Supplenze scuola: come funziona per i neo-immessi in ruolo
Condividi l'articolo

Ci sono novità per tutti i docenti assunti in ruolo a partire dall’a.s. 2020/21: si possono accettare le supplenze scuola?

Vige ancora il vincolo triennale sulla mobilità?

Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Supplenze scuola: posso accettarle se sono già in ruolo?

L’anno scolastico 2022/23 si avvicina: che cosa devono sapere i docenti assunti in ruolo?

Ci sono diverse novità e la prima fra tutte riguarda le supplenze.

Il docente con contratto a tempo indeterminato può accettare le supplenze al 30 giugno o 31 agosto.

Questo è ciò che ci dice la nota pubblicata dall’Ufficio Scolastico di Torino.

Ma con alcune precisazioni:

  • la supplenza deve essere per altra Classe di Concorso
  • deve essere anche per altro grado di Istruzione
  • inoltre, deve avere durata non inferiore ad un anno
  • infine, si deve mantenere per tre anni la sede di titolarità (anche non consecutivi)

Le novità però non finiscono qui.

Ecco cosa succede per tutti gli immessi in ruolo dall’a.s. 2020/21.

Vincolo triennale: le novità

Fino a non molto tempo fa, i docenti immessi in ruolo dall’a.s. 2020/21 erano soggetti al vincolo triennale.

Ciò significa che avrebbero potuto chiedere trasferimento, assegnazione provvisoria o utilizzazione in altra scuola solamente dopo aver effettuato tre anni di servizio nella scuola di titolarità.

Sono però state apportate delle modifiche.

Il limite triennale è stato alleggerito.

Ora, il docente titolare che si trova all’interno del vincolo triennale, può:

  • presentare domanda di assegnazione provvisoria e utilizzazione nell’ambito della provincia di appartenenza
  • accettare il conferimento di supplenza per l’intero anno scolastico per altra tipologia o Classe di Concorso per le quali abbia titolo 

Vediamo invece gli impedimenti:

  • non si può presentare domanda di trasferimento/passaggio di ruolo provinciale e interprovinciale
  • non si può presentare domanda di assegnazione e utilizzazione interprovinciale

Leggi anche:

E seguici su Facebook e Instagram.

Photo credit: pixabay.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.