima le GAE, poi le GPS di Ia e IIa fascia.

Il resto del reclutamento docenti viene assunto tramite la domanda di Messa a Disposizione (MAD) che in singolo invia agli istituti pubblici per candidarsi come supplente nelle scuole.

graduatorie scuola

Nell’attesa che le graduatorie riaprano…

… Hai due possibilità: puoi aspettare che il Miur si decida ad indicarti la data prefissata (sapendo che questo può avvenire a sorpresa, dandoti solo due settimane di anticipo dal giorno della riapertura), oppure…

… Puoi fare qualcosa per avvantaggiarti
e migliorare il tuo posizionamento in graduatoria.

Ma in che modo puoi avvantaggiarti?

Anche se non sappiamo ancora quando verranno riaperte le graduatorie, è molto probabile che questo avvenga nel periodo estivo del 2022, com’era già stato fissato in precedenza.

Questo perché è alquanto improbabile che il Ministero decida di stravolgere così tanto i piani, rinviando le graduatorie all’anno prossimo e andando a mettere in crisi il futuro di 700mila docenti che attendono con ansia la riapertura.
Docenti che si erano già preparati a quest’evento, frequentando corsi, Master e guadagnando punteggio.

Per cui, la possibilità che le graduatorie riaprano nell’estate 2022 ESISTE
e tu devi prenderla in considerazione se non vuoi farti cogliere di sorpresa.

E prenderla in seria considerazione cosa significa?

Significa che hai poco tempo per avvantaggiarti e migliorare il tuo posizionamento.

Stiamo parlando di pochi mesi, non di più: e sono i mesi contati che ti servono per ottenere un posizionamento più alto.

Soprattutto, se decidi di muoverti da solo.
Infatti, proseguire da solo lungo questo cammino può significare una sola cosa: rischiare di smarrire la strada e impiegarci più del tempo del dovuto ad arrivare alla meta.

Per questa ragione, devi assolutamente affidarti a dei professionisti,
che analizzino la tua situazione specifica,
in modo tale da consigliarti cos’è meglio fare per te.

Hai bisogno di una guida, di una strategia:
di un Piano Carriera ideato su misura per te.

Queste sono cose che solo il nostro servizio di InCattedra ti può dare.
Grazie a questo protocollo, potrai scoprire in quale delle 6 province (che tu indicherai al consulente) potrai posizionarti al meglio.

Sapere con precisione qual è la provincia migliore per te
rappresenta un vantaggio incredibile,
che ti consentirà di capire esattamente che posizionamento avrai
una volta che le graduatorie riapriranno.

InCattedra è la soluzione per tutti coloro che, come te, desiderano inserirsi al meglio in graduatoria (oppure migliorare il proprio posizionamento) ma non sanno da che parte iniziare.
Non sanno qual è la propria situazione attuale e desiderano avere le idee chiare sul loro futuro come docenti.

Tieni conto che la nostra piattaforma aiuta da oltre 6 anni neolaureati e aspiranti docenti ad entrare nel mondo scuola.
In tutto questo tempo, migliaia di insegnanti hanno ottenuto incarichi di supplenza grazie a noi.

Perché per te dovrebbe essere diverso?

Hai una Laurea magistrale e vorresti insegnare?

Allora clicca qui e…

Scopri InCattedra

Leggi anche:

Photo credit: Unsplash.

author-avatar

Martina Vaggi

Classe 1991, copywriter e scrittrice. Nata a Sale, un paesino in provincia di Alessandria. Scrive dall’età di 10 anni. Nel 2015 si laurea in Lettere Moderne presso l’università di Pavia. Nel 2020 pubblica il suo primo libro "Il diario del silenzio - Storie reali di quarantena" che descrive il processo di cambiamento della vita di 40 persone ai tempi del Covid. Nel 2022 si trasferisce a San Marino per lavorare come copywriter per Docenti.it