Graduatorie GPS: hai poco tempo per scegliere la provincia migliore

Graduatorie GPS: hai poco tempo per scegliere la provincia migliore
Condividi l'articolo

Le graduatorie GPS potrebbero essere rinviate… o forse no.

Nel mentre, tu come ti devi comportare per prepararti al meglio?

Quando riaprono le graduatorie GPS?

Questo rappresenta un tema molto caldo per tutti gli aspiranti docenti, che in questi ultimi giorni stanno aspettando con ansia una risposta dal Ministero…

… Risposta che, come abbiamo modo di vedere, purtroppo tarda ad arrivare.

Non avendo ancora visto una decisione definitiva da parte del Miur,
purtroppo noi non possiamo dare certezze su quanto avverrà nei prossimi mesi.

Non possiamo comunicarti se le graduatorie verranno rinviate o se, effettivamente, riapriranno a giungo, come si pensava nei mesi scorsi.
In questi ultimi giorni, il Miur e i sindacati si sono riuniti per decidere il da farsi: mentre il Ministero spingeva per un rinvio delle graduatorie GPS all’anno prossimo, i sindacati si sono opposti fermamente a questa decisione.

Il motivo è piuttosto chiaro a tutti:

rinviare le graduatorie GPS significherebbe dare ulteriori incertezze sia
a tutti gli aspiranti docenti che volevano inserirsi
sia a quelli che si erano già preparati per la riapertura e non aspettavano altro che
aggiornare la propria posizione.

Se anche tu ti ritrovi a vivere una di queste situazioni, immaginiamo che disastro sarebbe per te…
… Se le graduatorie venissero rinviate.

Per questo motivo vogliamo aiutarti.
E, dal momento che non possiamo darti certezze su quando avverrà la riapertura, l’unica cosa che possiamo fare è metterti in guardia.

Non è la prima volta che assistiamo ad una scena simile.
Non è la prima volta che il Ministero cambia le carte in tavola,
annuncia un rinvio graduatorie e poi…
cambia nuovamente idea e ne dichiara la riapertura
a poche settimane di distanza dalla data!

Per questo motivo, ti diciamo di stare all’erta.

Perché è possibile (anzi: molto probabile) che le graduatorie riaprano a giugno di quest’anno e l’annuncio venga dato poche settimane prima.

E se dovesse succedere, tu che cosa farai?
Ti arrangerai all’ultimo?

Se sei un docente un po’ più navigato, saprai benissimo che questo non è possibile.

graduatorie GPS

Cosa puoi fare nell’attesa?

Quindi… la domanda che ti poniamo (e che anche tu dovresti porre a te stesso) è:

in questo clima di continua incertezza:
tu che cosa puoi fare?

Ragioniamo per ipotesi.

L’ipotesi per noi più plausibile è che le graduatorie riaprano a giugno 2022.

Quindi, se questo dovesse accadere, come saprai l’annuncio verrà dato con scarso anticipo.
Di conseguenza, non avrai tempo per prepararti adeguatamente.

Ma che cosa significa che ti devi “preparare” per l’aggiornamento graduatorie?

Significa che devi avvantaggiarti rispetto a tutti gli altri candidati
già inseriti in GPS come te.
E devi cercare di inserirti al meglio, se ancora non ti sei iscritto.

Questo perché esistono già milioni di docenti inseriti in graduatoria e posizionati con il tuo stesso punteggio o con uno migliore.

Di conseguenza, capirai bene quale enorme importanza ha il riuscire a posizionarti anche solo un gradino sopra di loro.

Tieni conto che 7 punti in graduatoria ti permettono
di scalare fino a 100 posizioni!

Ma per riuscire a migliorare il tuo posizionamento ed ottenere subito convocazioni, quando le graduatorie riapriranno, devi muoverti per tempo.
Non puoi pensare di farlo all’ultimo.
Anche perché, se le graduatorie dovessero davvero riaprire a giugno, i mesi che ti separano da questo evento non sono molti.

Il tempo è poco e devi agire subito.

Ma, soprattutto, devi assolutamente avere un piano d’azione, che ti consenta di seguire una strategia mirata all’obbiettivo finale.

Che cosa intendiamo con “strategia mirata’?

Scopri InCattedra

Scopri la provincia migliore per te

Senza una strategia è difficile che tu riesca a raggiungere qualcosa, oggigiorno.

Sarà una frase fatta, ma purtroppo (o per fortuna) questa è la realtà dei fatti.
Ormai ci siamo abituati ad usare strategie per ogni situazione della nostra vita.
Calcoliamo ogni passo prima di prendere qualsiasi decisione.
Prima di decidere, valutiamo sempre i pro e i contro, i rischi e gli effetti positivi che quella decisione avrà sulla nostra vita.

Vorremo tutti poterci lanciare in un’impresa in maniera del tutto spontanea (e anche un po’ incosciente), ma… purtroppo, non sempre è possibile.
Specialmente se persegui un obiettivo.

