Supplenze scuola: assunti da MAD anche se ci sono iscritti in GPS. Perché?

Supplenze scuola: assunti da MAD anche se ci sono iscritti in GPS. Perché?
Condividi l'articolo

Supplenze scuola: è possibile che un aspirante docente possa essere assunto da MAD prima di un iscritto nelle graduatorie GPS?

Come funziona?

Non sono pochi i docenti che quest’anno hanno lamentato una situazione simile.

Parliamo di insegnanti iscritti nelle graduatorie GPS, che si sono visti sorpassare nelle convocazioni da docenti chiamati ad insegnare tramite Messa a Disposizione.

Ma questa procedura è regolamentata e “corretta”?
O si è trattato di sbagli commessi dagli istituti?

Vediamo cosa dice la normativa in proposito.

Supplenze scuola: come sono regolamentate?

Per poter rispondere a questa domanda, leggiamo cos’è scritto nella circolare annuale delle supplenze:

“Per l’attribuzione delle supplenze annuali e delle supplenze temporanee fino al termine delle attività didattiche di cui alle lettere a) e b), da parte del sistema informativo, sono utilizzate le graduatorie ad esaurimento (di seguito GAE). In caso di esaurimento o incapienza delle stesse, con le medesime modalità di cui al periodo precedente, si procede allo scorrimento delle graduatorie provinciali per supplenze (di seguito GPS), costituite in attuazione dell’OM 10 luglio 2020, n. 60.

In caso di esaurimento o incapienza delle GPS, i dirigenti scolastici provvedono a utilizzare le graduatorie di istituto di cui all’articolo 11 dell’O.M. 60/2020. Per le supplenze temporanee di cui alla lettera c), si utilizzano le Graduatorie di Istituto

All’atto dell’esaurimento della graduatoria di istituto, ivi comprese le graduatorie delle istituzioni scolastiche viciniori, il dirigente scolastico si avvale di aspiranti docenti che abbiano presentato istanza di MAD.”

Fonte: OrizzonteScuola

Questo è ciò che recita la circolare annuale sulle supplenze.

Tutto dipende molto dalla Classe di Concorso:
non si può assumere un docente iscritto nelle GPS per una Classe di Concorso differente
rispetto a quella che deve essere coperta.

Questo è il motivo per cui si ricorre alle MAD.

La procedura di assunzione per le supplenze

Per i più scettici, riassumiamo quindi l’iter al quale si ricorre per la selezione dei supplenti per una specifica Classe di Concorso:

  • prima i supplenti vengono convocati dalle GAE;
  • in secondo luogo, dalle GPS;
  • poi dalle G.I. (anche quelle delle scuole vicine);
  • infine, dalle MAD.

In conclusione, essere assunti da MAD prima di un candidato inserito nelle graduatorie GPS
è possibile e del tutto corretto,
secondo la procedura che regola le assunzioni scuola.

Questa scelta, come hai potuto leggere nel paragrafo precedente, deriva proprio dalla necessità di coprire o meno quella specifica Classe di Concorso.

Per questo motivo, una procedura che ai molti sembrerebbe scorretta, in realtà acquista così un senso compiuto.

supplenze scuola

A proposito di graduatorie…

Restando sempre in tema graduatorie GPS, vogliamo darti qualche indicazione in più…

… Giusto in tempo per la riapertura delle graduatorie.

Come ben saprai, attorno a questo tema ruota molta incertezza.

Infatti, non si conosce ancora la data definitiva di riapertura delle graduatorie GPS.

Purtroppo, il Miur non ha ancora dato indicazioni a riguardo.

E questo è un bel problema, soprattutto visto che ci sono più di 700mila docenti che stanno attendendo la data di riapertura…

Soprattutto, considerato che, in vista di quell’ipotetica data,
un docente deve avere il tempo di preparasi per poter arrivare all’aggiornamento graduatorie
con il massimo punteggio possibile.

