Assunzione precari scuola: ecco perché dovresti inviare la tua MAD ora!

Ultime novità riguardo l‘assunzione precari scuola: uno dei periodi più favorevoli per le convocazioni da MAD si sta avvicinando.

Il mese di dicembre rappresenta uno dei periodi migliori nei quali candidarsi per inviare la propria domanda di Messa a Disposizione.

Ecco perché.

Assunzione precari scuola: cosa succede a dicembre

Dicembre è un mese solitamente amato da tutti, chi più chi meno.
Siamo abituati a considerarlo il mese del Natale, dei regali, delle temperature pungenti e, in generale, del tempo che possiamo spendere con la nostra famiglia.

Ma, per il mondo della scuola, dicembre è molto più di questo.
In questo periodo, infatti, sono molti i docenti che approfittano del periodo di ferie per poter tornare dalla propria famiglia. Partiamo da questo presupposto, dal momento che molti docenti che lavorano nella scuola solitamente si sono dovuti spostare dal sud Italia per andare a ricoprire le cattedre del nord, che sono ben più numerose rispetto a quelle del sud.

Considerando il fatto che sono in molti i docenti a tornare nei propri luoghi d’origine durante le vacanze natalizie, questo significa una cosa soltanto: molte cattedre rimangono scoperte anche dopo le feste di Natale.

Perché diciamo questo?

Perché molti docenti spesso ritardano il momento in cui tornano al lavoro, anche ben oltre la data di scadenza delle settimane di ferie per le festività natalizie.

Ecco perché diciamo che questo rappresenta uno dei periodi migliori in cui candidarti come supplente con la domanda di Messa a Disposizione.

Gli aspiranti docenti che hanno già ricoperto incarichi di supplenza in passato, questo già lo sanno: ecco perché solitamente approfittano delle vacanze natalizie per inviare la loro MAD.

Proprio perché noi siamo a conoscenza di questo fatto, ti consigliamo di avvantaggiarti rispetto a loro e ti inviare la tua MAD già in questo periodo.
Così facendo, potrai posizionarti tra le prime candidature che arriveranno e che i Dirigenti Scolastici avranno sottomano quando andranno a convocare i supplenti.

Invia la tua MAD online

Che cos’è la domanda di Messa a Disposizione

Se hai già lavorato nel mondo scuola, saprai già che cos’è una domanda di Messa a Disposizione e a cosa serve.
In quel caso, quello che ti diremo in questo paragrafo non rappresenterà nulla di nuovo per te (ma prova a leggere i paragrafi successivi: siamo certi che troverai sicuramente quale notizia molto importante per il tuo futuro come docente).
Se, invece, sei nuovo del mestiere, ti spieghiamo brevemente di che cosa stiamo parlando.

La domanda di Messa a Disposizione (MAD) è un curriculum che un singolo invia ad un istituto pubblico per candidarsi come supplente nella scuola.
È possibile candidarsi sia come docente che come personale ATA (il personale amministrativo, tecnico e ausiliario che lavora negli istituti scolastici).

Inviando la tua domanda di Messa a Disposizione, potrai ottenere sia incarichi di supplenza lunghi (che ricoprano l’intero anno scolastico) sia brevi (supplente di qualche mese o settimana).

Solitamente, per poter inviare la MAD sono richiesti determinati requisiti (li abbiamo indicati in maniera approfondita in questo articolo).

Ma, vista la continua richiesta e necessità di docenti negli istituti scolastici, spesso e volentieri vengono considerate anche candidature che non possiedono ancora tutti i requisiti necessari.

Invia la tua MAD online

Messa a Disposizione senza Laurea magistrale

Posso inviare la MAD anche se possiedo solo la Laurea triennale?

Ecco un esempio di domanda che ci viene posta spesso dai nostri clienti.
La risposta è: sì.
La MAD può essere inviata anche senza la Laurea magistrale.

Per correttezza, però, dobbiamo sottolineare quanto segue: le scuole danno sempre la precedenza a chi possiede la Laurea magistrale. Questo perché una Laurea magistrale conferisce accesso ad una o più Classi di Concorso: la Laurea triennale no.

Spesso, però, le scuole si ritrovano a convocare docenti che si sono candidati con la MAD pur avendo solo la Laurea triennale. Questo capita soprattutto per quanto riguarda il sostegno.

Il problema qui, è piuttosto rilevante, perché per insegnare sul sostegno sarebbe necessaria l’abilitazione adeguata.
Il problema è che mancano i docenti che la possiedono: di conseguenza, tutti gli anni le scuole si ritrovano senza insegnanti di sostegno.

E dove li cercano?

Tra le domande di Messa a Disposizione che pervengono alle scuole.

Invia la tua MAD online

Messa a Disposizione province: in quali è meglio candidarsi?

Ecco un’altra domanda che i nostri clienti ci pongono spesso.

Dove posso candidarmi per avere maggiori possibilità di essere convocato?

Esistono diverse province nelle quali vi sono maggiori possibilità di ottenere una supplenza.
Solitamente, noi consigliamo di inviare la MAD nelle province minori e di evitare le grandi città (ad esempio: Milano e Roma).

Questo perché solitamente nelle province più grandi vi sono molti istituti ma anche molti docenti che si candidano: di conseguenza, la concorrenza è nettamente maggiore rispetto alle città e province più piccole.

Ne abbiamo parlato in maniera approfondita in questo articolo.

Come compilare la MAD?

Veniamo ora all’ultima questione di cui vorremmo parlarti con questo articolo.

In principio abbiamo sottolineato il fatto che dicembre rappresenti uno dei mesi più favorevoli per convocarsi con la domanda di Messa a Disposizione.

Ora vogliamo spiegarti qual è il metodo migliore per potersi candidare con la MAD.

La domanda di Messa a Disposizione può essere compilata anche in maniera autonoma.
Se la compili da solo potrai farlo gratuitamente, questo è vero.
Però, dovrai impegnarti molto e avere a disposizione un’infinità di tempo.

Sai perché?

Perché dovrai ricercare gli indirizzi mail di ogni istituto scolastico dove vorrai candidarti e andare sui loro siti, dove potrai inviare la tua candidatura una per una.

Immagina doverti candidare su Roma o su Firenze.
Probabilmente inizieresti oggi e finiresti a gennaio.
Questa è una previsione che facciamo tenendo conto che tu abbia una vita da vivere, nel mezzo.
E non un sacco di tempo da perdere.

Però, se vuoi risparmiare tempo e fatica, per te esiste un’altra soluzione.

Ad esempio: puoi compilare la tua MAD su Docenti.it, una piattaforma che invia la tua domanda in maniera automatica a tutti gli istituti della provincia da te selezionata.
Dopodiché verrai ricontattato da un consulente (entro 24h lavorative) che riepilogherà la tua MAD, correggendola da eventuali errori e la invierà agli istituti.

Successivamente, il consulente che si è occupato della tua MAD avrà premura di inviarti un report con indicate tutte le scuole che hanno ricevuto la tua MAD.
Inoltre, verrai inserito gratuitamente sull’Elenco Nazionale Supplenti, una piattaforma consultata da più di 12mila istituti, sia pubblici che privati.

Come puoi vedere, i vantaggi di inviare la tua Messa a Disposizione con il nostro servizio di Invio MAD online sono maggiori rispetto alla scomodità di compilarla in maniera autonoma.

Abbiamo più volte sottolineato quanto dicembre sia un mese molto importante perché aumenta le tue possibilità di essere convocato come supplente.

Oggi è il primo giorno di dicembre.

Cos’aspetti?

Invia la tua MAD online

Leggi anche:

Photo credit: Unsplash.