Graduatorie GPS: riapriranno in primavera? Le ultime novità

Graduatorie GPS: riapriranno in primavera? Le ultime novità
Condividi l'articolo

Le principali forze politiche stanno trovando un accordo per poter aggiornare le graduatorie GPS quest’anno.

Vediamo le ultime novità sulla questione.

Graduatorie GPS: che cosa sta succedendo?

Dopo aver visto sfumata la possibilità di un aggiornamento Graduatorie GPS imminente,
con il Decreto Milleproroghe, le forze politiche ci riprovano.

Questa volta, con il Decreto Sostegni Ter.

Ecco quello che dice il senatore Mario Pittoni, responsabile del Dipartimento Istruzione della Lega e vicepresidente della commissione commissione Cultura, a riguardo:

La riformulazione di un emendamento al Milleproroghe, che avevo personalmente concordato con il ministro dell’Istruzione, prevedeva che non ci fossero ritardi anche se non dovesse concludersi in tempo l’iter del nuovo regolamento. Come annunciato, abbiamo depositato l’emendamento al decreto Sostegni ter che garantisce già quest’anno l’aggiornamento delle graduatorie per le supplenze e apprendiamo con soddisfazione che la stessa cosa ha fatto il Movimento 5 Stelle

Fonte: Orizzonte Scuola

Anche il PD si è espresso in maniera favorevole al nuovo decreto, sostenendo che, grazie ad esso, ci sono buone probabilità di trovare il modo per un aggiornamento graduatorie imminente.

Il voler a tutti i costi consentire un aggiornamento graduatorie GPS quest’anno non rappresenta una mania di protagonismo della politica leghista: si tratta, semplicemente, di voler aiutare gli aspiranti docenti ad ottenere quello che dovrebbe essere un diritto per loro.

Sono 700mila i docenti precari che attendono di aggiornare la loro posizione
o di inserirsi in graduatoria al meglio, per la prima volta.

Ma, al momento, ancora non si sa nulla di definitivo, anzi: tutti questi docenti navigano sempre di più nel dubbio.

Quando avverrà la riapertura delle graduatorie?

Qualche giorno fa stava circolando la voce
di una riapertura graduatorie GPS nei mesi di marzo-aprile.

Ma, anche su questo punto, ci sono seri dubbi in merito.

In effetti, non avrebbe alcun senso riaprire le graduatorie quando l’anno scolastico è ancora in corso.
Avrebbe più senso logico riaprire le graduatorie nel mese di giugno-luglio, come si era detto nei mesi scorsi.
E, esattamente, come era accaduto per lo scorso aggiornamento.

Ma, anche su questo, non possiamo dare alcuna chiarezza.

La strada che annuncia una possibile data (o un possibile periodo) di riapertura delle graduatorie sembra essere ancora molto lunga, purtroppo.

graduatorie GPS

Che cosa fare mentre aspetti che le GPS riaprano

Dal momento che la data sulla riapertura graduatorie GPS non è ancora stata comunicata, non possiamo darti informazioni più certe a questo riguardo.

Però, c’è una cosa che possiamo fare per ingannare l’attesa.

Se sei arrivato fino a qui a leggere, significa che, con molta probabilità,
sei uno dei 700mila docenti che stanno aspettando di aggiornare la propria posizione in GPS.

Oppure, sei un aspirante che si vuole inserire per la prima volta.

Quindi ci rivolgiamo direttamente a te.

Che tu sia l’uno o l’altro, in realtà, la situazione è speculare.

Perché diciamo questo?

Perché, in entrambi i casi, ti trovi ad un bivio del tuo percorso come docente.
E sei fermo anche tu, ad aspettare che qualcuno ti indichi la strada maestra.

Ma chi può farlo?

Il Miur sembra essere ancora in alto mare,
per quanto riguarda il prendere una decisione sul tuo futuro come docente.

E per come la vediamo noi, a questo punto tu non hai molte alternative.

O aspetti (invano) che la data della riapertura graduatorie ti venga comunicata in queste settimane, oppure…
… Puoi fare qualcosa per avvantaggiarti e migliorare il tuo posizionamento in graduatoria.

Ma in che modo puoi farlo?

Anche se non sappiamo ancora quando verranno riaperte le graduatorie,
è molto probabile che questo avvenga nel periodo estivo del 2022,
com’era già stato fissato in precedenza.

E questo che cosa significa per te?

Significa che hai poco tempo per avvantaggiarti e migliorare il tuo posizionamento.

Stiamo parlando di pochi mesi, non di più: e sono i mesi contati che ti servono per ottenere un posizionamento più alto.

Soprattutto, se decidi di muoverti da solo.

Infatti, proseguire da solo lungo questo cammino può significare una sola cosa:
rischiare di smarrire la strada e impiegarci più tempo del dovuto ad arrivare alla meta.

Per questa ragione, devi assolutamente affidarti a dei professionisti, che analizzino la tua situazione specifica, in modo tale da consigliarti cos’è meglio fare per te.

Ma di che cosa puoi aver bisogno per poterti avvantaggiare in questo percorso?

Hai bisogno di una guida, di una strategia:
di una guida, o meglio…

di un Piano Carriera ideato su misura per te.

E queste sono cose che solo il nostro servizio di InCattedra ti può dare.

Scopri come ottenere il tuo Piano Carriera

Il protocollo InCattedra

Infatti, grazie a questo protocollo, non solo scoprirai quali passi ti mancano per posizionarti al meglio in graduatoria, ma…

Otterrai anche una proiezione delle 6 province migliori per la tua situazione specifica.

Sapere con precisione qual è la provincia migliore per te
rappresenta un vantaggio incredibile,
che ti consentirà di capire esattamente che posizionamento avrai
una volta che le graduatorie riapriranno.

InCattedra è la soluzione per tutti coloro che, come te, desiderano inserirsi al meglio in graduatoria (oppure migliorare il proprio posizionamento) ma non sanno da che parte iniziare.
Non sanno qual è la propria situazione attuale e desiderano avere le idee chiare sul loro futuro come docenti.

Grazie al nostro innovativo servizio, riceverai anche un report,
che delineerà il tuo percorso in graduatoria.

Tieni conto che la nostra piattaforma aiuta da oltre 6 anni neolaureati e aspiranti docenti ad entrare nel mondo scuola.

In tutto questo tempo, migliaia di insegnanti hanno ottenuto incarichi di supplenza grazie alla nostra piattaforma e al nostro team di consulenti esperti.

Quindi, ora non ci resta che chiederti…

Hai una Laurea magistrale e i 24 CFU?
Allora, non c’è tempo da perdere!

Ottieni subito il report per inserirti in graduatoria

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità dell’aggiornamento graduatorie?
Leggi anche:

Photo credit: Pixabay

author-avatar

Martina Vaggi

Classe 1991, copywriter e scrittrice. Nata a Sale, un paesino in provincia di Alessandria. Scrive dall’età di 10 anni. Nel 2015 si laurea in Lettere Moderne presso l’università di Pavia. Nel 2020 pubblica il suo primo libro "Il diario del silenzio - Storie reali di quarantena" che descrive il processo di cambiamento della vita di 40 persone ai tempi del Covid. Nel 2022 si trasferisce a San Marino per lavorare come copywriter per Docenti.it