Apertura graduatorie provinciali: sarà a maggio?
Condividi l'articolo

La data di apertura graduatorie provinciali è prossima.

A dichiararlo è il sindacato Anief.

Ecco gli ultimi aggiornamenti.

Apertura graduatorie provinciali: verso una data ufficiale

È a un passo dall’ufficialità la conferma dell’ordinanza
che apre le Graduatorie provinciali per le supplenze nel 2022,
così evitando il danno immane che porterebbe un eventuale posticipo al 2023

Sono queste le parole del sindacato Anief che sostiene quanto sia ormai prossima la data di ufficializzazione dell’apertura graduatorie provinciali.

Molto probabilmente, le graduatorie GPS riapriranno quest’estate,
nel mese di giugno, come si era detto nei mesi scorsi.

Ci sono molti dubbi, invece, sulle voci che circolavano in questi giorni, che vedevano la possibilità di presentare la domanda di ammissione alle graduatorie già per il mese di maggio.

Poche certezze e molti dubbi.
Sembra essere questo, ormai, il destino che accompagna tutti i docenti già iscritti in GPS (e quelli che ancora devono iscriversi): entrambi accomunati dal desiderio di ottenere un buon posizionamento, che consenta loro di scalare le graduatorie.

Sarebbero 700mila i docenti che attendono di scoprire la data di riapertura delle graduatorie.

Nel frattempo, non c’è molto che possano fare, se non…

… Impegnarsi nel tentativo di aumentare il loro posizionamento.

Che tu sia un docente già iscritto in GPS o un aspirante che vorrebbe inserirsi per la prima volta, è esattamente questo quello che devi fare.

Non hai altre soluzioni.

Hai una Laurea magistrale?

Allora puoi incominciare a…

Scoprire InCattedra

E ora ti spieghiamo il perché.
Continua a leggere.

Qual è il tuo attuale posizionamento?

Il punteggio con il quale sei posizionato nelle graduatorie provinciali
è molto determinante per la tua situazione lavorativa futura.

Vogliamo essere sinceri e comunicartelo fin da subito.

E dal momento che le graduatorie molto probabilmente riapriranno nell’estate 2022, dovresti ben immaginare che…

il tempo non rema esattamente a tuo favore.

Infatti, per poter ottenere un buon posizionamento dovresti, prima di tutto, sapere esattamente qual è la posizione che tu occupi in graduatoria (e, devi crederci quando ti diciamo che non è così scontato per tutti conoscerla).

Ad ogni aggiornamento GPS, infatti, il 50% dei docenti
sbaglia l’inserimento.

apertura graduatorie provinciali

Che cosa significa questo?

Significa che, ad esempio, molti non sono consapevoli delle certificazioni, Corsi di Perfezionamento e Master che hanno conseguito, o non sanno se hanno conseguito corsi accreditati Miur (in caso contrario, il punteggio conseguito non sarebbe valido).

Per questo motivo, capita spesso che molti docenti commettano alcuni errori nell’inserirsi in graduatoria.
Non sapendo quanto questi errori possano costare loro molto caro.

Infatti, se sbagli ad inserirti in graduatoria,
la conseguenza è solo una: il depennamento.

(Scopri i 9 errori che devi evitare per inserirti in GPS.)

Onde evitare questo spiacevole inconveniente, che ti porterebbe a perdere due anni di lavoro (dal momento che le graduatorie si aggiornano ogni due anni), devi prevenire.

E per prevenire hai bisogno di una strategia.

Una guida specifica che ti mostri:

  • il tuo attuale posizionamento in graduatoria e quello futuro che otterrai;
  • quale percorso è più adatto a te e alla tua situazione specifica: lo capirai grazie all’aiuto di un consulente, che ti offrirà una consulenza personalizzata di un’ora;
  • otterrai un Piano Carriera, che sarà la tua Bibbia per inserirti in graduatoria al meglio;
  • scoprirai su quali province potrai ottenere un posizionamento più alto.

La scelta delle 6 migliori province in cui potrai posizionarti al meglio rappresenta
un asso nella manica non da poco per te.

