Scuola d’estate: quali scuole parteciperanno? Candidature aperte

Scuola d’estate: quali scuole parteciperanno? Candidature aperte
Condividi l'articolo

Il Ministro Bianchi ha confermato il Piano Scuola Estate anche quest’anno: le istituzioni interessate devono inviare le candidature secondo le linee guida del Ministero.

Ma di quali istituzioni si parla? Dove si farà scuola d’estate?

Scuola d’estate: scuole aperte da giugno a settembre

Già sperimentato lo scorso anno, il Piano scuola estate sarà in vigore anche per i mesi estivi di quest’anno scolastico.

Questo è ciò che ha deciso il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi. Le scuole rimarranno quindi aperte da giugno a settembre.

Ecco come saranno suddivisi i periodi:

  1. Prima fase: giugno 2022. Rinforzo e potenziamento delle competenze disciplinari e relazionali, anche in riferimento all’accoglienza e l’inserimento di alunni provenienti da contesti migratori, in particolare dei profughi ucraini;
  2. Seconda fase: luglio e agosto 2022. Rinforzo e potenziamento delle competenze disciplinari e della socialità in contesti di “scuola aperta”, “scuola all’aperto” e spazi di comunità territoriale;
  3. Terza fase: settembre 2022. Introduzione al nuovo anno e continuo potenziamento.

Le istituzioni scolastiche che intendono partecipare devono rispondere all’avviso del PON (Piano Operativo Nazionale) intitolato “Socialità, apprendimenti e accoglienza“.

Ma quali sono le istituzioni interessate?

Scuola d’estate: quali scuole rimarranno aperte?

Al momento, le istituzioni scolastiche interessate al Piano Scuola Estate possono presentare la propria candidatura entro il 1° giugno 2022.

Quindi non è ancora possibile decretare quali scuole rimarranno aperte anche d’estate.

Comunque, la proposta del Ministero è indirizzata a queste istituzioni:

  • istituzioni scolastiche statali del primo ciclo di istruzione (Scuola Primaria e Secondaria di primo grado)
  • istituzioni scolastiche statali del secondo ciclo di istruzione (Scuola Secondaria di secondo grado)
  • scuole paritarie “non commerciali” Primarie e Secondarie di primo e di secondo grado di cui alla legge 10 marzo 2000, n. 62 (scuole paritarie presenti nell’anagrafica del sistema informativo SIDI dichiaranti di non aver presentato, per il presente avviso, altre candidature per scuole dello stesso plesso)
  • Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti (CPIA)

Leggi anche:

E seguici su Facebook e Instagram.

Photo credit: pexels.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.