Supplenze scuola: 150mila posti disponibili. Mancano supplenti sul sostegno
Condividi l'articolo

Per il nuovo anno scolastico sono previste numerose supplenze scuola.

Mancano moltissimi docenti sul sostegno.

Perchè è previsto un numero così elevato di supplenze scuola?

Sono stati 94mila i posti autorizzati dal MEF per le cattedre, ma saranno tra le 40 e le 50mila invece le assunzioni effettive.

I posti disponibili per le supplenze scuola infatti sembrano ammontare a 150mila.

Sono diversi i fattori che negli ultimi anni hanno contribuito a richiedere un numero così elevato di supplenti.

Ad esempio, l’assenza di molti candidati nelle graduatorie concorsuali, in particolar modo al nord.

Senza contare poi che mancano ancora le graduatorie di merito e che, soprattutto per le scuole secondarie, le procedure ordinarie hanno generato una serie non indifferente di bocciati.

Così, per molte Classi di Concorso, si riducono i potenziali docenti di ruolo.

L’organico covid ci sarà?

Al momento l’organico covid non è previsto, di conseguenza si riduce anche il numero di contratti a tempo determinato. Sembra però che i sindacati richiedano di reintrodurlo.

Per avere notizie più sicure, bisognerà quindi attendere.

Restano comunque quei ben 150mila posti da ricoprire con incarichi di supplenze scuola e, come al solito, si assiste a una serie di paradossi:

  • autorizzati in Lombardia 22mila posti, però molte graduatorie non hanno candidati a sufficienza;
  • questione sostegno: nonostante sia stata confermata l’assunzione da GPS I fascia, non ci sono docenti specializzati e sembra che i posti a tempo determinato si aggirino sui 65/70mila.

Chi ricoprirà quei 150mila posti non assegnati e quale sistema di procedura si addotterà?

Marcello Pacifico, presidente ANIEF commenta così la questione delle assunzioni:

Se si fossero calcolati anche tutti i posti in deroga del sostegno e le cattedre di fatto, sarebbero state quasi 200mila le immissioni in ruolo da attuare.

Se ci ritroviamo in questa situazione di largo utilizzo di contratti a termine la colpa è dell’amministrazione che continua a negare la reintroduzione delle graduatorie permanenti, le quali, attraverso l’esame dei titoli e dei servizi svolti, avrebbero portato in cattedra, di ruolo, tutti i precari con oltre 36 mesi di servizio, quindi cancellando la supplentite e dando seguito alle indicazioni dell’Unione europea per evitare la reiterazione delle supplenze sine die.
Negare il doppio canale di reclutamento, assumendo anche da Gps seconda fascia, rappresenta un atto autolesionista che porterà di nuovo a numeri di supplenti record.

Alla fine anche nel 2022 si ripeterà la storia degli ultimi anni, con almeno la metà dei posti destinati dal Mef ai ruoli è andato invece a ingrassare il numero dei contratti a tempo determinato”.

Quello che è certo, per il momento, è che i sindacati prevedono un aumento del precariato, a causa del nuovo reclutamento docenti, voluto da Patrizio Bianchi.

Di conseguenza, oltre alle immissioni in ruolo previste, sicuramente i canali di assunzione preferenziali saranno: le graduatorie e le domande di Messa a Disposizione.

Se anche tu sei un aspirante docente che vuole introdursi nel mondo scuola, ti consigliamo vivamente di prepararti per settembre: come sai, è quello il periodo favorevole all’invio della tua domanda di Messa a Disposizione.

E la MAD sembra rappresentare, attualmente, il canale di reclutamento prediletto per i docenti precari (dopo le graduatorie, ovviamente).

Di conseguenza, se vuoi realmente avvantaggiarti rispetto agli altri candidati che invieranno la loro MAD a settembre, lasciati dare questo consiglio:

muoviti adesso.

Programma la tua MAD per settembre.
Fallo ora!

Programma ADESSO la tua MAD per settembre

Supplenze scuola: programma la tua MAD per settembre!

Grazie a MAD Plus, tu dovrai programmare la tua domanda di Messa a Disposizione per settembre.

MAD Plus è il servizio aggiuntivo di Docenti.it che ti consentirà di programmare fino a 3 invii automatici della tua domanda nei 3 migliori periodi dell’anno scolastico, incluso settembre.

Questo servizio ha già consentito a migliaia di aspiranti docenti di programmare già adesso la sua MAD, cogliendo al volo l’occasione…

… Quella di avvantaggiarsi, rispetto alla valanga di docenti che si candideranno a fine agosto.

Programma subito la tua MAD per settembre

Il servizio di Docenti.it ti consente di inviare la tua MAD in maniera automatica a tutti gli istituti della provincia da te selezionata.

Avrai l’assistenza di un consulente, sempre al tuo fianco, dall’inizio della compilazione della tua domanda, fino all’invio.

Inoltre, il nostro servizio è tutelato dalla garanzia Soddisfatti o Rimborsati: questo significa che, se non riceverai il servizio adeguato noi… ti rimborseremo l’intero importo!

Leggi anche:

Photo credit: pixabay.com

author-avatar

Francesca Renzetti

Mi occupo di copywriting dal 2007. Inizio il mio viaggio dal web per poi approdare a tutte le sfumature di questa professione: dalla realizzazione di testi per depliant o brochure, all’ideazione di campagne pubblicitarie, ai testi di radiocomunicati e articoli redazionali. In particolare scopro che mi piace comunicare l’anima di un Brand ed usare le parole per farlo vibrare nelle persone!