Sia che tu goda di un punteggio basso, sia che tu sia già posizionato bene.

Scopri InCattedra

Se hai un punteggio basso…

… Obiettivamente, non hai nulla da perdere.

Anzi, hai tutto da guadagnare.

Sei nella situazione tipo di qualunque docente alle prime armi, ancora non inserito in graduatoria: infatti, in questi casi, è perfettamente normale che il tuo punteggio non sia alto.
A meno che tu non abbia conseguito una Laurea magistrale con 110 e lode, il tuo punteggio di partenza sarà sicuramente basso.

Ci sono poi però casi di docenti che non hanno mai svolto supplenze: eppure, avendo una Laurea con il massimo dei voti, Corsi di Perfezionamento e Master nel proprio curriculum, hanno già raggiunto un posizionamento tale da superare i 30 punti in graduatoria.

30 punti in graduatoria equivalgono ad un posizionamento di un docente
che ha già svolto almeno un anno di supplenza.

Non è certo poco, quindi.

Però…
Anche ammesso che il tuo punteggio di partenza sia basso, potrai ugualmente impegnarti nel tentare di aumentarlo, in tempo per la riapertura graduatorie.

Però, ad una condizione: devi muoverti adesso,
se vuoi ottenere un buon posizionamento per giugno.

Mancano ormai pochi mesi e corrispondono esattamente al tempo che impiegherai per seguire il percorso che il nostro consulente ti indicherà.

Scopri InCattedra

Se hai un punteggio alto…

… Forse pensi di non aver bisogno di una mano.

Credi ormai di sapere come muoverti nel mondo scuola e pensi che, se sei arrivato fino a questo punto da solo, non avrai certo bisogno di noi per ottenere un posizionamento migliore, no?

In realtà, anche se sei inserito in GPS con un punteggio già molto alto,
il tuo posizionamento può sempre essere migliorato.

E deve essere migliorato.

Anche perché, le tue possibilità di ottenere una convocazione
non dipendono solo dal tuo posizionamento
ma anche dalla provincia nella quale tu sei inserito.

E dalla tua Classe di Concorso.

Pensa essere inserito con la CdC A46 (una delle più sature in assoluto) su una provincia enorme come Milano, dove ci saranno (minimo) altri 15 mila iscritti come te!

Pensi ancora di non aver bisogno di una mano ad ottenere un posizionamento più alto?

Capirai bene che tantissimi sono i docenti a vivere una situazione simile…
… E nemmeno lo sanno!

Per questo, hai bisogno di una consulenza specifica, che analizzi la tua situazione sulla provincia nella quale sei inserito: hai bisogno di un consulente esperto che sappia indicarti qual è la scelta migliore che tu possa fare anche sulla base della tua Laurea e della Classe di Concorso alla quale conferisce accesso.

InCattedra ti consente di ottenere tutto questo… e molto altro.

Stiamo parlando di un servizio innovativo che abbiamo ideato (prima non esisteva nulla di neanche lontanamente simile) e che può davvero consentirti di ottenere una linea guida da seguire.

Docenti.it è una realtà operante nel settore dell’istruzione e della formazione da oltre 6 anni.
In tutto questo tempo, abbiamo aiutato oltre migliaia di docenti ad entrare nel mondo scuola.

Recentemente, tutti i docenti che si sono affidati a noi e hanno attivato InCattedra, sono riusciti ad ottenere un enorme miglioramento della loro situazione in graduatoria.

E tu?

Vuoi davvero insegnare?

Se hai una Laurea magistrale puoi farlo!

Scopri InCattedra

Approfondisci l’argomento:

Photo credit: Unsplash.

author-avatar

Martina Vaggi

Classe 1991, copywriter e scrittrice. Nata a Sale, un paesino in provincia di Alessandria. Scrive dall’età di 10 anni. Nel 2015 si laurea in Lettere Moderne presso l’università di Pavia. Nel 2020 pubblica il suo primo libro "Il diario del silenzio - Storie reali di quarantena" che descrive il processo di cambiamento della vita di 40 persone ai tempi del Covid. Nel 2022 si trasferisce a San Marino per lavorare come copywriter per Docenti.it