Scuola assunzioni: non sono iscritto in GPS, cosa devo fare ora?
Condividi l'articolo

Scuola assunzioni: come si fa ad ottenere una convocazione se non ci si è iscritti nelle GPS?

Lavorare a scuola senza essere inseriti nelle graduatorie è comunque possibile: ecco come!

Come si inizia a fare l’insegnante?

Per insegnare a scuola ci sono varie possibilità: vincere un concorso, essere iscritti nelle graduatorie oppure inviare la MAD.

Per quanto riguarda le graduatorie, ne esistono diversi tipi:

  • GAE (Graduatorie ad Esaurimento)
  • GPS (Graduatorie Provinciali per le Supplenze)
  • Graduatorie di Istituto (GI)

Dato che le GAE sono chiuse da anni, gli aspiranti docenti si iscrivono nelle GPS.

Purtroppo però queste graduatorie si sono aggiornate quest’anno e avranno validità per un biennio. Nel frattempo non sono possibili nuovi inserimenti.

Le GPS, d’altro canto, si sono esaurite: non ci sono abbastanza docenti per far fronte alle cattedre vacanti dell’intero Paese!

Per questo motivo le scuole stanno convocando attraverso GI, interpelli e MAD.

Il modo migliore per entrare a far parte del mondo scuola adesso è la MAD (Messa a Disposizione).

La MAD è uno strumento fondamentale non solo per i giovani aspiranti alle prime armi, ma anche per quei docenti che si sono iscritti in GPS e non sono stati chiamati.

A tal proposito, il Ministero aveva pubblicato una nota che vietava agli iscritti in GPS di poter inviare la MAD.

È ancora così?

Scuola assunzioni: chi è iscritto in GPS può fare la MAD?

Il Ministero ha deciso di vietare agli iscritti in GPS di inviare la MAD.

In realtà si tratta di un vincolo già emesso negli anni precedenti ma poi sempre ritirato.

Quest’anno il MIUR sembra intenzionato a non ritrattare la nota, la quale è ancora in vigore.

Intanto la caccia ai supplenti continua e i convocati da MAD sono sempre di più.

A dire la verità, però, il MIUR ha deciso di tacere e di non dare più notizie in merito al divieto…

Se non sei ancora stato chiamato da GPS, non è meglio per te inviare ugualmente la MAD e tentare la sorte?

Non ci sono depennamenti e sanzioni di alcun tipo… perché non aumentare le tue possibilità di convocazione?

Invia ora la tua MAD

Come inviare la MAD?

La Messa a Disposizione è un’istanza informale da presentare alle scuole per rendersi disponibili ad incarichi di supplenza.

Creare una buona MAD non è facile: bisogna conoscere i requisiti e le Classi di Concorso a cui accedere.

Il modo più veloce, efficace ed efficiente per inviare la MAD è farlo attraverso una piattaforma specializzata.

Docenti.it, da oltre 7 anni a fianco di aspiranti docenti, ti permette di inviare la tua candidatura sotto l’occhio esperto di consulenti specializzati.

Ecco come funziona:

  1. compila il form online;
  2. ricevi la chiamata dal consulente entro 24 ore lavorative per il controllo dei dati e una consulenza;
  3. aspetta: il consulente invierà subito la MAD alle scuole da te scelte;
  4. ricevi un report con i dati delle scuole che hanno ricevuto la tua candidatura.

Infine, potrai godere della garanzia Soddisfatti o Rimborsati e sarai inserito GRATUITAMENTE nell’Elenco Nazionale Supplenti.

Se vuoi entrare nel mondo scuola come supplente… approfittane!

Invia ora la tua MAD

Leggi le nostre ultime notizie:

E seguici su Facebook e Instagram.

Photo credit: pixabay.com