Immissioni in ruolo, riserva di posti: chi sono i beneficiari
Condividi l'articolo

Sono in corso le operazioni per le immissioni in ruolo 2022/23 e si contano più di 94mila assunzioni.

Alcuni docenti godono della riserva posti: ma chi sono? E come funziona?

Immissioni in ruolo: chi sono i docenti beneficiari

Si sono ormai avviate le procedure di immissione in ruolo per il prossimo anno scolastico e alcuni interessati hanno già inviato la prima istanza per poter prenderne parte.

Le assunzioni avverranno in questo ordine:

  • immissioni in ruolo ordinarie da GAE e GM
  • call veloce
  • assunzioni straordinarie da GPS sostegno prima fascia

In relazione alle immissioni in ruolo, ci sono dei docenti che sono beneficiari della riserva di posto.

Ciò significa che questi insegnanti saranno assunti prima rispetto ad altri colleghi a prescindere dalla posizione in graduatoria.

Ecco di chi si tratta:

  • Superstiti di vittime del dovere/invalidi o familiari degli invalidi o deceduti per azioni terroristiche
  • Invalido di guerra
  • Invalido civile di guerra
  • Invalido per servizio
  • Invalido del lavoro o equiparati
  • Orfano o profugo o vedova di guerra, per servizio e per lavoro (tra cui vittime del terrorismo e della criminalità organizzata)
  • Invalido civile
  • Non vedente o sordomuto

Ma con quale percentuale verranno assunti?

Quanti posti sono riservati ai beneficiari?

Vediamo la percentuali di posti riservati:

  • per le persone con disabilità è riservata una quota pari al 7% del numero degli occupati a tempo indeterminato
  • per orfani, coniugi superstiti e categorie equiparate è riservata una quota pari all’1% del numero degli occupati a tempo determinato
  • ai docenti non vedenti è riservata una quota pari al 2% e non meno di 2 posti annualmente assegnabili a livello provinciale

Bisogna tener presente che il numero massimo di posti per le categorie beneficiarie non deve superare il 50% dei posti complessivi per le immissioni in ruolo (da suddividere tra GAE e GM).

Leggi anche:

E seguici su Facebook e Instagram.

Photo credit: pixabay.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.