Scorrimento graduatorie: se hai questa Classe di Concorso, ti conviene seguire questo protocollo
Condividi l'articolo

Alcune Classi di Concorso ti conferiscono maggiori possibilità di ottenere una convocazione dallo scorrimento graduatorie.

Lo sapevi?

Scorrimento graduatorie: quando riaprono le GPS?

Graduatorie GPS si o… no?

Questo è il dubbio amletico che moltissimi docenti ormai si stanno ponendo da mesi.

La riapertura delle graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) è l’evento epocale più atteso per il mondo scuola, in questo periodo storico.

Soprattutto dal momento che si parla della loro riapertura da mesi e mesi ormai.

In principio, si vociferava che le graduatorie avrebbero riaperto nell’estate 2022 (il che rappresenta tutt’oggi l’opzione più plausibile): poi i sindacati avevano ipotizzato che avrebbero riaperto ad aprile…

… Infine, oggi si parla di graduatorie scuola rinviate.

Questa è l’ultima voce che circola nel mondo scuola, riguardo la quale sempre più docenti nutrono dubbi.

Che tu sia un docente iscritto alle graduatorie GPS o non ancora inserito, il dubbio rimane.

Le graduatorie GPS verranno rinviate?

Ad oggi non abbiamo ancora una risposta a questa domanda.

Come dicevamo prima,
l’ipotesi più probabile è che le graduatorie riaprano nell’estate 2022,
quando l’anno scolastico sarà ormai terminato.

Seguendo questa scia, salta subito all’occhio una cosa lampante: il tempo da qui a giugno è veramente poco.
Pochi mesi ci separano dalla possibile riapertura delle graduatorie GPS.

E in tutti questi mesi ci sono alcuni accorgimenti che puoi avere e che ti permetteranno di occupare un posizionamento più alto in graduatoria.

Vuoi scoprire quali sono?

Continua a leggere.

Scopri InCattedra

Ottieni il posizionamento migliore in graduatoria: come?

In che modo puoi ottenere un posizionamento in graduatoria GPS tale da permetterti di avvantaggiarti
rispetto a milioni di candidati inseriti come te?

Questa è una bella domanda, alla quale molti docenti vorrebbero una risposta.

Se anche tu sei uno di questi, devi sapere che…

… Per inserirti al meglio in graduatoria non basta avere un punteggio alto, di partenza.
Non basta acquisire corsi su corsi, anzi…

Forse è meglio per te sapere fin da subito che…

… Se continui a focalizzarti sul conseguire corsi, sprechi solo il tuo tempo.
Non solo: butti via una marea di soldi senza concludere nulla.

Conseguire mille corsi non ti consentirà di arrivare ad ottenere un incarico di supplenza.

L’unica cosa che può portarti a questo risultato è una soltanto:

smetti di buttare via i tuoi soldi inutilmente.
Scegli InCattedra, spendi 97 euro e ottieni una guida strategica
che ti consentirà di massimizzare le tue possibilità di ottenere incarichi
!

Perché diciamo questo?

Perché InCattedra è il protocollo che risolverà a monte i tuoi problemi.

Grazie a questo servizio tu non solo conoscerai il tuo attuale posizionamento in graduatoria (e quali passi DEVI compiere per migliorarlo), ma avrai anche una proiezione delle 6 migliori province in cui dovresti inserirti per aumentare le tue possibilità di diventare insegnante, dimezzando i tempi biblici imposti dal sistema scolastico.

Con InCattedra avrai un consulente che ti seguirà, ti dedicherà un’ora di consulenza (telefonica) personalizzata, dove costruirà sulla base della tua situazione specifica un Piano Carriera, che tu dovrai seguire passo dopo passo…

… Se vorrai davvero diventare docente di ruolo dimezzando i tempi solitamente impiegati!

Avvantaggiarti rispetto agli altri candidati nello scorrimento graduatorie non è impossibile.
Non è un’impresa degna di Ercole: si tratta semplicemente di capire quale direzione prendere e… imboccarla!

Ma chi siamo noi per indicarti la via maestra?

Se sei un lettore assiduo del nostro blog, ci conoscerai già e saprai che non abbiamo bisogno di molte presentazioni: in caso contrario, lascia che ci presentiamo a dovere…

In oltre 6 anni di attività, abbiamo aiutato milioni di neolaureati, docenti o aspiranti, come te,
ad entrare nel mondo scuola.

scorrimento graduatorie


In tutto questo tempo abbiamo costruito un team di consulenti esperti, che hanno fatto esperienza sulla loro pelle, di quali enormi difficoltà un docente incontra tutti i giorni sulla via che conduce all’insegnamento.

