Invia la MAD sostegno: 3 consigli utili per ottenere una convocazione
Condividi l'articolo

Perché è tutt’ora utile candidarsi nelle scuole con una MAD sostegno?

Ecco 3 consigli utili per candidarsi ed ottenere incarichi di supplenza nelle scuole.

Messa a Disposizione: perché è utile candidarsi?

Gli istituti scolastici hanno chiuso i battenti, l’estate è appena iniziata!

Settembre sembra un mese lontano, troppo lontano per pensare già a quando le scuole riapriranno e a quando le segreterie scolastiche dovranno convocare i supplenti per l’anno nuovo!

Un mese lontano, questo è vero… ma non troppo.

Se sei un aspirante docente o un neolaureato, saprai che la folla di colleghi
che ogni anno vanno a caccia di supplenze si allarga sempre di più.

Quest’anno, con la riapertura anticipata delle graduatorie, non tutti gli aspiranti sono riusciti ad inserirsi (e ad inserirsi bene): e questo significa una cosa soltanto…

… Che molti docenti sono rimasti fuori dalle graduatorie.
Altri, non verranno convocati perché godono di un punteggio troppo basso e c’è troppa concorrenza…
… Mentre, altri ancora, saranno depennati, per via degli errori che hanno commesso.

Questa panoramica può rappresentare quello che potrebbe accadere, come conseguenza di questo aggiornamento graduatorie anticipato e frettoloso.

Fatta questa dovuta premessa iniziale, sappiamo benissimo che, una volta terminata la scuola, l’ultimo pensiero di un aspirante docente è proprio quello di proiettarsi con la mente già a settembre, mese in cui le segreterie inizieranno a convocare i supplenti.

Ma…

Se vuoi davvero riuscire ad ottenere una convocazione a scuola quest’anno,
è meglio per te se inizi a pensare a come puoi fare,

per avvantaggiarti rispetto alle migliaia di docenti che si candideranno per il prossimo anno scolastico.

A questo scopo, abbiamo decido di darti 3 consigli utili per poterti avvantaggiare rispetto ai tuoi colleghi e… aumentare le tue possibilità di ottenere una convocazione!

Ma prima…

Vogliamo parlarti del ruolo della MAD sostegno e del perché dovresti candidarti con questa tipologia di Messa a Disposizione nelle scuole!

MAD sostegno

MAD sostegno: perché dovresti inviarla

Gli istituti scolastici vanno sempre a caccia di supplenti di sostegno.

Vogliamo darti questa informazione prima di tutto perché è vera e seconda cosa, anche perché è giusto che tu sappia che tipo di ruolo gli istituti ricercano principalmente.

I docenti di sostegno scarseggiano perché ci sono sempre meno docenti specializzati per questo ruolo.

Di conseguenza, è chiaro che le scuole vadano sempre a caccia di docenti che possano occupare “cattedre” di sostegno, specialmente oggigiorno, per far fronte alle necessità dei molteplici alunni che le richiedono.

Questo è uno dei motivi per i quali i nostri consulenti, durante la consulenza che segue la compilazione della domanda di Messa a Disposizione, consigliano sempre ai nostri clienti di lasciarsi aperta la possibilità di candidarsi anche sul sostegno.

Con questo non vogliamo assolutamente sminuire questo delicato ruolo: ci teniamo a ribadirlo bene.

Il ruolo dell’insegnante di sostegno è uno dei più delicati in assoluto e richiede attenta preparazione,
empatia e massimo rispetto dei bisogni e delle necessità che l’alunno presenta.

Non è un ruolo per tutti e se un aspirante docente si candida come supplente per questa posizione, deve esserne assolutamente consapevole.

Questo è bene dirlo.

Ma è anche corretto dire che può capitare che un aspirante docente intraprenda questo ruolo senza averne le competenze o i titoli adeguati per poterlo fare…

… E si dimostri, alla fine, più portato ad esercitare questa professione di altri.

La teoria non è tutto: è indispensabile, questo è vero, ma è anche vero che per un ruolo di questo genere serve predisposizione…

… E non è detto che un aspirante docente non possa “scoprirla” strada facendo, magari imboccando questa strada “per sbaglio”.

Noi auguriamo sempre a qualunque aspirante docente di trovare la propria strada: qualunque essa sia!

Stringendo il discorso…

Questi sono i motivi per i quali consigliamo sempre ai nostri clienti di inviare una MAD sostegno.

Perché gli istituti sono spesso privi di queste figure.
E ne hanno urgente bisogno.

Per questo, convocano i supplenti tramite le MAD sostegno che arrivano agli istituti!

Invia la tua MAD sostegno

Domanda di Messa a Disposizione: 3 consigli utili

Oggigiorno, ci sono sempre più persone che vogliono entrare nel mondo scuola per insegnare.

Alcune lo fanno perché sono realmente motivate e vedono l’insegnamento come la loro strada definitiva…

… Altre, invece, si immettono in questo percorso per via delle esigenze che tutti noi abbiamo: trovare un lavoro, uno stipendio, avere una “minima” stabilità…

Il problema, però, è proprio questo:
i docenti che si candidano per entrare nella scuola come docenti sono tanti.

