Assunzioni scuola: 43mila posti per i docenti e solo 10mila per Personale ATA
Condividi l'articolo

Assunzioni scuola: ecco i numeri delle immissioni in ruolo per il personale docente e ATA.

i dati ufficiali forniti dal Ministero dell’Istruzione sulle assunzioni scuola 2022.

Immissioni in ruolo: ecco i numeri

Oggi, 21 ottobre, il Ministero ha rilasciato alcuni dati che riguardano le assunzioni scuola del 2022.
I dati vertono sulle immissioni in ruolo di docenti e Personale ATA.

E non sono buone notizie, per il personale “acquisito” con contratto a tempo indeterminato.

Nello specifico, si parla di 34mila posti assegnati al personale docente e SOLO 10mila per il personale ATA.

Ma andiamo con ordine.

Assunzioni scuola docenti: tra ruolo e supplenze

Quest’estate il MEF aveva autorizzato una spesa di 94mila assunzioni in ruolo tra i docenti.

Ma per il personale docente, al momento, sono state effettuate solo 7mila immissioni in ruolo.
A questo aggiungiamo i prossimi contratti a tempo determinato che si tramuteranno presto in contratti di ruolo.

Proseguiamo poi con 13mila contratti di supplenza, che dovranno essere trasformati in ruolo, e vengono assegnati dalla I fascia GPS Sostegno.

Poi, troviamo i posti per il concorso straordinario bis (anche qui si tratta di posti a tempo determinato che verranno trasformati in posti di ruolo).
Attualmente, per quanto riguarda questo caso specifico, dei 14.400 posti previsti dal bando, ne risultano assegnati SOLO 3.200 circa.

Totale: ci troviamo di fronte a 43mila posti assegnati tra ruoli e contratti annuali, tutti da trasformare a tempo indeterminato.

Vediamo ora la situazione che riguarda il Personale ATA.

Personale ATA: i numeri

Pessime notizie anche per il personale ATA: in totale, il ruolo è andato a 9.468 candidati, ma il MEF ne aveva autorizzati circa 10 mila.

Per il personale educativo, le assunzioni in ruolo sono state 45 su 66 autorizzate.

A questo proposito, si è così espresso Marcello Pacifico, presidente ANIEF:

Non è possibile andare avanti con un quinto dei posti a tempo determinato mentre ogni anno aumentano i docenti che hanno superato il limite di 36 mesi previsto dalla normativa europea. Per questo ribadiamo che si debba immediatamente superare la fase dei concorsi straordinari, garantendo l’inserimento in graduatorie di merito da esaurire a tutti i partecipanti a quello in corso di svolgimento, e tornare al doppio canale da estendere, però, anche ai non abilitati”.

Oltre ai posti a tempo indeterminato richiesti per le assunzioni scuola 2022, gli istituti reclamano a gran voce anche un’altra tipologia di posti da ricoprire…

… Quelli di supplenza, a tempo determinato.

Messa a Disposizione: boom di richieste per le assunzioni scuola

Le graduatorie scuola sono state esaurite una settimana fa.

Al di là delle spiacevoli vicissitudini, che hanno visto numerosi docenti in fila per la convocazione rimanere a casa, a causa del malfunzionamento dell’algoritmo…

… Le assunzioni scuola per il personale precario sono partite ugualmente e hanno sorpassato le graduatorie.
Gli istituti hanno richiesto a gran voce del personale supplente, che andasse a ricoprire le cattedre disponibili.
E lo hanno fatto mediante due canali di reclutamento: interpello e domande di Messa a Disposizione.

Attualmente, gli istituti si sono lanciati alla consueta “caccia al supplente” che vede, ogni anno, MIGLIAIA di laureati, diplomati, o aspiranti docenti ricevere convocazioni tramite domanda di Messa a Disposizione.

ATTENZIONE: ricordiamo che stiamo parlando ancora del mese di ottobre.

Ovvero: un mese ancora molto caldo, in termini di assunzioni supplenti.

Quindi… se sei interessato a ricevere una convocazione per ricoprire ruoli di supplenza, lo strumento che devi utilizzare ASSOLUTAMENTE è… la domanda di Messa a Disposizione!

Quindi…

Non sei iscritto in graduatoria?
Vorresti candidarti per entrare nel mondo scuola come docente o personale ATA?

Le scuole ricercano supplenti ADESSO!
Candidati con la domanda di Messa a Disposizione!

INVIA LA TUA MAD

Leggi gli ultimi articoli del blog:

E seguici su Facebook e Instagram.

Photo credit: pixabay.com

author-avatar

Martina Vaggi

Classe 1991, copywriter e scrittrice. Nata a Sale, un paesino in provincia di Alessandria. Scrive dall’età di 10 anni. Nel 2015 si laurea in Lettere Moderne presso l’università di Pavia. Nel 2020 pubblica il suo primo libro "Il diario del silenzio - Storie reali di quarantena" che descrive il processo di cambiamento della vita di 40 persone ai tempi del Covid. Nel 2022 si trasferisce a San Marino per lavorare come copywriter per Docenti.it