Immissioni in ruolo 2022: non ci sono turni di nomina. Cosa significa?
Condividi l'articolo

Immissioni in ruolo 2022: un vero e proprio calvario.

Un aspirante docente per raggiungere il ruolo deve districarsi tra convocazioni, sistema di graduatorie, selezioni di province e sedi, leggi, riserve… e poi?

E poi compare il messaggio: “Non ci sono turni di nomina”.

Che fare?

Immissioni in ruolo 2022: 1. presentare la domanda

Gli aspiranti docenti hanno provveduto ad accedere alla propria sezione privata per visualizzare l’elenco delle istanze disponibili legate ai diversi procedimenti amministrativi.

Nella sezione chiamata “Informatizzazione Nomine in Ruolo – Espressione preferenze provincia-classe di concorso/tipo posto” l’utente trova l’istanza per presentare la domanda.

Dopodichè sarà traghettato verso la compilazione della domanda per tutti i turni di convocazione per i quali risulta in posizione utile, come stabilito dagli Uffici Scolastici.

Cosa fare se si riceve come risposta: “Attualmente non ci sono turni”?

Prima di tutto è necessario capire la motivazione perciò ci si deve domandare:

  • “Non rientro nel turno di nomina perché non convocato?”
    Gli USR infatti indicano, per ogni classe di concorso, quanti sono i docenti convocati e i docenti che usufruiscono della riserva indipendentemente dal punteggio.
  • Il turno di nomina non è ancora aperto?
    Gli USR pubblicano con anticipo la comunicazione indicando in seguito il lasso di tempo in cui si può compilare la domanda.
  • Il turno di nomina corrisponde alla mia graduatoria?
    Ad esempio se si è solo in GaE si deve aspettare il turno di nomina per le GaE, non quello dell’USR per i concorsi.
  • Attendo per infanzia e primaria?
    In questo caso è necessario considerare anche i depennamenti in esecuzione delle sentenze relative al diploma magistrale.

Ad ogni modo, anche se non si rientra nella prima convocazione, conviene controllare gli aggiornamenti dell’ufficio Scolastico.

Può capitare di dover aprire ulteriori turni di nomina per coprire i posti assegnati d’ufficio e non accettati.

Seguiranno aggiornamenti.

Leggi anche:

Photo credit: pixabay.com

author-avatar

Francesca Renzetti

Mi occupo di copywriting dal 2007. Inizio il mio viaggio dal web per poi approdare a tutte le sfumature di questa professione: dalla realizzazione di testi per depliant o brochure, all’ideazione di campagne pubblicitarie, ai testi di radiocomunicati e articoli redazionali. In particolare scopro che mi piace comunicare l’anima di un Brand ed usare le parole per farlo vibrare nelle persone!