GPS graduatorie: perché alcuni docenti ottengono subito incarichi e tu no?

Quale differenza intercorre tra tutti quei docenti che riescono ad ottenere subito incarichi da GPS graduatorie e chi, invece, non viene convocato?

E in che modo puoi agire per inserirti in graduatoria con il più alto punteggio possibile?

Lo scopriamo in questo articolo.

Quando pubblicano le graduatorie GPS?

La riapertura delle GPS graduatorie rappresenta un evento di fondamentale importanza per il mondo scuola.

Infatti, conferisce un’enorme opportunità per tutti quei docenti che:

  • aspirano ad ottenere incarichi di supplenza annuali;
  • vogliono maturare punteggio utile per poter continuare a lavorare nella scuola in modo continuativo;
  • desiderano ottenere un lavoro e, di conseguenza, anche uno stipendio.

Nonostante l’importanza che questo evento rappresenta per il mondo scolastico appaia molto chiara, numerosi sono i dubbi che i nostri clienti nutrono nei confronti dell’aggiornamento graduatorie.

Uno di questi è: “Quando riapriranno le graduatorie GPS?“.

Se sei un lettore accanito del nostro blog, saprai che abbiamo già affrontato a lungo questo argomento.
Infatti, nei nostri articoli specifichiamo sempre che il prossimo aggiornamento graduatorie avverrà nell’estate 2022.

Per il momento, il MIUR non ha ancora pubblicato una data definitiva e non ha ancora stabilito un periodo certo.
Tuttavia, è lecito pensare che la riapertura non potrà avvenire prima dell’estate, in quanto la scuola è ancora in corso.
Infatti, solitamente si tende a chiudere un anno scolastico, prima di prepararsi per la riapertura di quello nuovo.

Convocazioni da graduatorie: chi viene chiamato prima e perché?

Un altro dubbio che attanaglia i nostri clienti è: “Perché alcuni docenti vengono convocati subito per insegnare e io invece non sono mai stato chiamato?

Questa è una bella domanda.

In effetti, credo che sia capitato anche a te di nutrire dubbi sulla questione.
Questo perché, spesso e volentieri, magari vedi insegnanti meno preparati di te che ti soffiano il posto per il quale hai sudato così a lungo.

E perché questo succede?

Credi che loro siano più furbi di te?
Oppure: tu ti reputi più indietro rispetto a loro?

Assolutamente no.

La risposta è semplicemente questa: loro hanno capito in che modo funziona il posizionamento in graduatoria.
Non preoccuparti, adesso ti spieghiamo meglio.

GPS graduatorie: come aumentare punteggio

Per posizionarti al meglio in graduatoria devi tenere bene a mente tre cose che contano più di tutte:

  • prima di tutto, devi prestare attenzione a non commettere errori nell’inserimento.
    Questo che cosa significa? Significa che ci sono molti errori nei quali i docenti incappano nell’inserirsi in graduatoria. E questi errori conducono spesso ad un’unica via: quella di uscita (se vuoi saperne di più, leggi questo articolo);
  • devi, inoltre, capire che la provincia nella quale inserirti è molto importante, perché determinerà quale sarà il tuo punteggio. Di questo parleremo nel prossimo paragrafo;
  • infine, devi capire in che modo puoi aumentare il tuo punteggio.
    Di quest’ultimo punto parleremo ora.

Come hai avuto modo di capire, aumentare il tuo punteggio fa parte di quella scaletta da seguire per poter avere qualche chance in più di convocazione in graduatoria.

Anche in questo caso, molti docenti che si rivolgono a noi, nutrono dei dubbi.

Uno di questi, ad esempio, riguarda le certificazioni. Spesso i nostri clienti non sanno quante ne possono inserire quando si iscrivono in graduatoria, oppure non conoscono l’effettivo punteggio che ognuna di queste può loro dare (a questo proposito, puoi approfondire l’argomento qui).

Parliamo di dubbi già abbastanza importanti: se non li risolvi, infatti, rischi di inserirti in graduatoria in maniera sbagliata, togliendoti non solo numerosi punti, ma anche la possibilità di ottenere incarichi.
E di guadagnare uno stipendio.

Molti docenti, poi, non conoscono effettivamente il loro punteggio in graduatoria o, comunque, si confondono spesso su quali punti abbiano maturato nel corso degli anni (o dei mesi) grazie alle supplenze che hanno svolto nelle scuole.

gps graduatorie

Anche in questo caso, si tratta di un dubbio molto importante: riuscire a capire effettivamente quale punteggio sei stato in grado di maturare con la tua esperienza pregressa nel mondo scuola, può consentirti di inserirti in GPS con un posizionamento migliore.

