Graduatoria interna di Istituto: quale punteggio per le esigenze di famiglia
Condividi l'articolo

Il punteggio della Graduatoria interna di Istituto e della mobilità dipendono anche dalle esigenze famigliari.

In particolare, è valutata in questo ambito l’esistenza dei figli.

Vediamo come funziona.

Graduatoria interna di Istituto: condizioni di punteggio

Il punteggio delle Graduatorie interne di Istituto e della domanda di mobilità dipendo da tre fattori.

In particolare:

  • anzianità di servizio
  • esigenze di famiglia
  • titoli

Il punteggio viene stipulato in base alla tabella A presente nella bozza del CCNI sulla mobilità 2022/2025.

Attenzione però alle Graduatorie interne di Istituto: ci sono delle particolarità legate ai trasferimenti d’ufficio.

Poniamo l’attenzione sulle esigenze di famiglia.

Esigenze di famiglia: i figli

Nelle esigenze di famiglia rientra la presenza dei figli.

Vediamo il punteggio che si attribuisce in base all’età dei figli:

  • 4 punti per ogni figlio di età inferiore ai sei anni
  • 3 punti per ogni figlio maggiore di sei anni ma inferiore ai diciotto

Bisogna ricordare la nota 8 della tabella di valutazione, nella quale viene espressa la seguente Premessa:

Nella valutazione delle esigenze di famiglia (per i trasferimenti a domanda e d’ufficio) è necessario che queste sussistano alla data della presentazione della domanda. Soltanto nel caso dei figli si considerano quelli che compiono i sei anni o i diciotto anni entro il 31 dicembre dell’anno in cui si effettua il trasferimento.

Fonte: OrizzonteScuola

La nota 8 poi recita che “Il punteggio va attribuito anche per i figli che compiono i sei anni o i diciotto tra il 1 gennaio e il 31 dicembre dell’anno in cui si effettua il trasferimento.

Le regole

Riassumiamo quindi ciò che dice il CCNI nella specifica nota 8, riguardante il punteggio:

  • 4 punti per ciascun figlio che abbia compiuto o compia i 6 anni tra il 1° gennaio 2022 e il 31 dicembre 2022
  • 3 punti per ciascun figlio che abbia compiuto o compia i 18 anni tra il 1° gennaio 2022 e il 31 dicembre 2022

Ricordiamo che la mobilità si effettua nel 2022.

Leggi anche:

Photo credit: unsplash.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.