Questo vale sia per i docenti già inseriti in GPS (che devono fare il possibile al fine di ottenere un posizionamento più alto) sia per gli aspiranti che si devono ancora iscrivere.

Tutti gli aspiranti docenti che non sono ancora inseriti in graduatoria
devono assolutamente muoversi con anticipo,
per poter accedere alle GPS con un punteggio alto.

Altrimenti, per loro sarà molto dura ottenere incarichi di supplenza.

E qui la faccenda si complica, se pensiamo che un aspirante docente che non si è mai inserito in graduatoria non può avere già un punteggio molto alto di partenza.

O meglio, potrebbe averlo…

… Se solo intraprendesse il percorso giusto per lui.

E qual è il percorso più corretto per un aspirante docente che deve inserirsi in graduatoria?

Un percorso che prevede lo sviluppo di una strategia.

Ruota tutto attorno a questo.

E una strategia la puoi ottenere solo se ti affidi a qualcuno di esterno.
Qualcuno che possa prendere visione della tua situazione da un punto di vista non troppo vicino al tuo.

D’altronde, sappiamo tutti che il modo migliore per mettere bene a fuoco una situazione è quella di osservarla da lontano, in maniera distaccata.

Non hai altra soluzione.

E questo è il motivo per cui non puoi crearti una strategia in maniera autonoma.
Non puoi farlo tu, da solo.

Scopri InCattedra

La strategia vincente per scalare le graduatorie

Il momento che precede la riapertura delle graduatorie
rappresenta l’evento più importante che regola le supplenze scuola.

Dal momento che le graduatorie GPS ora verranno aggiornate ogni due anni (non avranno più valenza triennale), se decidi di inserirti quest’anno in graduatoria devi essere certo di ottenere il massimo dalla tua situazione specifica e, soprattutto, di non commettere gli errori che ti condurrebbero ad un depennamento (scopri quali qui).

Ma ora… concentriamoci su ciò che è importante.

In che modo puoi migliorare la tua situazione specifica, per poterti inserire in graduatoria al meglio?

Ecco il piano:

  • devi scoprire qual è la provincia migliore in cui puoi posizionarti meglio;
  • puoi capire quali sono i passi che devi ancora compiere per poter massimizzare le tue possibilità di ottenere una convocazione;
  • devi ottenere una guida, il tuo Piano Carriera personale che ti indichi la strada da percorrere per poter scalare le graduatorie con facilità.

Tutto questo è possibile trovarlo.

Si chiama InCattedra ed è un protocollo creato da Docenti.it per aiutare giovani neolaureati e aspiranti docenti come te ad entrare nel mondo scuola, dimezzando i mostruosi tempi imposti dal sistema scolastico.

Attivando il protocollo InCattedra tu verrai affiancato da un consulente, che ti dedicherà un’ora di consulenza telefonica personalizzata, durante la quale verificherà i tuoi titoli e il tuo percorso come supplente.

Questo protocollo rappresenta l’unico modo che hai, attualmente,
per arrivare preparato alle graduatorie e in tempo…
Per la riapertura.

Scegliendo InCattedra non avrai solo una consulenza telefonica, ma otterrai anche un report dettagliato, che ti indicherà nero su bianco, quale sarà la strada che dovrai seguire per diventare insegnante e ottenere subito una convocazione.

Ricorda: il protocollo InCattedra è indicato sia per i docenti già iscritti in graduatoria GPS, sia per gli aspiranti ancora non inseriti.

Hai una Laurea magistrale?

Vorresti accedere alle graduatorie preparato e con un posizionamento ottimale,
che ti consenta di ottenere subito delle convocazioni?

Allora, non aspettare altro tempo e…

Scopri subito InCattedra

Vuoi rimanere sempre aggiornato con le novità del mondo scuola?
Ecco cosa ti potrebbe interessare sapere:

Photo credit: pexels.com