Alcuni esempi:

  • un percorso lungo e difficile, dove il sistema non ti aiuta (né tantomeno un sindacato), anzi… ti costringe a tempi lunghissimi prima di ottenere anche una minima stabilità lavorativa;
  • tempi di precariato, si intende: dove un docente si ritrova sulle sue spalle le responsabilità di una classe intera, con ore di lavoro da svolgere anche a casa propria, guadagnando un salario minimo alla sua sopravvivenza!
  • decreti che cambiano in continuazione: hai più sentito parlare dei 60 CFU necessari all’abilitazione? No: e, sinceramente, nemmeno noi. Ne hanno parlato ovunque per i mesi precedenti… senza concludere ancora nulla.

E questi sono solo alcuni degli esempi che riguardano le problematiche con le quali un docente deve interfacciarsi ogni giorno della sua carriera.

E tu lo sai meglio di noi.

Ma in tutti questi anni di duro lavoro, noi non siamo rimasti a guardare.

Abbiamo deciso di ideare un sistema che ti permettersi di aiutarti,
di arrivare preparato per lo scorrimento graduatorie,

in modo tale da ottenere un posizionamento più alto,
che ti consentisse di aumentare esponenzialmente le tue possibilità di ottenere una convocazione.

Ma non ci fermiamo qui.

Infatti, con quest’articolo vogliamo darti anche indicazioni molto più specifiche su quali Classi di Concorso dovresti tenere d’occhio, perché sono quelle più richieste dagli istituti…

… E quelle per le quali potresti avere maggiori possibilità di un incarico.

Scopri InCattedra

Quali sono le Classi di Concorso più richieste?

Ci sono Classi di Concorso molto specifiche, per le quali pochi docenti possiedono la laurea che dia loro accesso.

Ecco! Sono queste le Classi di Concorso più spendibili, per il prossimo aggiornamento graduatorie.

Ti facciamo alcuni esempi, per farti capire meglio di quali stiamo parlando:

  • A-05 (Design del tessuto e della moda);
  • La A-15 (Discipline sanitarie);
  • La A-20 (Fisica);
  • E la A-26 (Matematica).

Ecco, queste sono alcune delle Classi di Concorso più richieste.

Ma questo che cosa significa?

Significa che il numero di insegnanti necessari per queste specifica disciplina sarà minore rispetto a quello di altre Classi di Concorso più “diffuse” (come la A-22, Italiano, Storia e Geografia nella scuola secondaria di primo grado).

Nello specifico, poi, dobbiamo dirti che…

… La A-20 e la A-26 sono le Classi di Concorso più richieste,
in assoluto.

Questo che cosa vuol dire?

Vuol dire che davanti a te ci sono due opzioni: o tu possiedi queste CdC oppure no.

Nel primo caso, devi assolutamente agire in fretta per migliorare il tuo punteggio per lo scorrimento graduatorie.

I docenti che hanno Classi di Concorso molto specifiche devono prestare attenzione al numero di scuole in cui possono candidarsi, e hanno il dovere di cercare di migliorare il proprio punteggio e il proprio curriculum per scalare le graduatorie e attestarsi in una posizione più alta rispetto agli altri candidati.

Nel secondo caso, se non possiedi queste CdC, la situazione si complica.
Soprattutto per questo motivo: solitamente, i docenti che hanno Classi di Concorso più comuni, rischiano di adagiarsi perché sanno che, proporzionalmente al numero di scuole in cui è presente la loro disciplina e al numero di colleghi, hanno un’alta percentuale di possibilità di venire convocati. 

O meglio: questo è quello che loro pensano.
Ma non è assolutamente così.

Se nel primo caso, infatti, InCattedra ti serve per avere una strategia mirata, che ti consenta, con astuzia, di inserirti al meglio in graduatoria, nel secondo devi sempre tenerti attivo e preparato…

… Altrimenti rischi di finire ultimo, tra i tuoi colleghi già inseriti in GPS!

In definitiva, InCattedra può aiutarti in entrambi i casi.

E sai il perché?

Perché questo protocollo ti consente di guadagnare il miglior posizionamento raggiungibile nella tua situazione specifica.

In che altro modo pensi di riuscire a posizionarti in graduatoria?

Scopri InCattedra

Leggi anche:

Photo credit: Pexels.

author-avatar

Martina Vaggi

Classe 1991, copywriter e scrittrice. Nata a Sale, un paesino in provincia di Alessandria. Scrive dall’età di 10 anni. Nel 2015 si laurea in Lettere Moderne presso l’università di Pavia. Nel 2020 pubblica il suo primo libro "Il diario del silenzio - Storie reali di quarantena" che descrive il processo di cambiamento della vita di 40 persone ai tempi del Covid. Nel 2022 si trasferisce a San Marino per lavorare come copywriter per Docenti.it