Riapertura GPS 2022: oggi l’incontro tra Miur e sindacati

Riapertura GPS 2022: oggi l’incontro tra Miur e sindacati
Condividi l'articolo

Il Ministero dell’Istruzione ha convocato l’incontro con i sindacati per oggi, martedi 5 aprile.

L’incontro riguarderà l’ordinanza ministeriale relativa al prossimo aggiornamento delle GPS.

Scopriamo qualcosa in più.

Riapertura GPS 2022: tra decreti e ordinanze…

… Qualcosa sembra che si stia smuovendo.

Il Miur ha convocato i sindacati per un incontro per oggi, 5 aprile.

Il Decreto Sostegni Ter è stato ormai approvato
e le operazioni per il nuovo aggiornamento graduatorie GPS stanno per iniziare.

Ricordiamo che le graduatorie avranno validità biennale (per gli anni scolastici 2022/23 e 2023/24) e che la procedura per l’attribuzione degli incarichi di supplenza per il prossimo anno scolastico sarà informatizzata.
Queste sono le anticipazioni che arrivano direttamente dal Ministero.

E, dal momento che la procedura per le graduatorie GAE si è ormai conclusa, (il termine per l’invio delle domande era fissato a ieri, 4 aprile), si presume che l’ordinanza del Miur che regolerà il prossimo aggiornamento potrebbe già vedere la luce in queste settimane.

Ma quando è prevista la riapertura delle graduatorie GPS?

Le graduatorie riapriranno ad aprile?

I sindacati chiedono che venga aperta una finestra temporale per l’inoltro delle domande
nel periodo che seguirà le feste pasquali.

Stiamo parlando, quindi, di una possibile riapertura a metà aprile.

Che il Miur voglia anticipare la riapertura delle graduatorie, infatti, non è più un mistero per nessuno: l’unica cosa della quale siamo tutti all’oscuro, per il momento, riguarda proprio la data nella quale si verificherà l’aggiornamento.

Per il momento, si sa solo che la suddetta finestra temporale sarà di 20 giorni.

E chi non ottiene in tempo i titoli per inserirsi?

I sindacati hanno richiesto la possibilità di aprire un’altra finestra per chi acquisisce il titolo entro il 15 luglio.

Infatti, una delle preoccupazioni di tanti aspiranti docenti riguarda la possibilità di non arrivare in tempo all’aggiornamento graduatorie, in quanto non ancora in possesso dei titoli idonei per l’inserimento.

Secondo i sindacati, chi ottiene diploma o laurea nella sessione estiva
dovrebbe potersi inserire con riserva.
Inclusi tutti coloro che vogliono ottenere il titolo sul sostegno.

Questo aggiornamento sarà biennale e riguarderà anche le graduatorie di istituto: di conseguenza, bisogna fare in modo che tutti gli aspiranti possano inserirsi almeno con riserva.

E questo è uno dei punti che verrà affrontato nella riunione di oggi tra sindacati e Miur.

Il punteggio già acquisito sarà confermato

Per tutti gli aspiranti docenti che presenteranno domanda per le stesse Classi di Concorso per le quali si erano già iscritti nelle GPS degli anni precedenti, si può ora confermare il punteggio già acquisito, in modo da non dover dichiarare nuovamente tutto.
In questo modo, la domanda verrà resa più snella: così sarà possibile presentare solo i nuovi titoli.

In questo caso, si possono inserire solo i titoli e i servizi conseguiti dopo il 6 agosto 2020 ed entro la data di scadenza per la presentazione della domanda.

E per chi non ha titoli da aggiornare?

Deve presentare la domanda anche l’aspirante che era presente nelle graduatorie del biennio precedente
e non ha punteggi di servizio o titoli da aggiornare.

Ricordiamo che la domanda dovrà essere presentata esclusivamente su Istanze online (è necessario essere in possesso delle credenziali SPID per accedere).

Abbiamo detto che, per il momento, purtroppo non sono ancora state divulgate date precise e concrete su una data per la riapertura GPS graduatorie.

Abbiamo sempre parlato della possibilità che le graduatorie venissero aggiornate in estate…

… Ma se quanto sospettato dai sindacati fosse vero?
Se le graduatorie dovessero davvero riaprire ad aprile?

Tu che cosa faresti?
Saresti pronto ad aggiornare la tua posizione…anche adesso?

riapertura GPS 2022

Come aggiornare il tuo posizionamento in GPS

La questione che riguarda il posizionamento in graduatoria è molto delicata, in quanto dal posizionamento che il candidato riuscirà a ricoprire in GPS dipenderà il suo futuro come insegnante.

Questo perché punteggio e posizionamento sono le caratteristiche primarie
che determinano le convocazioni dalle graduatorie provinciali per le supplenze.

