Messa a Disposizione, News

MAD e GPS: il Miur ritratta sulla nota. Via alle domande di Messa a Disposizione

Arriva il passo indietro del Miur sulla nota emanata mesi fa, riguardo MAD e GPS.

Ora anche i docenti in graduatoria possono inviare la MAD.

MAD e GPS: la nuova nota del Miur

Come previsto, il Miur ritratta sulla nota emanata mesi fa.

Arriva oggi la nota che permette ai docenti iscritti in Graduatoria GPS e graduatorie di istituto la possibilità di inviare la Messa a Disposizione.

Ci sono però delle condizioni da rispettare:

  • Devono essere concluse le assegnazioni delle nomine da GaE e GPS nella provincia in cui il docente è già inserito in graduatoria.
  • Devono essere concluse le assegnazioni anche nella provincia di arrivo della Messa a Disposizione.
  • Deve essere esaurita la graduatoria di istituto nella scuola in cui si convoca da MAD.

Il Miur ha specificato che la decisione è stata presa di conseguenza all’emergenza sanitaria e per far fronte alle numerose cattedre mancanti.

Potete trovare la nota del Miur direttamente qui.

MAD in più province? Cosa dice la nota a riguardo

La nota non specifica se sia possibile inviare la MAD in più province.

Nonostante questo, è pensabile che, venendo a decadere la nota precedente, l’incarico preso da MAD non possa essere limitato ad un’unica provincia.

Riguardo questo, è consigliabile chiedere ai sindacati.

Resta il fatto che, in presenza di più domande di Messa a Disposizione, i Dirigenti Scolastici daranno sicuramente la priorità a docenti in possesso di abilitazione e/o specializzazione sostegno.

Ora che il Miur ha ritrattato sulla nota non hai più scuse.

Invia la tua MAD online

Leggi anche:

Photo credit: Pexels.

Altri articoli che possono interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *