Supplenze scuola: dal 1° aprile bisogna essere vaccinati?
Condividi l'articolo

La pubblicazione del Decreto del 25 marzo sulla questione Covid ha portato scompiglio e polemiche nel mondo scuola.

Qui parliamo di precari chiamati da MAD e Graduatorie interne di istituto.

Dal 1° aprile sarà necessario essere vaccinati per accettare delle supplenze?

Supplenze scuola: obbligo vaccinale?

Il 25 marzo 2022 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DL 24/2022.
La questione Covid in relazione al mondo scuola sta facendo discutere.

Un aspetto soggetto di critiche è il rientro a scuola del personale no vax
sospeso precedentemente.

Questo personale, come si legge nel DL 172/2021, rientrerà in servizio ma non dovrà avere contatti con gli alunni.

I sindacati hanno subito avanzato richieste di chiarimento in merito a varie tematiche del Decreto.
Anche i supplenti da MAD e Graduatorie interne si domandano cosa cambierà per loro.

Nonostante la questione dei docenti no vax,
l’obbligo vaccinale per il personale scolastico è confermato fino al 15 giugno.

Se l’effettuazione della vaccinazione non risulta, l’interessato sarà invitato a produrre entro 5 giorni la documentazione che, come si legge nel Decreto, testimonia:

“L’effettuazione della vaccinazione oppure l’attestazione relativa all’omissione o al differimento della stessa, ovvero la presentazione della richiesta di vaccinazione da eseguirsi in un termine non superiore a venti giorni dalla ricezione dell’invito, o comunque l’insussistenza dei presupposti per l’obbligo vaccinale.”

Fonte: OrizzonteScuola

Se tale documentazione non viene fornita,
il personale in questione sarà utile come supporto alle attività scolastiche
e non potrà entrare nelle classi.

Supplenti da MAD e Graduatorie interne: come comportarsi?

Parliamo delle supplenze scuola.

Il Ministero aveva chiarito in una Nota di dicembre che:

“Poiché, come detto, l’assolvimento dell’obbligo vaccinale è requisito essenziale per lo svolgimento dell’attività lavorativa, si ritiene che i destinatari della proposta di un nuovo contratto di lavoro a tempo determinato a scuola debbano aver previamente adempiuto all’obbligo di che trattasi. In assenza di tale adempimento non pare pertanto possibile costituire il rapporto di lavoro”.

Fonte: OrizzonteScuola

Di conseguenza, anche se non ulteriormente specificato con il Decreto di marzo,
è probabile che i supplenti potranno accettare il servizio
solo se rispettano l’obbligo vaccinale.

Il dibattito delle forza politiche è acceso. Tutti vogliono avere chiarimenti in merito alla questione…

… Tutti, inclusi gli aspiranti docenti che aspirano a candidarsi nelle scuole con un incarico di supplenza.

supplenze scuola

Come ottenere supplenze: la Messa a Disposizione

La domanda di Messa a Disposizione è una candidatura che molti aspiranti docenti e neolaureati utilizzano per candidarsi negli istituti scolastici come supplenti.

Nei mesi di dicembre/gennaio, quando la scuola ha predisposto la sospensione dei docenti no vax,
sono stati numerosi gli aspiranti che si sono candidati come supplenti al loro posto.

E sono stati in molti ad aver ottenuto incarichi di supplenza.

Ad oggi, molti di quei supplenti potrebbero non essere confermati nel loro contratto, se il docente no vax dovesse rientrare a scuola (dopo aver eseguito la vaccinazione, come decreto).

Però…

C’è anche da considerare che, se un docente ha perseguito la sua “lotta contro il vaccino” fino ad oggi, è molto difficile che cambi idea improvvisamente: per questo motivo, supponiamo che ci saranno molti docenti che rientreranno a lavoro, senza poter però avere un contatto con i propri alunni (esattamente come stabilisce il decreto).

Per questo motivo, ci ritroviamo ancora una volta a dare a te, e a tutti gli aspiranti docenti lo stesso consiglio che abbiamo dato nei mesi di dicembre e gennaio:

se sei un neolaureato o un aspirante docente e vuoi davvero entrare nella scuola come supplente, allora…

invia ORA la tua domanda di Messa a Disposizione!

Il momento è propizio.
Le scuole hanno bisogno di personale.

Invia ORA tua MAD qui

Ti avevamo già avvisato a gennaio…. e, infatti, avevamo ragione!

Molti docenti sono riusciti ad entrare nella scuola grazie ai nostri consigli… e grazie al nostro servizio di Invio MAD online!

Non ci credi?

Allora, leggi la storia di Lorenzo, laureando triennale in Matematica, che è riuscito ad ottenere un incarico in sostituzione di un docente no vax.

Lorenzo è solo uno dei tanti aspiranti docenti che è riuscito ad entrare nel mondo scuola grazie al solo invio della domanda di Messa a Disposizione sulla nostra piattaforma.

Docenti.it aiuta da oltre 6 anni neolaureati e aspiranti docenti ad entrare nel mondo scuola.

In tutto questo tempo siamo riusciti ad aiutare migliaia di docenti
ad ottenere incarichi di supplenza.

Questo è il motivo per cui dovresti affidare a noi l’invio della tua candidatura.

Perché solo con Docenti.it avrai un invio automatico della tua MAD a tutti gli istituti della provincia da te scelta.
Solo con noi sarai accompagnato da un consulente, che ti ricontatterà entro 24H lavorative dalla compilazione della tua MAD sulla nostra piattaforma.
Solo Docenti.it ti inserisce gratuitamente nell’Elenco Nazionale Supplenti, una piattaforma consultata da più di 12mila istituti, sia pubblici che privati, sempre in cerca di supplenti.

Il nostro servizio è tutelato dalla garanzia Soddisfatti o rimborsati: questo significa che, se non ricevi il servizio adeguato, verrai rimborsato!

Ora che ti abbiamo elencato i vantaggi e le caratteristiche del nostro servizio….
… E ti abbiamo già detto che questo momento è molto propizio per candidarti con una MAD…

… Non ti sembra di avere abbastanza motivi
e ragioni più che valide per…

Inviare la tua MAD?

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime notizie del mondo scuola?
Leggi anche:

Photo credit: pixabay.com