Nel momento in cui fissi nella tua mente il risultato che vuoi raggiungere,
hai bisogno di sapere come muoverti.
Hai bisogno di vedere di fronte a te un percorso da intraprendere
(se ha una segnaletica ben definita, poi, ancor meglio!)

Ma non puoi farlo da solo.
Specialmente se ti muovi nell’intricata giungla scolastica, dove sono sempre in agguato sorprese spiacevoli.
Purtroppo, come ben saprai, il mondo scuola è una realtà imprevedibile.

Per questo ti diciamo che non puoi avventurarti da solo.

Devi avere una strategia in mente, da attuare.
E, in questo, noi possiamo aiutarti.

In che modo?

Possiamo indicarti:

  • su quale provincia potresti ottenere un posizionamento più alto di quello che hai attualmente;
  • possiamo costruire un Piano Carriera, una linea guida, adattata sulla tua situazione specifica, che ti indicherà i passi che devi ancora compiere per migliorare la tua situazione;
  • abbiamo i migliori consulenti, che ti dedicheranno un’ora di consulenza telefonica personalizzata: per questo motivo non sarai mai solo lungo questo percorso;
  • infine, ti invieremo un report dettagliato, dove vedrai scritto, nero su bianco, quali saranno i passi che dovrai compiere per tracciare la tua strada.

Tutto questo possiamo farlo grazie al protocollo InCattedra.

Ma aspetta un attimo.

graduatorie GPS

Torniamo a parlarti della scelta della provincia, in quanto si tratta di un passaggio molto importante che non devi assolutamente sottovalutare.

Scegliere la provincia dove ti posizionerai al meglio è fondamentale.

Per questo motivo, abbiamo ideato un software (che abbiamo chiamato YourPlace), che ci consente di incrociare tutte le graduatorie nazionali e provinciali e visualizzare la tua posizione specifica sulla provincia nella quale sei attualmente inserito e su altre 6 che sceglierai tu.

Scopri InCattedra

Ma ecco un’altra cosa che devi tenere in considerazione.

Non sottovalutare il fattore “tempo”…

… Perché, purtroppo, non ne hai molto.

Torniamo a prendere in considerazione quanto abbiamo detto
all’inizio di questo articolo.
Ragioniamo come se fossimo sicuri al 100%
di una riapertura graduatorie a giugno.

Dal momento che, già negli anni passati era successa una cosa simile (che la riapertura graduatorie era stata annullata e poi attuata, a distanza di mesi), non è assolutamente improbabile che ricapiti, anzi.

Di conseguenza, come puoi immaginare, i mesi che hai a disposizione per prepararti alla riapertura non sono molti.
Il tempo, in questa situazione è cruciale.

Perché se attiverai InCattedra, ti verrà fornita una guida
con indicate tutte le azioni che dovrai compiere per migliorare il tuo posizionamento.

Queste azioni non sono immediate ma richiedono tempo.

Sono necessari mesi per mettere in atto questa strategia.
Per questo motivo è importante che tu inizi… adesso!

Scopri InCattedra

Ma ora c’è un’ultima cosa che ti vogliamo dire.

InCattedra non è un servizio gratuito: infatti, attivare questo protocollo costa 97 euro.
Preferiamo essere sinceri (come sempre) e dirtelo fin da subito.

Avremmo potuto anche mettere in atto questo servizio gratuitamente (come fanno altri), ma…
…Sarebbe stato un grosso errore.

Perché avrebbe significato svilire completamente l’importanza del servizio e il valore che esso offre.

Il costo del servizio ti sembra forse eccessivo?

Se pensi questo, allora chiediti:

quanto vale per te riuscire ad ottenere incarichi di supplenza?
Che valore ha per te (e per la tua famiglia), ottenere un lavoro,

uno stipendio e migliorare in maniera significativa la tua vita?

Se pensi che questo non abbia alcun valore, allora puoi continuare a lamentarti del prezzo di questo servizio.

Se, invece, vuoi davvero insegnare e trovare, finalmente, il tuo posto dietro una cattedra,
allora saprai benissimo che un piccolo investimento di questo tipo
è nulla in confronto al sogno che vuoi realizzare!

Non perdere altro tempo e…

Scopri InCattedra

Leggi anche:

Photo credit: Unsplash

author-avatar

Martina Vaggi

Classe 1991, copywriter e scrittrice. Nata a Sale, un paesino in provincia di Alessandria. Scrive dall’età di 10 anni. Nel 2015 si laurea in Lettere Moderne presso l’università di Pavia. Nel 2020 pubblica il suo primo libro "Il diario del silenzio - Storie reali di quarantena" che descrive il processo di cambiamento della vita di 40 persone ai tempi del Covid. Nel 2022 si trasferisce a San Marino per lavorare come copywriter per Docenti.it