Graduatorie GPS: chi può confermare il servizio entro il 15 luglio?
Condividi l'articolo

In questi giorni si può presentare domanda per le Graduatorie GPS in merito alla conferma del servizio svolto dopo il 31 maggio 2022.

Ma che cosa significa?

Graduatorie GPS: conferma del servizio

Fino al 15 luglio può essere inviata la domanda relativa alla conferma del servizio svolto dopo il 31 maggio 2022, attraverso la piattaforma Istanze Online.

Il Ministero ha dato questa possibilità a coloro che, entro la data di scadenza delle domande per l’aggiornamento GPS, non avevano ancora maturato l’intera annualità di servizio.

Si potranno quindi fare valere nuovi punti relativi al servizio che è stato svolto dopo il 31 maggio.

Ma non tutti possono avere questa possibilità.

Il servizio potrà essere valutato solamente se, nel momento di compilazione della domanda, è stata barrata la casella “l’aspirante dichiara di avere un contratto in essere alla data di presentazione della domanda e con data fine successiva al termine presentazione domanda“.

Non si tratta quindi solamente dei docenti che sono in procinto di ottenere i 12 punti di servizio massimi, ma anche di coloro con punteggio inferiore (10, 8…).

Ma solo chi ha sbarrato l’apposita sezione potrà usufruire di tale opzione.

Che cosa succede se non si conferma?

Se non si conferma?

L’invio della domanda è nell’interesse di quegli aspiranti intenzionati ad integrare il punteggio di servizio, al fine di raggiungere il punteggio massimo per l’anno scolastico 2021/22.

In realtà, molti docenti con contratto al 30 giugno o 31 agosto hanno richiesto l’integrazione, sebbene alla data del 31 maggio avessero già maturato i 12 punti massimi.

Comunque, la conferma del servizio prestato deve essere fatta.

Se non si conferma verranno contati solamente i punti relativi al servizio svolto entro il 31 maggio.

Leggi anche:

E seguici su Facebook e Instagram.

Photo credit: pexels.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.