Messa a Disposizione

Quando conviene inviare la MAD 2021?

mad-scuola

Grazie alla messa a disposizione, chiunque abbia i giusti requisiti può aspirare a un servizio di supplenza come docente o ATA nelle scuole. E questo già a partire da settembre 2021, coprendo i numerosi posti vacanti negli istituti. Ma la domanda è: quando conviene inviare la MAD 2021 per avere più chance di essere convocato?

Cos’è una MAD e come inviarla

La domanda di Messa a Disposizione, detta MAD, è lo strumento a cui possono ricorrere tutti gli aspiranti docenti in possesso dei titoli di accesso alle classi di concorso per l’insegnamento per ottenere incarichi di supplenza. E tutto senza passare per graduatorie, concorsi o altre lungaggini burocratiche.

La MAD è quasi come un accordo tra privati. Nel caso in cui una scuola non abbia trovato il personale docente da assegnare alle cattedre vacanti con le graduatorie, il dirigente scolastico può infatti decidere di assumere direttamente i candidati che avranno presentato spontaneamente la loro candidatura in un istituto. 

Un aspirante supplente può inviare più domande di Messa a Disposizione a tutti gli Istituti che desidera, anche a quelli di altre provincie e regioni. Non ci sono limiti o vincoli particolari!

L’unica accortezza è quella di compilare la MAD con tutti i dati necessari, da quelli anagrafici ai titoli in possesso, dalla classe di concorso alle eventuali esperienze di servizio, e di recapitarla alle scuole attraverso:

  • e-mail
  • raccomandata con ricevuta di ritorno 
  • brevi manu (di persona) 
  • PEC, anche se la posta certificata è utilizzata dalle segreterie scolastiche per altri tipi di comunicazioni, quindi ci sentiamo di sconsigliarla.

I migliori periodi per inviare la Messa a Disposizione

La domanda di Messa a Disposizione non ha neanche limiti temporali: può essere inviata pressoché in qualsiasi momento dell’anno scolastico. L’esperienza di Docenti.it, però, ci ha insegnato che ci sono periodi più idonei per l’invio. Vediamoli insieme.

Fine agosto

L’anno scolastico inizia sempre a settembre, ma la scuola inizia a convocare gli insegnanti prima, nelle ultime settimane di agosto. Dapprima sfoglia le graduatorie GPS e le graduatorie di istituto, e solo in seguito dà un’occhiata alle domande di messa a disposizione. Per questo sarebbe bene controllare quando iniziano le lezioni e inviare la tua MAD tra il 19 e il 30 di agosto 2021, il momento in cui di solito le segreterie scolastiche hanno terminato le prime convocazioni e si dedicano alle MAD. 

Dopo Natale

Anche i primi giorni dopo il rientro dalle vacanze natalizie sono un altro buon momento per inviare le MAD. Il l rientro dalle vacanze natalizie coincide spesso con congedi parentali, nonché i corsi di recupero degli studenti. Gennaio rappresenta dunque un altro momento clou per l’invio della messa a disposizione.

Fine anno scolastico

Anche dopo la fine dell’anno scolastico si presenta una buona occasione per l’invio delle MAD. L’estate è infatti il momento in cui vengono attivati i corsi di recupero estivi per saldare i debiti formativi degli alunni. Molti docenti di ruolo non vogliono rinunciare alle loro ferie estive, per questo le segreterie convocano i professori attraverso la Messa a Disposizione. Maggio e giugno sono quindi un altro slot valido per l’invio delle proprie domande MAD.

mad

Domanda MAD 2021: quando inviarla?

Inviare la messa a disposizione nel posto giusto al momento giusto può aumentare notevolmente le possibilità di essere convocati per lavorare come supplente. Ma la domanda è: questo vale anche per l’anno 2021?

Si sente infatti parlare di concorsi scuola e nuove graduatorie, quindi il dubbio è legittimo.

La verità è che sembra che saranno circa 200 mila i posti vacanti da assegnare a settembre! Si prospetta quindi un altro boom di supplenze, dopo quello dello scorso anno, e anche se il Governo si sta impegnando per coprire i buchi, l’esito delle mobilità potrebbe peggiorare una situazione già drammatica. 

Questo, però, potrebbe trasformarsi in un’opportunità per chi, come te, vuole insegnare pur non essendo iscritto in graduatoria, e per cui resta solo la candidatura tramite MAD.

Per farlo, puoi chiedere aiuto al team di specialisti di Docenti.it.

i nostri consulenti hanno già permesso a migliaia di aspiranti docenti di entrare nel mondo della scuola, grazie a un servizio che prevede una redazione professionale e precisa della tua MAD scuola, l’invio della stessa a centinaia di istituti entro 24 ore e il suo inserimento gratuito nell’Elenco Nazionale Supplenti. e tutto a partire da soli 19€!

La MAD è un passo importante: fidati degli specialisti della Messa a Disposizione per aumentare le tue opportunità di lavoro nella scuola!


Invia subito la tua MAD
author-avatar

Scritto da Simona Fornace

Essere di supporto agli aspiranti docenti di tutta Italia è una delle soddisfazioni più grandi della mia attività con Docenti.it. Aiutare un insegnante ad inviare la sua MAD significa aumentare la sua possibilità di esaudire il proprio sogno di insegnare. Precisione, puntualità e affidabilità sono alla base di ogni messa a disposizione.

Altri articoli che possono interessarti