E, ogni anno, sono sempre di più.

In qualche modo, la strada dell’insegnamento fa gola, anche perché, diciamocelo, viene sempre un po’ troppo sottovalutata.

Molte persone credono che insegnare sia semplice e che non richieda particolari doti o caratteristiche.

Ma, ovviamente… Noi sappiamo che non è così.

Fatto sta che sempre più persone ci provano.
Tentano la fortuna cercando di entrare nel mondo scuola.

E il canale idoneo per questo tipo di reclutamento è proprio la domanda di Messa a Disposizione.
E noi sappiamo bene il perché.

La MAD non richiede particolari requisiti:
infatti, ci sono sempre più persone che si candidano pur avendo solo il diploma.

Anche in questo caso, molti tentano la sorte.
Alcuni sono anche iscritti in graduatoria, ma sono consapevoli di avere un punteggio basso: e quindi, ci provano.

Inviano la loro MAD agli istituti e sperano in una convocazione.

Ma quanti, effettivamente, ci riescono?
Quanti riescono ad ottenere una convocazione?

MAD sostegno

Scegli la giusta piattaforma

Nel paragrafo precedente abbiamo promesso di consegnarti 3 consigli che possano esserti utili ai fini di una convocazione da MAD.

Ed ecco il primo:

affidarti ad una piattaforma seria,
che si occupi di inviare la tua MAD automaticamente a tutti gli istituti.

Attenzione: non inviare la tua domanda da solo
!

Sappiamo che compilare e inviare una MAD in maniera autonoma è un procedimento gratuito e molti aspiranti docenti scelgono questa strada per questo motivo.

Ma… non è la via più efficace.

Infatti, inviare la propria MAD in maniera autonoma è un procedimento lungo, che porta il docente a doversi candidare su ogni sito di ogni istituto scolastico: questo significa dover cercare i siti di tutti gli istituti e compilarne il form online.

Affidarsi ad una piattaforma specializzata, invece,
richiede sì un investimento (minimo) di soldi, questo è vero…

… Ma ti consente anche di ricevere un assistenza, una consulenza e un aiuto enorme,
da parte di professionisti del settore.

Tutte caratteristiche assolutamente non trascurabili, dal momento che la MAD rappresenta la tua porta di accesso al mondo scuola.

Invia la tua MAD qui

Affidati ad un team di esperti

L’assistenza di un consulente esperto fa la differenza.

Avere una persona al tuo fianco, che ti possa aiuta nella compilazione della tua MAD, nella correzione di eventuali errori.

Una persona fidata, che possa assisterti in tutto il processo e che invii automaticamente la tua MAD a tutti gli istituti della provincia da te scelta.

Queste sono cose che fanno la differenza.

E a proposito di invii automatici…

Programma la tua MAD per settembre

Il fatto che giugno non sia effettivamente uno dei migliori periodi nei quali candidarsi con una MAD negli istituti scolastici, non significa che tu non possa già candidarti per settembre.

Docenti.it ha ideato un sistema che ti consente di programmare fino a 3 domande di Messa a Disposizione,
che la nostra piattaforma invierà automaticamente nei periodi migliori,
quelli che tu hai scelto.

Di conseguenza, se vuoi già adesso candidarti con una MAD per settembre, puoi farlo!
Se vuoi già programmare la tua domanda per settembre, puoi farlo!

Ti basta solo attivare MAD Plus, il servizio aggiuntivo di Docenti.it che ti consente di aggiungere solo 16 euro alla tua MAD e programmare 3 invii per i periodi migliori dell’anno scolastico.

Ovvero: periodi durante i quali le scuole cercano supplenti in maniera massiccia.

Con Docenti.it avrai un team di consulenti esperti del settore, che ti ricontatteranno entro 24h lavorative dalla compilazione della tua domanda.

La tua MAD verrà riepilogata, corretta da ogni eventuale errore e infine… inviata automaticamente a tutti gli istituti della provincia da te selezionata!

Vuoi candidarti con una MAD sostegno?
Puoi farlo!

Vuoi avvantaggiarti rispetto alle migliaia di docenti che si candideranno per insegnare a settembre?

Allora, non aspettare altro tempo!
Programma adesso la tua MAD!

Attiva ora MAD Plus qui

Contatta la redazione

Hai dubbi da porci o domande riguardo il servizio di invio Messa a Disposizione?

Puoi contattare la nostra redazione a questo indirizzo: [email protected]

Riceverai una risposta alle tue domande nel breve tempo possibile.

Vuoi approfondire l’argomento?
Leggi anche:

E seguici su Facebook e Instagram.

Photo credit: Pixabay

author-avatar

Martina Vaggi

Classe 1991, copywriter e scrittrice. Nata a Sale, un paesino in provincia di Alessandria. Scrive dall’età di 10 anni. Nel 2015 si laurea in Lettere Moderne presso l’università di Pavia. Nel 2020 pubblica il suo primo libro "Il diario del silenzio - Storie reali di quarantena" che descrive il processo di cambiamento della vita di 40 persone ai tempi del Covid. Nel 2022 si trasferisce a San Marino per lavorare come copywriter per Docenti.it