GPS supplenze: convocato da una delle 150 scuole. Cosa accade se rifiuti
Condividi l'articolo

C’è ancora tempo per fare la scelta delle 150 sedi per partecipare alle GPS supplenze.

Le preferenze da inserire sono molto importanti: che cosa dobbiamo sapere a riguardo?

Ci sono delle sanzioni se rifiuto una convocazione?

GPS supplenze: cosa sono le 150 preferenze

Tutti i docenti inseriti nelle GPS e GAE interessati a partecipare agli incarichi di supplenza del prossimo anno scolastico devono compilare la domanda delle 150 preferenze.

La domanda, da inviare attraverso Istanze Online, sarà disponibile sulla piattaforma fino alle ore 14.00 del 16 agosto.

Si tratta di un passaggio fondamentale e necessario per poter ottenere incarichi al 30 giugno e 31 agosto 2023.

All’interno della domanda, quindi, si possono inserire fino a 150 preferenze di sede.

Si parla di preferenze puntuali e sintetiche:

  • puntuali: singola Scuola
  • sintetiche: Comune o Distretto

Rimane quindi esclusa la possibilità di indicare la Provincia.

Il docente dovrà quindi inserire, in base ad un ordine di priorità personale, la Classe di Concorso preferita e, di conseguenza, tutti gli altri elementi (tipo di contratto, cattedra ecc…).

Ma inserire tutte e 150 le preferenze non è obbligatorio.

Cosa succede se non indico tutte le sedi?

Un aspirante potrebbe decidere di indicare anche una sola preferenza delle 150 totali.

Ma è bene fare molta attenzione: al momento di turno di nomina, il candidato viene considerato rinunciatario per le preferenze non espresse.

Cosa succede se rifiuto una convocazione di supplenza?

Come abbiamo detto, un aspirante docente può anche decidere di inserire una preferenza su Comune o Distretto.

Potrebbe quindi succedere di essere convocati da una delle scuole di quel territorio, difficilmente raggiungibile o di non gradimento.

Cosa succede quindi se rifiuto una convocazione da una delle 150 sedi che ho indicato?

La scelta attenta e consapevole delle sedi diventa in questo caso fondamentale.

Secondo l’OM, il candidato che rifiuta una convocazione da una sede espressa non potrà più prendere altre supplenze da GPS.

Pierfrancesco Caressa, di Snals-Confsal, aggiunge che: “poi, in caso di esaurimento incapienza delle GAE e GPS, per quest’anno rischio di non poter prendere la supplenza da Graduatorie di Istituto“.

Attenzione quindi alle preferenze GPS che si decidono di indicare.

Leggi anche:

Photo credit: pexels.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.