Immissioni in ruolo per Infanzia e Primaria: come avvengono?

Immissioni in ruolo per Infanzia e Primaria: come avvengono?
Condividi l'articolo

Nei prossimi mesi si parlerà di immissioni in ruolo per Infanzia e Primaria.

Sono molti i docenti che sperano di ottenere un contratto dall’1 di settembre 2022.

Ma come avvengono le assunzioni?
E cosa accade con il nuovo concorso straordinario?

Immissioni in ruolo: quali fasi ci sono?

Alcune indicazioni riguardanti le immissioni in ruolo per la Scuola dell’Infanzia e Primaria sono già presenti nella normativa.

Nei prossimi mesi saranno fornite anche nuove indicazioni.

Per il momento, possiamo dire che le assunzioni avverranno in due fasi:

  1. fase ordinaria: avviene attingendo per il 50% dalle Graduatorie ad Esaurimento (GAE) e per il 50% dalle Graduatorie di Merito concorsuali (GM);
  2. fase straordinaria: avviene attingendo dalle GPS sostegno di prima fascia e relativi elenchi aggiuntivi.

Ricordiamo che non sono previste assunzioni da GPS di prima fascia per posto comune.

Ora vediamo, nel dettaglio, il funzionamento delle due fasi.

Fase ordinaria

Le immissioni in ruolo della fase ordinaria avvengono attingendo per il 50% dalle Graduatorie ad Esaurimento e per il 50% dalle Graduatorie di Merito concorsuali.

Ecco che cosa dice la normativa riguardo a possibili circostanze.

Se la Graduatoria di un concorso è esaurita e ad essa rimangono posti assegnati?

In questo caso, i posti si aggiungono a quelli assegnati alla GAE corrispondente. Saranno poi integrati nella procedura concorsuale successiva.

Se la graduatoria GAE è esaurita o non sufficiente per i posti assegnati?

In questa eventualità, si procede a nomina delle Graduatorie di Merito.

Come funzionano le assunzioni da Graduatoria di Merito

Alle GM è assegnato il 50% dei posti per le assunzioni.

Si attinge alla Graduatoria in questo ordine e in questi numeri:

  1. concorso ordinario GM 2016: tutti i posti vacanti e disponibili destinati ai concorsi. Se la graduatoria è scaduta, mantengono il diritto solo i relativi vincitori
  2. concorso straordinario GM 2018: 50% dei posti che rimangono dalle assunzioni delle GM 2016
  3. infine, concorso ordinario GM 2020: 50% dei posti che rimangono dalle assunzioni delle GM 2016 (e ulteriori posti vacanti che rimangono dalle precedenti assunzioni)

Per quanto riguarda il concorso ordinario 2020, è possibile che siano destinati una maggiore quantità di posti.

Vediamo quali.

Concorso ordinario 2020

Il numero di posti destinati alle assunzioni dal concorso ordinario 2020 potrebbe essere maggiore rispetto a quello previsto.

L’anno scorso, infatti, sono stati restituiti dei posti destinati al concorso ordinario e poi assegnati alle GAE e alle GM 2018.

Questo è ciò che dice la normativa:

“Si rammenta infine che, non essendo disponibili le Graduatorie di Merito dei concorsi ordinari per la scuola dell’Infanzia e Primaria e della Scuola Secondaria di I e II grado, gli Uffici, al fine di assicurare la massima copertura dei posti vacanti e disponibili, potranno destinare i posti riservati a tali procedure ove necessario per garantire le immissioni in ruolo dell’anno scolastico in esame da graduatorie concorsuali e da graduatorie ad esaurimento, ferma restando la necessità di registrare il numero dei posti assegnati in eccedenza, ai fini del relativo recupero in occasione delle immissioni in ruolo da concorso ordinario… 

Fonte: OrizzonteScuola

Fase straordinaria

Con il Decreto Milleproroghe, si prolungano le assunzioni straordinarie per l’a.s. 2022/23 dalle GPS per le supplenze di prima fascia ma per i soli posti di sostegno.

Quindi, terminate le procedure della fase ordinaria, se rimangono posti non assegnati in ruolo, si procede alla fase straordinaria.

In un primo momento, le assunzioni avvengono a tempo determinato, poiché gli interessati devono svolgere il percorso di formazione e prova.

Successivamente, il contratto diverrà a tempo indeterminato con decorrenza giuridica al 1° settembre 2022.

Altre procedure: Call veloce e concorso straordinario 2021

Al momento, è ancora confermato l’utilizzo della Call veloce per l’a.s. 2022/2023.

Il Ministero dell’Istruzione deve però ancora chiarire se la Call veloce avverrà prima o dopo le procedure di assunzione da GPS.

Parliamo ora del concorso straordinario 2021.

Il concorso deve ancora svolgersi. La prova disciplinare è comunque prevista entro il 15 giugno 2022.

In realtà, non è ancora certo se il concorso sarà destinato anche alle Scuole dell’Infanzia e Primaria.

Comunque, i docenti che risultano vincitori saranno assunti a tempo determinato nell’a.s. 2022/23 per l’anno di formazione e prova.

I posti assegnati sono quelli residui dalle assunzioni in ruolo a.s. 2021/22.

Ora cerchiamo di riassumere quanto detto finora.

Conclusioni

In definitiva, poniamo ordine alle informazioni citate.

Le immissioni in ruolo per l’a.s. 2022/23 potrebbero seguire questo ordine:

  1. da GAE (50%) e GM (50% con questo ordine: GM 2016, GM 2018 e GM 2020)
  2. da GPS di prima fascia sostegno ed elenchi aggiuntivi, oppure con Call veloce
  3. da Call veloce, oppure GPS di prima fascia sostegno ed elenchi aggiuntivi

È probabile che le assunzioni da concorso straordinario 2021 sui posti residuati dalle assunzioni a.s. 2021/22 possano precedere tutte le altre fasi.

Leggi anche:

Photo credit: pexels.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.