Supplenze da GPS e GAE: via alle domande online. Le info utili
Condividi l'articolo

Da oggi, 2 agosto 2022, è possibile inviare domanda con le 150 preferenze per le supplenze da GPS e GAE.

La domanda è facoltativa, ma cosa succede se non si presenta?

Ecco le info utili.

Supplenze da GPS e GAE: cosa sono le 150 preferenze?

Il Ministero ha pubblicato l’informativa relativa alla scelta delle 150 preferenze per gli iscritti in GAE e GPS di prima e seconda fascia.

Le domande possono essere compilate su Istanze Online dalle ore 9.00 del 2 agosto alle ore 14.00 del 16 agosto 2022.

Di che cosa si tratta?

Innanzitutto partecipano alla procedura gli aspiranti docenti che risultano iscritti nelle GAE 2022/25 e nelle GPS 2022/24 di prima e seconda fascia.

Questi aspiranti, per partecipare alle supplenze al 30 giugno e 31 agosto, possono compilare una domanda online nella quale indicare 150 sedi di preferenza.

Le preferenze possono essere di due tipipuntuali e sintetiche.

Con la preferenza puntuale si indica la singola scuola.

Invece, con la preferenza sintetica, si indica un ambito territoriale quale distretto o comune.

Ma c’è al momento un grande problema.

La scelta infatti non si presenta per nulla facile: non è possibile conoscere in anteprima le disponibilità delle cattedre.

E, in aggiunta, alcune GPS definitive non sono ancora state pubblicate.

Cosa succede se non si invia la domanda o se non si indicano tutte le sedi?

Cosa succede se non indico tutte le sedi?

La domanda contenente le preferenze è del tutto facoltativa.

Inoltre non è necessario indicare tutte e 150 le preferenze. Gli aspiranti potrebbero infatti indicare anche solo una scelta.

Ma è bene fare molta attenzione: al momento di turno di nomina, il candidato viene considerato rinunciatario per le preferenze non espresse.

Ricordiamo anche che, qualora il candidato scelga la preferenza sintetica, l’assegnazione delle scuole verrà eseguita mediante il codice meccanografico (in ordine alfabetico e decrescente).

E se invece non si presenta la domanda?

Cosa succede se non presento la domanda?

La compilazione della domanda con le 150 preferenze è fondamentale e necessaria per poter partecipare agli eventuali incarichi di supplenza al 30 giugno e 31 agosto 2023.

Quindi, se non si invia l’istanza, non si potrà partecipare alla procedura da GPS e GAE.

L’aspirante in questione dovrà perciò aspettare le nomine da Graduatoria di Istituto.

Sarà comunque possibile, per chi non ha inviato l’istanza, presentarla per l’a.s. 2023/24.

Leggi anche:

E seguici su Facebook e Instagram.

Photo credit: pixabay.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.