Supplenze da GPS: convocato senza averne diritto. Cosa accadrà?
Condividi l'articolo

Alcuni docenti iscritti per le supplenze da GPS sono stati collocati erroneamente nella I fascia, pur non avendone i requisiti necessari.

Cosa succede in caso di convocazione per le supplenze?

Supplenze da GPS: errori negli inserimenti

Alcuni aspiranti docenti si sono iscritti nelle GPS di I fascia con riserva.

Infatti, nell’aggiornamento di quest’anno, era possibile l’inserimento con riserva in attesa del conseguimento del titolo entro il 20 luglio 2022.

I candidati avrebbero dovuto avvertire l’avvenuto conseguimento.

Il Ministero aveva specificato che, in mancanza di scioglimento, la domanda sarebbe rimasta nel sistema informativo ma che sarebbe stata inefficace per l’a.s. 2022/23.

Gli Uffici Scolastici hanno certamente controllato e verificato il possesso dei requisiti dopo il 21 luglio degli iscritti in I fascia, eppure ci sono diversi errori.

Parliamo, ad esempio, di quegli aspiranti che si erano inseriti con riserva in attesa del concorso ordinario.

Molte graduatorie del concorso, infatti, non erano state pubblicate in tempo utile.

Tuttavia, alcuni aspiranti docenti si ritrovano comunque inseriti in I fascia nonostante non abbiano potuto sciogliere la riserva.

Che cosa succede allora se si ottiene una convocazione per le supplenze da GPS senza averne il diritto?

Convocato da GPS senza titoli: cosa succede?

L’algoritmo, essendo parte di un sistema informatizzato, non dovrebbe sbagliare.

Chiaramente si basa però sulla veridicità di tutti i dati inseriti dai singoli aspiranti.

Ma in questi casi, è difficile capire che cosa sia realmente successo.

Il docente che si accorge di un errore simile dovrebbe subito avvertire l’Ufficio Scolastico competente.

Consigliamo però di consultare anche un sindacato, affinché il problema venga risolto il più presto.

Però, le cose cambiano se si tratta di una errata compilazione della domanda di inserimento.

In questo ultimo caso, sarà l’Ufficio Scolastico a decidere come procedere e la nomina potrebbe essere revocata.

Leggi anche:

E seguici su Facebook e Instagram.

Photo credit: pixabay.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.