Aumento stipendi docenti: 400 milioni in arrivo. Le ultime news
Condividi l'articolo

Ultime novità sull’aumento stipendi docenti e Personale ATA: stanziati 400 milioni di euro.

Vediamo a che cosa serviranno.

Aumento stipendi docenti e ATA: le ultime notizie

Si è da poco conclusa la prima riunione del nuovo anno sui rinnovi dei contratti scuola.

Se a metà novembre si era raggiunto un accordo economico, attualmente l’unica cosa da fare era chiudere un accordo sulla parte normativa.

E questo è avvenuto alla riunione del presidente dell’Aran (Antonio Naddeo).
Il presidente ha voluto una rapida conclusione della trattativa, mentre i sindacati hanno voluto frenare per ulteriori aggiornamenti tecnici sull’argomento.

La segretaria generale della CISL Scuola (Ivana Barbacci) ha preso parola durante la riunione, parlando a nome di tutti i sindacati rappresentativi.

Ci sono volute tre riunioni svolte sulla parte normative del contratto di Istruzione 2019-21 (fonte: Orizzonte Scuola) per introdursi nel vivo della discussione.

Il tutto culminerà poi in una riunione plenaria alla presenza del presidente dell’Aran e dei segretari nazionali.

400 milioni di euro in arrivo

Dal punto di vista economico, c’è una novità.

Nelle prossime ore, il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, farà un’integrazione dell’atto d’indirizzo che renderà subito esigibili i 300 milioni di euro, riferiti alla RPD (retribuzione professionale docenti).

Tali risorse sono state già stanziate nella legge di bilancio 2022: inizialmente, erano state stanziate per la valorizzazione del merito.

Inoltre, troviamo poi altri 100 milioni (una tantum) che finanzieranno la componente fissa della retribuzione accessoria di docenti e Personale Ata per il 2023.

Nello specifico, si tratta di:

  • 85,8 milioni di euro per i docenti;
  • e 14,2 milioni di euro per ATA per il 2022, destinati alla RPD e al CIA.

Seguiranno aggiornamenti.

Leggi gli ultimi articoli:

Photo credit: Pixabay

author-avatar

Martina Vaggi

Classe 1991, copywriter e scrittrice. Nata a Sale, un paesino in provincia di Alessandria. Scrive dall’età di 10 anni. Nel 2015 si laurea in Lettere Moderne presso l’università di Pavia. Nel 2020 pubblica il suo primo libro "Il diario del silenzio - Storie reali di quarantena" che descrive il processo di cambiamento della vita di 40 persone ai tempi del Covid. Nel 2022 si trasferisce a San Marino per lavorare come copywriter per Docenti.it