Ritorno a scuola: se un alunno è positivo cosa succede?
Condividi l'articolo

Il ritorno a scuola di settembre è sempre più vicino. Quali sono le disposizioni da adottare in merito alla situazione Covid?

Cosa succederà in caso di positività in classe?

Ritorno a scuola: le disposizioni Covid

Nella nota 1998 del 19 agosto, il Ministero dell’Istruzione ha riepilogato tutte le misure adottate dalla scuola italiana in merito allo stato di emergenza dovuto alla pandemia da Covid.

Ma le norme adottate dal Governo nell’ultimo anno scolastico cadranno il 31 agosto.

Di conseguenza, dal 1° settembre, decadranno tutti gli obblighi che avevano caratterizzato docenti e alunni.

In particolare:

  • non si utilizzeranno le mascherine
  • non ci sarà il distanziamento
  • stop all’obbligo vaccinale

Rimane però un dubbio: che cosa ne sarà degli studenti positivi?

Sarà di nuovo attivata la DAD?

Alunno positivo: che cosa succede

Il Ministero ha ribadito che non sarà possibile recarsi a scuola con test positivo.

Ma che supporto didattico spetta all’alunno rimasto a casa in isolamento?

Le ultime notizie riportano due possibilità.

Attualmente, la gestione dell’alunno con positività si rifà al DL n. 24/2022.

Per questo, la DAD (didattica a distanza) potrà ancora essere utilizzata per sostenere in via telematica gli alunni positivi a casa.

Ma se il Contratto integrativo DAD fosse scaduto il 31 marzo?

In questo caso sarà il Collegio dei Docenti a decidere come comportarsi.

La delibera del Collegio deve comunque contenere in maniera specifica i casi per cui può essere attivata la DAD.

Ma per il momento mancano indicazioni specifiche.

Si attende perciò la sottoscrizione del nuovo Contratto.

Leggi anche:

E seguici su Facebook e Instagram.

Photo credit: unsplash.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.