Preferenze GPS: devo reinserire le scuole indicate l’anno scorso?
Condividi l'articolo

Al via le domande per le 150 preferenze GPS: i candidati possono indicare le sedi prioritarie in caso di supplenze da Graduatoria.

Ma le preferenze inserite l’anno scorso devono essere riconfermate?

Ecco le ultime novità.

Preferenze GPS: le scuole vanno reinserite

Sono tantissime le domande che gli aspiranti docenti inseriti in GPS si stanno facendo sull’inserimento delle 150 preferenze.

Fra questi, molti si chiedono se le preferenze indicate lo scorso anno saranno riproposte in automatico dal sistema o meno.

Gli ultimi aggiornamenti confermano che la domanda presente su Istanze Online è bianca, da compilare quindi completamente da capo.

Gli aspiranti intenzionati a confermare le scuole già inserite l’anno scorso dovranno perciò reinserirle nuovamente.

Ma quali altre informazioni è bene sapere sulla domanda?

La domanda è facoltativa

La domanda contenente le preferenze è del tutto facoltativa.

Inoltre non è necessario indicare tutte e 150 le preferenze. Gli aspiranti potrebbero infatti indicare anche solo una scelta.

Ma è bene fare molta attenzione: al momento di turno di nomina, il candidato viene considerato rinunciatario per le preferenze non espresse.

Se non si presenta domanda bisogna sapere che si viene esclusi dalla possibilità di ottenere incarichi di supplenza dalle GPS per il prossimo anno scolastico.

In questo ultimo caso sarà necessario aspettare le procedure da Graduatoria di Istituto.

Conviene indicare 150 preferenze?

Dal momento in cui si viene considerati rinunciatari per tutte le preferenze non espresse, conviene in ogni caso compilare le 150 preferenze.

Il principale problema rimane però il fatto che non si conoscono le reali disponibilità delle cattedre.

Leggi anche:

E seguici su Facebook e Instagram.

Photo credit: unsplash.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.