Laurea in Psicologia e MAD: cosa posso insegnare nelle scuole?
Condividi l'articolo

Con la Laurea magistrale in Psicologia LM-51 hai accesso ad una determinata Classe di Concorso: ma questa è richiesta dalle scuole?

Lo vediamo in questo articolo.

Laurea in Psicologia: gli sbocchi lavorativi

Con una Laurea Magistrale in Psicologia quale lavoro posso fare?

A veder così, questa sembrerebbe una domanda scontata, banale e forse anche inutile.

Ma niente di più sbagliato.

Questo perché la Laurea in Psicologia non dà la possibilità di lavorare solo come psicologo, come molti pensano.
Ma conferisce altre opportunità lavorative.

Vediamo quali.

Un laureato LM-51 in Psicologia ha la possibilità di svolgere:

  • l’attività di psicoterapeuta;
  • la consulenza e il sostegno psicologico alla persona;
  • la consulenza psicologica nell’ambito dell’educazione;
  • l’attività di psicologo nei diversi contesti di gruppo e nell’ambito della salute e dello sport;
  • può lavorare nella gestione delle risorse umane e delle consulenze in ambito forense;
  • e… può candidarsi come insegnante nelle scuole!

Ecco, come potete immaginare, noi ci soffermeremo proprio su quest’ultimo ambito lavorativo.

Come può uno psicologo candidarsi come docente nelle scuole?

Laurea LM-51 Psicologia: quali Classi di Concorso?

Iniziamo con il dire che la Laurea Magistrale in Psicologia (LM-51) conferisce accesso ad una Classe di Concorso specifica: la A-18.

Si tratta di Filosofia e Scienze umane.

Ma è una CdC richiesta dalle scuole?

A-18: è una Classe di Concorso richiesta?

La A-18 non è una Classe di Concorso molto richiesta dagli istituti.
Anzi.

Si tratta perlopiù di una CdC molto satura, di conseguenza candidarsi SOLO con una MAD Classica per questa specifica Classe di Concorso non è una buona idea per riuscire ad ottenere convocazioni nelle scuole.

Se sei un laureato in Psicologia e vuoi diventare insegnante, che cosa dovresti fare, quindi?

Laurea in Psicologia e MAD: come candidarti?

Se hai una Laurea in Psicologia il consiglio che noi possiamo darti è quello di candidarti con una MAD Sostegno.

I laureati in Psicologia, infatti, sono maggiormente “portati” rispetto agli altri, soprattutto visto il percorso di studi che hanno portato a termine.

Inviando una MAD Sostegno per tutti i gradi di istruzione, potrai sicuramente assicurarti un posto come supplente di sostegno.

Anche perché, come ben sai, questo ruolo è molto richiesto dagli istituti, dal momento che mancano molti docenti specializzati sul Sostegno.

E, per non farti mancare nulla, puoi anche abbinare alla MAD Sostegno una MAD Classica: in questo modo, ti terrai aperto due strade.

Ovviamente, ripetiamo che il solo invio di una MAD Classica può non bastare all’ottenimento di una convocazione: è meglio, quindi, che tu possa avvantaggiarti avvalendoti anche dell’altra tipologia di domanda.

E se ho solo una Laurea in Psicologia?

In questo caso, a maggior ragione, è bene che tu invii una MAD Sostegno!

Già il fatto di avere una Laurea triennale non ti conferisce accesso ad alcuna Classe di Concorso… di conseguenza, anche solo per questa ragione, è consigliabile che tu invii una MAD per questo ruolo!

Quindi…

Sei un laureato in Psicologia?
Vuoi entrare nella scuola come docente?

Invia ora la tua MAD!

Docenti.it si occupa di inviare le tue domande a tutti gli istituti statali della provincia da te scelta!

Con noi sarai seguito da uno dei nostri consulenti, che si occuperà di riepilogare la tua domanda e inviarla direttamente a tutti gli istituti: al termine della procedura tu riceverai un Report di avvenuto invio e ricezione da parte delle scuole!

L’invio della tua MAD con Docenti.it ha un costo veramente minimo:
a partire da 19 euro per provincia e grado di istruzione!

Compila qui la tua MAD

Leggi le ultime notizie:

E seguici su Facebook e Instagram.

Photo credit: pixabay.com

author-avatar

Martina Vaggi

Classe 1991, copywriter e scrittrice. Nata a Sale, un paesino in provincia di Alessandria. Scrive dall’età di 10 anni. Nel 2015 si laurea in Lettere Moderne presso l’università di Pavia. Nel 2020 pubblica il suo primo libro "Il diario del silenzio - Storie reali di quarantena" che descrive il processo di cambiamento della vita di 40 persone ai tempi del Covid. Nel 2022 si trasferisce a San Marino per lavorare come copywriter per Docenti.it