Ma in che modo puoi essere certo di ottenere informazioni precise, che ti consentano di chiarirti tutti questi dubbi?

A questa domanda molti risponderebbero: “Beh, io vado dai sindacati e mi dicono tutto loro. Qual è il problema?“.

In realtà, se pensi che un sindacato abbia tempo a sufficienza da dedicarti, quando, quotidianamente, si ritrova ad affrontare file immense di persone con le tue stesse problematiche, allora un problema c’è.

Ed è questo: il sindacato non ha il tempo di seguirti a dovere.
Per lui sei solo un numero e, il più delle volte, un peso.

Perdona la nostra franchezza, ma preferiamo essere sinceri, onde evitare di farti sprecare del tempo inutile. m
Il fatto è che, se ti rivolgi ad un sindacato, rischi di diventare tu il problema quando, invece, il tuo problema vorresti che te le risolvessero loro.

Non puoi pensare di chiarirti i dubbi in questo modo.

Ma ci può essere un’altra maniera per farlo.

E quale sarebbe?

Affidandoti ad un professionista che ti dedichi la cosa più preziosa che ognuno di noi possiede: il suo tempo.
Solo con il tempo, la pazienza e l’esperienza di un professionista tu potrai avere risposta a tutte le tue domande.

Così potrai toglierti i tuoi dubbi e inserirti in graduatoria con un ottimo posizionamento.

Visto che siamo in tema: ti ricordiamo che il protocollo InCattedra si occupa proprio di questo.
Infatti, ti consegna la possibilità di avere una consulenza telefonica di almeno un’ora con uno dei nostri consulenti.

Durante questo lasso di tempo, il consulente analizzerà la tua situazione specifica e costruirà per te un Piano Carriera personalizzato, che ti consentirà di scoprire quali sono i passi che devi ancora compiere per aumentare il tuo punteggio.

Un’ora di consulenza dedicata solo a te.
Molto più del tempo che ti dedicherebbe qualsiasi sindacato, non credi?

Scopri InCattedra

La scelta della provincia migliore

Altro dubbio importante che attanaglia le menti di numerosi insegnanti: “In quale provincia devo inserirmi per avere maggiori possibilità di una convocazione?

Questa è un’ottima domanda, alla quale daremo risposta subito.

Scegliere la provincia giusta è molto importante per te.
Questo perché, a seconda della provincia potrai ottenere un punteggio diverso ed un posizionamento migliore.

Infatti, esistono province dove è più difficile inserirsi al meglio (solitamente sono quelle grandi, perché hanno una presenza superiore di docenti già iscritti) e province invece più favorevoli (quelle minori).

Il tutto deve poi essere misurato sulla base del tuo caso specifico, ovvero: dei titoli di studio che hai ottenuto e dei punteggi che hai già conseguito.

Non basta semplicemente inserirsi nella provincia più favorevole.
Ma, anche considerando il fatto che questo ti bastasse, rimane una domanda, alla base di tutto: “Come fai tu a sapere qual è la provincia dove otterrai un punteggio più alto?“.

Può sembrarti incredibile da immaginare, ma un modo per saperlo con chiarezza c’è.

Con il nuovo sistema InCattedra potrai scoprire il tuo posizionamento in graduatoria su 6 province diverse.
Questo ti sarà possibile grazie all’innovativo software YourPlace, ideato dai nostri informatici.
Questo software è in grado di incrociare tutte le graduatorie nazionali e provinciali, stabilendo con chiarezza in quale delle 6 province (che tu stesso sceglierai e riferirai ai nostri consulenti) potrai ottenere un punteggio più alto.

Scopri InCattedra

Perché alcuni docenti ottengono subito incarichi?

All’inizio di questo articolo ti abbiamo posto questa domanda: “Perché alcuni docenti vengono convocati per incarichi di supplenza e tu invece no?

Perché seguono i nostri consigli.
Perché si fidano dei nostri consulenti.

E, ultimo, ma non per importanza: perché seguono alla lettera il report che il protocollo InCattedra consegna, dove viene indicata la posizione attuale che i docenti hanno in graduatoria e il loro posizionamento futuro su 6 province migliori.

Adesso che sai come devi fare per ottenere incarichi di supplenza, hai ancora dubbi su quale sia la scelta giusta da fare?

Scopri InCattedra

Leggi altro:

Photo credit: Pexels.