Se un candidato ottiene un buon posizionamento per la sua Classe di Concorso
nella provincia nella quale ha scelto di inserirsi,
ha buone probabilità di essere convocato per una supplenza.

Di conseguenza, anche la Classe di Concorso per la quale il candidato si inserisce e la provincia che sceglie rappresentano armi a doppio taglio: se usate bene, le probabilità di essere convocato aumentano esponenzialmente.

Ma in che modo è possibile imparare ad usare al meglio queste armi che ogni aspirante docente ha a disposizione?

Prima di tutto, è bene sapere che per poter inserirsi in graduatoria al meglio
è necessario chiedere un aiuto esterno.

È molto difficile, infatti, percorrere questo cammino da soli.

Spesso, i docenti e gli aspiranti che si inseriscono in graduatoria da soli (senza chiedere alcun aiuto in questo delicato processo), commettono errori che possono anche sembrare banali, ma che, in realtà, potrebbero compromettere l’inserimento in graduatoria e portare direttamente al… depennamento.

Vuoi scoprire quali sono gli errori che puoi evitare nell’inserimento in graduatoria?
Leggi qui.

Proprio per questo, insistiamo nel dirti che hai bisogno di un aiuto esterno, di qualcuno di competente nel settore, che possa indicarti la strada migliore per la tua situazione specifica.

Qualcuno che possa dedicarti un’ora del suo tempo e della sua esperienza nel mondo scuola, per poterti dire come devi muoverti da adesso fino a quando le graduatorie riapriranno.

Per questo motivo, abbiamo ideato InCattedra, l’unico protocollo che prevede la consulenza telefonica di un consulente esperto, che ti dedicherà un’ora del suo tempo e prenderà visione della tua situazione specifica e del percorso da te fatto fino ad ora come docente.

Ottieni ORA un posizionamento migliore

Il consulente valuterà anche su quale provincia otterrai un posizionamento più alto in base alla tua Classe di Concorso.

Scopri la provincia migliore in cui inserirti

Come abbiamo già anticipato prima, la scelta della provincia è molto importante per te,
che vuoi inserirti in graduatoria quest’anno, oppure aggiornare il tuo posizionamento.

Spesso la questione “provincia” viene trascurata, anche perché molti docenti non sono predisposti a considerare l’ipotesi del trasferimento.

E così come agiscono?

Scelgono di inserirsi nella provincia di residenza, o in quella vicina: magari una provincia molto grande, come Roma o Milano.
E così si inseriscono, senza sapere che, scegliendo una provincia così grande, rischiano molto.

Il rischio è molto alto, infatti, sopratutto nel caso in cui il docente in questione possegga un punteggio molto basso o nella media.
Infatti, le province molto grandi conferiscono minori possibilità di un incarico di supplenza, in quanto sono molti di più di docenti che scelgono di inserirsi lì.

Vedi perché ti diciamo di affidarti ad una consulenza specifica?

Perché senza di essa, tutte queste cose non potresti mai saperle.

Ed è proprio InCattedra il sistema che ti conferisce la possibilità di ottenere
una consulenza personalizzata su misura per te…

… In più, ti permette anche di avere una proiezione delle 6 migliori province
dove otterrai un posizionamento più alto!

Il tempo per agire è poco.

E noi di Docenti.it aiutiamo neolaureati e aspiranti docenti ormai da oltre 6 anni ad entrare nel mondo scuola.
Sappiamo di che cosa parliamo.

Sappiamo di che cosa hai bisogno in questo momento per avere un posizionamento migliore…

… E vogliamo aiutarti ad ottenerlo.

Se davvero le graduatorie riaprissero ad aprile?
Tu saresti pronto?

Saresti in pace con te stesso, conscio di aver fatto tutto quello che potevi fare?

Davvero?

Ma allora perché sei arrivato a leggere fino a qui?

scopri la proiezione delle 6 migliori province in cui inserirti

Contatta la redazione

Hai dubbi da porci o domande riguardo il servizio InCattedra?

Puoi contattare la nostra redazione a questo indirizzo: [email protected]

Riceverai una risposta alle tue domande nel breve tempo possibile.

Vuoi rimanere aggiornato con le ultime novità sulle graduatorie scuola?
Leggi anche:

Photo credit: Unsplash.

author-avatar

Martina Vaggi

Classe 1991, copywriter e scrittrice. Nata a Sale, un paesino in provincia di Alessandria. Scrive dall’età di 10 anni. Nel 2015 si laurea in Lettere Moderne presso l’università di Pavia. Nel 2020 pubblica il suo primo libro "Il diario del silenzio - Storie reali di quarantena" che descrive il processo di cambiamento della vita di 40 persone ai tempi del Covid. Nel 2022 si trasferisce a San Marino per lavorare come copywriter per Docenti.it